Bozen 84 – Il cinismo davanti alla porta rimane un problema

(dal sito dell’EV Bozen 84) – Sabato scorso l’EVB Adige aveva disputato la penultima partita in casa della regular season. Oggi si tratta di affrontare l’HC Alleghe all’Alvise De Toni. Probabilmente una delle partite più importanti in assoluto della stagione in corso.

Il Chiavenna, ospite alla Sill, sabato scorso e immeritato fanalino di coda, doveva essere battuto senza appello. Più facile a dirsi che a farsi. Anche i Weasels hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione dei lombardi.
Coach Harjula poteva contare su Alex Tomasi dell’HC Appiano in porta, ma doveva fare ancora i conti con le assenze di Simon Prudenziati e Christian Ambach.
La squadra di casa inizia con il freno a mano tirato anche se la partita si svolge prettamente davanti alla porta del Chiavenna, anche le occasioni migliori non portano frutti. Come spesso. Per contro, i contropiedi del Chiavenna mettono talvolta in difficoltà la retroguardia dell’EVB Adige. Alex Tomasi sa sempre metterci una pezza.

Le cose non cambiano neppure nella frazione centrale. I Weasels cercano il gol del vantaggio, il Chiavenna aspetta pazientemente le occasioni per ripartire in contropiede. Poco prima del termine arriva finalmente il tanto agognato gol: Gabriel Nibale sorprende il Chiavenna depositando il disco sotto la traversa. 1:0, ma che fatica!
La partita rimane comunque in bilico con il risicato vantaggio fino alla fine, quando cioè Alexander Pancheri affonda il Chiavenna con una sassata dalla linea blu. I tre punti consentono all’EVB Adige di difendere la seconda posizione in classifica, almeno fino ad oggi.
Oggi, infatti, c’è il campione in carica ad attendere i Weasels all’Alvise de Toni. Sul ghiaccio amico l’HC Alleghe è ancora più insidioso. All’andata i tre punti sono rimasti ai Weasels che avevano battuto i bellunesi con 5:2. Nel girone di ritorno però l’Alleghe è ancora imbattuto e si è avvicinato fino a due punti all’EVB Adige. La partita di oggi sarà una cartina tornasole per capire se i Weasels sono pronti per i play off. Inoltre c’è in palio anche il diritto di giocare in casa l’eventuale bella se le due compagini si dovessero rivedere in semifinale. I ragazzi di Tuomo Harjula ce la dovranno mettere tutta per scippare all’Alleghe almeno un punto. Chi conosce la piazza al lago sa che sarà un’impresa ardua.
I Weasels possono contare sulla migliore difesa avendo finora incassato solo 27 gol. Purtroppo hanno segnato solo 59 gol in 18 partite. Molto più prolifico l’Alleghe con 85 gol segnati. Non a caso a guidare la classifica marcatori è un alleghese, Jari Monferone (52 punti). Con Loris De un altro alleghese è in quarta posizione (31 punti). Il primo dei Weasel rimane Alex Tava in nona posizione (25 punti). Soprattutto l’assenza di Christian Ambach pesa sulla prolificità dell’attacco bolzanino. L’Alleghe ha vinto 8 delle 9 partite in casa ed è pari con i Weasels. A favore dei Weasels testimonia la statistica delle vittorie in trasferta: solo il Merano ha fatto meglio. Un altro punto a favore dell’EVB Adige sono le poche penalità. Con 232 è la squadra meno penalizzata del campionato. L’Alleghe ha totalizzato 78 minuti di penalità in più. L’Alleghe non lascerà ovviamente nulla di intentato per fare propri i tre punti in palio. Non sorprenderebbe quindi se schierasse qualche giocatore dell’HC Fassa…

Bozen 84 – Chiavenna 2-0 (0-0, 1-0, 1-0)
Marcatori: 32:22 (1-0) Gabriel Nibale (Florian Gasser, Manuel Basso), 56:44 (2-0) Alex Pancheri
Bozen 84: Grossgasteiger F.; Nibale G., Malfertheiner M., Gasser F., Rolfini A., Quirini A., Kaufmann V., Volcan M., Gamper A., Basso M., Lotti M., Faggioni A., Pechlaner C., Tava A., Hölzl H., Pancheri A., Prudenziati T., Santa H.
Chiavenna: Bertin D.; Balgera L., Montanari A., Maraffio D., Pedrazzini M., De Alberti P., Molinetti D., Piccinelli L., Stricker D., Gherardi S., Lorusso N., Rigamonti P., Gallegioni E., Muia V., Corio R.
Penalità: 12-10 (4-4, 4-4, 4-2)
Spettatori: 123
Arbitro: Marco Bettarini (Matthias Cristeli, Marcolla)