KHL, bagarre nella corsa ai playoff ad Ovest

Entra nel vivo la corsa ai playoff della Kontinental Hockey League 2015: in entrambe le Conference si sono già qualificate per la postseason le “solite” corazzate che hanno monopolizzato l’attenzione dei fans da ottobre in poi, con l’unica parziale sorpresa del Sibir Novosibirsk. Per tutte le altre squadre in profumo di playoff, invece, le prossime sei-otto gare saranno tutte delle “finali” anticipate.

Mese sabbatico – La logica conseguenza dello squilibrio visto in questa stagione tra le prime due di ciascuna Division ed il “resto del mondo” è il ricorso all’ampio turnover operato dagli staff tecnici nelle ultime partite della regular season, nell’ottica di ridurre il tempo sul ghiaccio dei portieri titolari e delle punte di diamante, riducendo così il rischio di infortuni e di sovraccarichi di lavoro. Così facendo, paradossalmente, i testacoda così rari nei mesi precedenti diventano un rischio molto più reale. Ad Ovest, il CSKA Mosca continua a guardare tutti dall’alto dei suoi 123 punti, oramai sicuro della prima posizione. Lo SKA di San Pietroburgo ha inanellato due vittorie negli ultimi due impegni, dopo tre sconfitte contro Atlant, Slovan e Ufa. In terza posizione, lo Jokerit di Helsinki deve guardarsi dalla rincorsa della Dynamo Mosca, vittoriosa nelle ultime cinque partite e ora a sole due lunghezze di distanza. I biancoblu faranno visita proprio ai giullari lunedì 9 febbraio: con una vittoria, supererebbero le forti matricole e guadagnerebbero la terza posizione.

Alea iacta EST – Come il CSKA ad Ovest, ad Est il Bars Kazan può dirsi moderatamente sicuro della prima posizione, nonostante la sconfitta per mano della Dynamo Mosca nell’ultimo turno. Il Sibir, oramai saldamente in testa alla Cheryshev, segue infatti a sei punti di distanza e il Metallurg Magnitogorsk, sconfitto nell’ultimo scontro diretto per 3:0, a quattro punti (ma con una partita in meno). Il prossimo turno, lunedì pomeriggio, vedrà però le volpi impegnate contro gli schiacciasassi del CSKA, mentre i leopardi delle nevi affronteranno lo SKA San Pietroburgo, reduce come detto da tre sconfitte nelle ultime cinque gare. In picchiata invece, i falchi di Omsk, che fino a dieci giorni fa lottavano ad armi pari col Sibir per la testa della Cheryshev Division. I biancorossi hanno interrotto oggi un filotto di cinque sconfitte filate e anche se non c’è alcun rischio sorpasso – il Salavat Yulaev segue a venti (!) punti di distanza – non bisogna comunque sottovalutare l’effetto che questi risultati possono avere sul morale dei giocatori.

Chi aspetta… – Dietro alle corazzate, troviamo un paio di squadre che sono oramai sicure dell’accesso ai playoff, mancando oramai solamente la certezza matematica. Parliamo della Dinamo Minsk e del Lokomotiv Yaroslavl a Ovest e della coppia Salavat Yulaev – Barys Astana ad Est. I bisonti bielorussi sono incappati a sorpresa in quattro sconfitte filate, uscendo dalla crisi solamente martedì contro il Medvescak di Zagabria. Serie di sconfitte ancora aperta, invece, per i ferrovieri di Yaroslavl, attesi lunedì da un riscatto in estremo oriente, sul ghiaccio di Vladivostok. Stesso ghiaccio e stesso compito per il Salavat Yulaev, nel mezzo di una tormenta di quattro sconfitte filate e agganciato a 77 punti dal Barys di Astana, che oggi contro il Torpedo cercherà il clamoroso sorpasso.

