I risultati della quindicesima giornata Seconda fase

Serie A – Itas Cup – 15esima Giornata Seconda fase – Playoff Race – 10 febbraio 2015 – Seconda Fase – 15° Turno
E’ ripresa la seconda fase del Campionato di Serie A con la disputa della penultima giornata del Playoff Race. Tra i risultati delle sei partite in programma, spiccano le, contemporanee, sconfitte delle prime due della classe: Asiago e Val Pusteria.

La formazione di John Parco cede le armi di fronte ad un Milano che più di un volta in questa stagione è riuscito a metterlo in difficoltà mentre quella di Mario Richer cede, di schianto, davanti al proprio pubblico di fronte ai Rittner Buam. Le due sconfitte, invero, hanno, sicuramente una diversa chiave di lettura. Quella dei Leoni giallorossi è, infatti, assolutamente indolore ed anzi, visto il risultato di Brunico, consente a Borrelli e compagni di festeggiare la, matematica, conquista della prima posizione nella classifica del Master Round. I giallorossi difatti, paiono mollare solo sul finale, forse sull’onda delle notizie che arrivano dall’etere e che danno i rivali giallo-neri, largamente perdenti in casa. Tra le file dei meneghini, sicuramente, da apprezzare la bella prova del ventitreenne goalie, Federico Tesini. Bellissima la cornice di pubblico che ha sicuramente apprezzato un match ben giocato ed appassionante.

I Rittner Buam sbancano meritatamente il Lungo Rienza con un punteggio finale che non dà adito ad interpretazioni. Il Val Pusteria comincia malissimo la partita. Subisce il primo goal dopo che la lancetta dei secondi non ha completato neppure la metà del suo primo giro e becca lo 0-2 dopo altri due minuti. Un inizio terribile che, compromette, di fatto, l’intera gara di Devos e compagni. Nel secondo drittel i Lupi si lasciano condizionare, ulteriormente, dal nervosismo, perdono Berzins per penalità partita e chiudono il match con cinque dischi nella gabbia, ben 51 penalità subite e tre passi indietro sul piano del gioco e della autostima. Buona la cornice di pubblico con ben 1550 paganti; rimane da segnalare il positivo debutto del neo acquisto Justin DiBenedetto, ex Dornbirn, tra le file dei Campioni d’Italia.

Il Valpellice trae giovamento dalla scossa derivante dall’esonero dell’Head Coach Jeff Pyle. La squadra, affidata a Fabio Armani, Direttore Sportivo e Assistant Coach, già parte dell’organico societario della Valpe da tre stagioni, è parsa, stasera, più vogliosa di pattinare e giostrare ed ha conquistato una vittoria tanto bella per il gioco espresso, quanto inutile ai fini del miglioramento della posizione in classifica generale.

Il Vipiteno è, probabilmente, la squadra più in forma dell’Elite A ed ha nelle sue file il goalie che, al momento, da maggiori garanzie di tenuta dell’intero campionato. Anche con questa chiave di lettura si spiega l’ennesima vittoria dei Broncos che, questa sera, hanno domato abbastanza facilmente un volenteroso Appiano.

Il Cortina, apparso francamente un po’ svogliato, si è lasciato superare in casa dall’Egna al termine di un match combattuto solo a tratti. La formazione della bassa atesina ha cercato fortemente la vittoria nella speranza di scavalcare l’Appiano e raggiungere una posizione di classifica che gli consenta di evitare l’accoppiamento contro i Broncos, formazione che, in pochi, di questi tempi vogliono affrontare.

Nella partita tra le ultime della classe il Fassa ha sconfitto il Caldaro molto più largamente di quanto non dica il risultato finale. I ladini, oramai matematicamente quinti nella classifica del Playoff Round conoscono già il nome del loro avversario per la susseguente fase, quella dei “Pre-Playoff”. Per questo motivo, a Moena e dintorni, si attende con crescente ansia sportiva, l’inizio della serie contro il Gherdëina, per l’ennesima riedizione dell’attesissimo derby Ladino.

Questi i tabellini delle gare disputatesi stasera:

HC Val Pusteria Lupi – Rittner Buam 1-5 (0-3, 0-2, 1-0) – Stadio Lungo Rienza – Brunico – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Travis Ramsey (Dan Tudin) 0:23; 0-2 Travis Ramsey (Dan Tudin, Patrick Rissmiller) 2:40; 0-3 Thomas Spinell (superiorità numerica) (Ingemar Gruber) 19:33; 0-4 Luca Ansoldi (Simon Kostner, Justin Di Benedetto) 28:30; 0-5 Patrick Rissmiller (Luca Felicetti) 37:24; 1-5 Max Oberrauch (Philip-Michael Devos, Giulio Scandella) 47:11;
Arbitri: Glauco Colcuc e Karl Pichler; Giudici di linea: Cristiano Biacoli e Luca Zatta

