4 Nazioni Under 15 – Italia in finale! Battuta ancora l’Ungheria

Giornata ricca di soddisfazioni quella che ha visto l’Italia, ultima in classifica, battere due volte in sei ore l’Ungheria padrona di casa e volare in finale. Non contro l’Austria che aveva giocato il ruolo della squadra da battere, ma ci sarà la Slovenia ad aspettarla.
Nel 4 Nazioni di Kaposvar coach De Biasio dà ancora fiducia al portiere compaesano Zanardi che lo ripaga con ottimi numeri. L’Ungheria tira infatti il doppio delle volte degli azzurri ma le reti che entrano nella gabbia italiana sono solo due. L’Italia va in vantaggio al 17° con Patrick Demetz in powerplay ma gli italiani non mantengono il vantaggio raggiunti dalla rete ungherese a 33 secondi dalla sirena nella stessa situazione di 5 contro 4. Al 36° con la partita in bilico Tamburin si accomoda in panca puniti costringendo ancora l’Italia a giocare con l’uomo in meno, ma a Demetz non importa perché il gardenese in contropiede segna ancora per il nuovo sorpasso. Ancora una volta il vantaggio non regge perché dopo appena due minuti, sempre a ridosso del riposo, l’Ungheria ritrova il pareggio. La zona Cesarini però vale anche per l’Italia che a 16 secondi dalla sirena realizza la terza marcatura col pusterese Alex Zecchetto, difensore spostato in avanti per necessità. Nel terzo tempo l’Ungheria pressa ma il fortino italiano regge. I magiari tolgono il portiere e Zecchetto può realizzare la sua doppietta portando l’Italia in finale.

Nell’altra semifinale la Slovenia s’è presa una bella rivincita della sfida di questa mattina. Contro l’Austria imbattuta s’era arresa nella prima metà di gara, nel pomeriggio invece è successo l’opposto. Austriaci in vantaggio nel primo tempo, poi dopo il pareggio nei primi minuti della ripresa la Slovenia va in gol al 47° e segna il terzo a porta vuota.

Domani a mezzogiorno e mezzo l’Italia si giocherà la finale contro la Slovenia. Per gli Azzurri sarebbe la rivincita più bella dal momento che gli sloveni avevano vinto ai rigori nel match d’esordio di questo torneo.
Andrà come andrà, per la squadra del duo tecnico alleghese è già un risultato migliore delle altre due edizioni disputate quest’anno.  Terzo posto a novembre nella Kufstein Cup e uguale piazzamento a St.Polten all’Hockey Board Tournament di dicembre.

freccia Convocazioni

Semifinali

6 Febbraio 2015
Austria – Slovenia 1-3 (1-0, 0-1, 0-2)
Italia – Ungheria 4-2 (1-1, 2-1, 1-0)

Finali

7 Febbraio 2015
ore 09:30 per il 3° posto: Austria – Ungheria
ore 12:30 per il 1° posto: Slovenia – Italia

Girone preliminare 4 Nazioni

freccia 5 Febbraio 2015
Italia – Slovenia 2-3 d.r. (0-1, 1-0, 1-1, 0-0, 0-1)
Ungheria – Austria 2-3 d.r. (0-1, 1-1, 1-0, 0-0, 0-1)
Austria – Italia 7-1 (3-0, 3-0, 1-1)
Slovenia – Ungheria 4-5 (0-1, 3-1, 1-3)

freccia 6 Febbraio 2015
Austria – Slovenia 6-3 (2-2, 2-1, 2-0)
Ungheria – Italia 1-2 (0-0, 0-0, 1-2)

Classifica gir. preliminare

#      punti i V -et P  gol  +-
Austria    8 3 2 1-0 0 16-6  10
Italia     4 3 1 0-1 1  5-11 -6
Ungheria   4 3 1 0-1 1  8-9  -1
Slovenia   2 3 0 1-0 2 10-13 -3

Tabellini

Austria – Slovenia 1-3 (1-0, 0-1, 0-2)
Marcatori: 17:16 (1-0) Baumgartner Benjamin (Rossi Marco, Pfarrmaier Alexander), 23:25 (1-1) Primozic Zan (Ivancevic Tim, Poklukar Zan), 46:11 (1-2) Ivancevic Tim (Brun Rauh Lan), 59:17 (1-3) Bohinc Martin (Brun Rauh Lan)
Austria: Kortin Marvin (Schmidt Alexander); Payr Julian, Schadl Sandro; Brunner Alexander, Pfeffer Jacob; Nowak Florian, Sivec Peter; Pfarrmaier Alexander, Rauter Dominik; Baumgartner Benjamin “A”, Müller Félix, Rossi Marco; Wohlfahrt Benedikt “C”, Rattensberger Benjamin, Rebernig Maximilian “A”; Moosmann Mica, Neubauer Matthias, Metzler Julian; Kleiss Leon, Mayr Marcel. Allenatore: Wehrhan Thomas; Muschlin Andreas
Slovenia: Kogovsek Ziga (Simencic Til); Brun Rauh Lan “C”, Poklukar Zan; Cjuha Andraz, Vilfan Nace; Sirovnik Nik, Gartner Ziga; Sekne Jan; Ivancevic Tim, Primozic Zan, Markun Lenart; Jenko Jasa, Tavcar Maj “A”, Prostor Anze; Bohinc Martin, Robar Urban, Razingar Tit; Predan Aljaz, Morel Miha, Zor Matic “A”. Allenatore: Kozjek Jure; Rekelj Gorazd
Penalità: 6-6 (2-2, 2-2, 2-2)
Arbitri: Sòs Zoltàn (Sindel Bence, Vàczi Dàvid)
Tiri: 27-21 (9-8, 7-5, 11-8)
Spettatori: 70

Italia – Ungheria 4-2 (1-1, 2-1, 1-0)
Marcatori: 16:02 (1-0, PP) Demetz Patrick (Damin Andrea, Zecchetto Alex), 19:27 (1-1, PP) Kozma Ferenc (Horvàth Làszlò, Pàterka Bence), 35:42 (2-1, PK) Demetz Patrick (Ninz Alex), 37:58 (2-2) Dézsi Bence, 39:44 (3-2) Zecchetto Alex (Demetz Patrick, Damin Andrea), 59:38 (4-2, ENG) Zecchetto Alex
Italia: Zanardi Tommaso (Donini Samuel); Klettenhammer Lukas, Tamburin Giorgio; Damin Andrea “C”, Gobbo Federico; Kustatscher Dennis, Rasom Davide; Demetz Patrick, Zecchetto Alex, Ninz Alex; Klos Valentino “A”, Felicetti Leonardo, Deluca Stefan “A”; Salvai Filippo, Gay Andrea, Pasuch Paolo; Tomasini Patrick, Sambugaro Nicola, Soppelsa Nicola. Allenatore: De Biasio Paolo; Fontana Alessandro
Ungheria: Gönczi Lajos (Farkas Gergely); Balajthy Dàniel, Egyedi Zsolt; Falus Adàm, Seregély Màté “C”; Blazsej Krisztiàn, Fekete Botond; Szabò Zsolt, Horvàth Làszlò; Fehérgyarmati Balàzs, Kozma Ferenc, Ràcz Kristòf; Dézsi Bence “A”, Pàterka Bence, Vértes Nàtàn; Fajcsàk Tamàs, Farkas Màrton, Sàbiàn Balàzs; Varga Tamàs, Csatàdi Gergely “A”, Somogyi Nàtàn. Allenatore: Màthé Csaba; Fekecs Norbert
Penalità: 22-12 (6-4, 12-6, 4-2) – al 26:26, 10 minuti di penalità a Valentino Klos per comportamento antisportivo
Arbitri: Soòs Dàniel (Majoross Dàniel, Kòkai Màrk)
Tiri: 17-33 (6-11, 7-9, 4-13)
Spettatori: 130