…e chi fatica – Anche se, matematicamente, l’Amur di Khabarovsk è l’unica squadra ad essere fuori dai giochi, logicamente il cerchio di pretendenti si restringe a poche squadre. O quasi: ad Ovest, infatti, sei squadre sono racchiuse in altrettanti punti, e il solo Slovan Bratislava è oramai fuori dalla corsa. Le matricole di Sochi, a quota 74 punti, possono contare su tre lunghezze di vantaggio sulla Dinamo Riga ottava, ma sopratutto avranno a disposizione due partite in più rispetto ai Lettoni, forti attualmente di un solo punto di vantaggio sul Torpedo e due sull’Atlant. A 68 punti seguono Vityaz e Severstal, due squadre dalle vicende opposte in stagione, che tuttavia si ritrovano inaspettatamente a lottare per un posto nei playoff a sette turni dalla fine. Improbabile, ma tutt’altro che impossibile, l’accesso ai playoff da parte degli orsi di Zagabria, a sole cinque lunghezze dall’ottava piazza ma sconfitti negli ultimi due impegni.
Decisamente meno caotica la situazione della Conference orientale, dove Traktor Chelyabinsk e Avtomobilist Yekaterinburg possono contare su un discreto vantaggio da amministrare negli ultimi turni della regular season. Gli orsi bianchi sono attualmente settimi a 70 punti; tuttavia, le quattro sconfitte rimediate nelle ultime quattro gare li rendono un obbiettivo fin troppo facile per gli automobilisti di Yekaterinburg, che hanno già messo la freccia e si preparano al sorpasso, con una vittoria sull’Atlant nel pomeriggio di sabato. Cinque punti dietro, l’Admiral di Vladivostok è stato agganciato dal Neftekhimik di Nizhnekamsk, dopo essere stato sconfitto quattro volte nelle ultime cinque gare. Le speranze di qualificazione, seppur flebili, ci sono ancora (specialmente se il Traktor dovesse proseguire nella scia di sconfitte) ed è consentito sperare anche al Lada Togliatti, che segue a 63 punti. Fuori dai giochi, invece, Metallurg Novokuztnesk e Ugra, che in settimana ha esonerato l’head coach Dmitry Yushkevich.

In settimana – Giornata di big matches lunedì nove febbraio: alle ore 15:00 italiane, il CSKA Mosca farà visita ai campioni in carica di Magnitogorsk, mentre alle 17:30 Jokerit Helsinki e Dynamo Mosca si giocheranno la terza piazza ad Ovest. Contemporaneamente, lo SKA San Pietroburgo accoglierà i leader della Eastern del Bars Kazan.

 

Conference Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
52
36
3
4
1
0
8
178-86
123
2
54
34
2
2
3
2
11
195-122
115
3
54
34
2
1
1
2
14
156-121
111
4
52
31
4
1
6
0
10
151-104
109
5
52
24
3
4
4
1
16
155-136
91
6
53
22
2
4
6
1
18
142-129
85
7
52
20
2
2
3
3
22
137-150
74
8
54
20
0
3
3
2
26
124-141
71
9
51
16
1
6
5
3
20
130-127
70
10
53
18
1
3
4
3
24
133-146
69
11
53
17
2
4
1
4
25
138-165
68
12
52
15
1
5
6
5
20
133-152
68
13
54
17
3
3
1
2
28
135-168
66
14
54
14
0
5
6
1
28
123-160
59

Conference Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
53
31
2
3
5
0
12
149-106
108
2
52
31
2
1
0
2
16
159-107
101
3
52
29
3
4
2
1
13
151-105
104
4
54
28
1
2
2
5
16
158-128
97
5
54
22
2
1
4
1
24
142-154
77
6
52
19
2
4
5
3
19
152-149
77
7
52
18
1
4
3
3
23
122-138
70
8
53
18
2
2
5
2
24
116-132
69
9
52
15
4
4
3
0
26
138-160
64
10
54
14
2
6
4
2
26
149-179
64
11
53
15
2
5
2
2
27
117-137
63
12
53
13
4
2
4
2
28
123-156
57
13
52
9
2
6
1
2
32
99-169
46
14
54
11
0
3
4
1
35
108-186
44

 

Ovest – Bobrov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
54
34
2
2
3
2
11
195-122
115
2
54
34
2
1
1
2
14
156-121
111
3
52
24
3
4
4
1
16
155-136
91
4
54
20
0
3
3
2
26
124-141
71
5
53
18
1
3
4
3
24
133-146
69
6
54
17
3
3
1
2
28
135-168
66
7
54
14
0
5
6
1
28
123-160
59

Ovest – Tarasov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
52
36
3
4
1
0
8
178-86
123
2
52
31
4
1
6
0
10
151-104
109
3
53
22
2
4
6
1
18
142-129
85
4
52
20
2
2
3
3
22
137-150
74
5
51
16
1
6
5
3
20
130-127
70
6
53
17
2
4
1
4
25
138-165
68
7
52
15
1
5
6
5
20
133-152
68

Est – Kharlamov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
53
31
2
3
5
0
12
149-106
108
2
52
29
3
4
2
1
13
151-105
104
3
52
18
1
4
3
3
23
122-138
70
4
53
18
2
2
5
2
24
116-132
69
5
54
14
2
6
4
2
26
149-179
64
6
53
15
2
5
2
2
27
117-137
63
7
53
13
4
2
4
2
28
123-156
57

Est – Chernyshev division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
52
31
2
1
0
2
16
159-107
101
2
54
28
1
2
2
5
16
158-128
97
3
54
22
2
1
4
1
24
142-154
77
4
52
19
2
4
5
3
19
152-149
77
5
52
15
4
4
3
0
26
138-160
64
6
52
9
2
6
1
2
32
99-169
46
7
54
11
0
3
4
1
35
108-186
44

Tags: ,