Hockey Milano Rossoblu – Asiago Hockey 1935 2-1 (0-1, 1-0, 1-0) – Stadio Agorà – Milano – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 David Aaron Borrelli (Kevin Devergilio) 17:20; 1-1 Edoardo Caletti (superiorità numerica 2) (New Player, Nicola Fontanive) 34:18; 2-1 Edoardo Caletti (Nicola Fontanive, Andreas Lutz) 48:28;
Arbitri: Luca Cassol e Leandro Soraperra; Giudici di linea: Vinicio Volcan e Stefano Terragni

Hc Gherdëina valgardena.it – HC Valpellice Bodino Engineering 5-7 (1-2, 4-3, 0-2) – Stadio Pranives – Selva di Valgardena – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 – Scott Nicolas Campbell (Andre Signoretti, Marco Pozzi) 9:50; 1-1 Jacob Leslie Newton (superiorità numerica) (Ivan Demetz) 13:16; 1-2 David Vincent Brine (superiorità numerica 2) (Andre Signoretti) 15:15; 2-2 Benjamin Bregenzer (Ivan Demetz) 25:57; 3-2 Jacob Leslie Newton (Marko Luomala) 26:51; 3-3 Matt Pope (Marco Pozzi, Scott Nicolas Campbell) 28:38; 3-4 Scott Nicolas Campbell (Matt Pope) 30:48; 4-4 Derek Thomas Eastman (superiorità numerica 2) (Marko Luomala, Daniele Veggiato) 38:42; 5-4 Marko Luomala (superiorità numerica) (Jacob Leslie Newton, Derek Thomas Eastman) 39:23; 5-5 David Vincent Brine (nessun assist) 39:59; 5-6 Scott Nicolas Campbell (Matt Pope) 52:37; 5-7 Matteo Mondon Marin (nessun assist) 52:52;
Arbitri: Claudio Ferrini e Luca Marri; Giudici di linea: Simone Mischiatti e Federico Pace

Hafro Sg Cortina – HC Egna Riwega 1-2 (1-1, 0-1, 0-0) – Stadio Olimpico – Cortina – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Manuel Lo Presti (Steve Pellettier, Paolo Bustreo) 8:10; 1-1 Stanisav Gron (nessun assist) 16:27; 1-2 Michael Sullmann (Vojetech Kubincak, Domenico Perna) 34:39;
Arbitri: Davide Deidda e Thomas Gasser; Giudici di linea: Patrick Gruber e Claus Unterweger

SSI Vipiteno Weihenstephan – HC Appiano Roi Team 4-2 (1-0, 3-2, 0-0) – Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 20:30
MARCATORI: 1-0 Patrick Mair (superiorità numerica) (Florian Wieser, Philipp Pircher) 18:34; 1-1 Jan Waldner (superiorità numerica) (Daniel Peruzzo) 23:42; 2-1 R. Jordan Sayers Owens (Jason Walters) 24:49; 3-1 Florian Wieser (Patrick Mair, Simon Baur) 30:31; 4-1 Tobias Kofler (Philipp Pircher) 30:56; 4-2 Jan Waldner (Tobias Ebner, David Ceresa) 36:19;
Arbitri: Andrea Benvegnù e Michele Gastaldelli; Giudici di linea: Christian Cristeli e Marco Mori

Sv Caldaro Rothoblass – SHC Fassa – Raiffeisen Arena 3-5 (0-0, 1-2, 2-3) – Raiffeisen Arena Caldaro – ore 20:30
MARCATORI: 0-1 Martin Castlunger (inferiorità numerica) (Sami Juhani Ryhanen, Tony Vidgren) 23:00; 1-1 Paolo Widmann (Michael Felderer, Simon Andergassen) 34:31; 1-2 Manuel Da Tos (superiorità numerica 2) (Per Filip William Bjork, Tony Vidgren) 35:58; 1-3 Martin Castlunger (inferiorità numerica) (Tony Vidgren, Thomas Dantone) 42:28; 1-4 Tony Vidgren (Enrico Chelodi, Mattia Bernard) 47:18; 2-4 Denny Deanesi (Alexander Berry) 51:18; 3-4 Alexander Andergassen (Denny Deanesi, Alexander Berry) 55:55; 3-5 Michele Marchetti (Enrico Chelodi, Mattia Bernard) 57:13.
Arbitri: Gregory Loreggia ed Alex Lazzeri; Giudici di linea: Maurizio Lorengo e Federico Stefenelli

Classifica Master Round:
Asiago 83 punti; Val Pusteria 80 punti; Rittner Buam 78 punti; Milano 68 punti; Valpellice 62 punti; Gherdëina 41 punti.

Classifica Playoff Round:
Vipiteno 60 punti; Cortina 48 punti; Appiano 46 punti; Egna 44 punti; Fassa 35 punti; Caldaro 21 punti.

Tags: