Preview – 14ª giornata Seconda Fase

Mancano tre partite al termine della Seconda Fase, decisive per stabilire le posizioni finali. Giochi ancora aperti per i primi posti, ma gli ultimi treni potrebbero passare già stasera, mentre in caso di vittoria, Asiago e Vipiteno si proietterebbero al primo posto distaccando ampiamente le inseguitrici.

Master Round

renon-asiagoRittner Buam – Asiago Hockey 1935
Ritten Arena di Collalbo – ore 19:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Christian Cristeli, Mattia Mori
Incontro di cartello del Master Round alla Ritten Arena, dove la capolista Asiago, reduce dalla vittoria in rimonta sul Val Pusteria, va a far visita ai Rittner Buam, freschi della vittoria della Coppa Italia ma usciti sconfitti all’overtime dalla sfida contro il Gherdeina, regalandole quindi i primi due punti della seconda fase. Gara dal risultato incerto e all’insegna delle emozioni. Se l’Asiago vince e il Val Pusteria perde contro la Valpe, il primo posto è suo. Nei Buam assenti Alber e Max Ploner, dovrebbe rientrare Rissmiller; nell’Asiago incerto A. Strazzabosco.

valpellice-pusteriaHc Valpellice Bodino Engineering – HC Val Pusteria Lupi
Pala Tazzoli di Torino – ore 20:30
Arbitri: Fabio Lottaroli, Karl Pichler; Simone Lega, Alex Waldthaler
Ultima gara al Tazzoli di Torino per il Valpellice, uscito di nuovo frastornato dall’Agorà, dopo aver incassato un 5-0 senza riuscire a trafiggere Caffi. Per gli uomini di Pyle è il momento della scossa, dopo le ultime, numerose, sconfitte, aspettando le migliori giocate di Brine, assieme a Pope e DiCasmirro in prima linea. Anche i Lupi sono in cerca di riscatti dopo le due sconfitte in Coppa Italia, e in rimonta all’Odegar di Asiago. Allungano il roster del Val Pusteria gli arrivi di R. Andergassen, giovane promessa scuola Caldaro distintosi in questa stagione, e Pichler, al ritorno in giallonero, dove ha già disputato sette stagioni di cui due con la fascia di capitano. Assenze: per il Valpellice Frigo e Campbell, per il Val Pusteria Althuber e Erlacher.

gherdeina-milanoHc Gherdeina valgardena.it – Hockey Milano Rossoblù
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Thomas Gasser, Luca Marri; Marco Bettarini, Federico Pace
Gherdeina e Milano si affrontano al Pranives in una gara che ha più significati per i Rossoblu che devono difendere il quarto posto dalla Valpe, dopo l’allungo a +6. Il Gherdeina ha raccolto i primi due punti del suo Master Round, ma il sesto posto è suo ormai da tempo. Queste ultime gare servono per ritrovare condizione e voglia di vincere in ottica pre-playoff, al fine di superare agevolmente l’avversario e arrivare ai quarti di finale. Per il Milano gara importante: sarà matematicamente quarto se vince e la Valpe perde. Anche nel Milano new-entry arrivata da Caldaro, si tratta dell’attaccante Alex Frei, tra i più prolifici nei Lucci, e determinato a impreziosire la rosa del Milano per i quarti di finale, orfana di Gron, che col suo infortunio all’osso scafoide della mano ha finito la stagione, unico assente Rossoblu stasera. Tra le Furie Rosse mancano Vinatzer, B. Kostner e il giovane Runggaldier.

Classifica Master Round: Asiago 83; Val Pusteria 77; Rittner Buam 72; Milano 65; Valpellice 59; Gherdeina 38.

Playoff Round

appiano-cortinaHC Appiano Roi Team- Hafro Sg Cortina
Stadio del ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Gregory Loreggia, Andrea Moschen; Patrick Gruber, Manuel Manfroi
Appiano e Cortina si sfidano nel match forse più importante della giornata in termini di classifica. In palio il secondo posto nel Playoff Round, conteso tra le due compagini che stanno ritrovando l’energia per il rush finale, con i Pirati forse più in forma dei bellunesi che hanno però dato una buona prova di coraggio e di reazione nella vittoria contro il Vipiteno. Si attendono emozioni e gioco maschio per una gara di tale importanza. Chi vince riceve una bella spinta positiva sul morale, per salvaguardare il secondo posto. Nell’Appiano ancora assente Lacroix. Nel Cortina mancano a referto Moser, Baldo e Lacedelli. Borelli difenderà la gabbia, sarà quindi turn-over tra stranieri.

egna-caldaroHC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblass
Wurth Arena di Egna – ore 19:30
Arbitri: Marco Bagozza, Claudio Ferrini; Matthias Cristeli, Alexander Wiest
Partita di poco significato per il destino delle due squadre della bassa atesina, importante però per crescere e dare spazio magari a qualche giovane. Il destino del Caldaro è già segnato: ultimo posto, a testa alta. L’ultimo ko ha dato la certezza matematica della fine anticipata della stagione dei Lucci, con un’evidente marcia indietro rispetto agli altri team ma consapevoli di aver onorato ogni pista sino al fischio finale. Ora MacAdam punta a concludere con dignità il campionato dei Lucci, orfani di Frei, R. Andergassen e Pichler, trasferitisi a Milano e Brunico. L’Egna deve tentare l’impossibile per migliorare il terz’ultimo posto, ma l’impresa non è facile, prima occasione stasera alla Wurth Arena. Tra le Oche Selvagge manca Dorigatti, più assenti nel Caldaro: Rainer, Meneghini e Gius, prossimo all’operazione al ginocchio.

fassa-vipitenoSHC Fassa – SSI Vipiteno Weihenstephan
Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 20:30
Arbitri: Massimo De Col, Claudio Pianezze; Fabrizio De Toni, Omar Piniè
Il Vipiteno tenta di chiudere la pratica primo posto nel Playoff Round in casa del Fassa, anche per dimenticare gli scivoloni contro Caldaro e Cortina. Il Fassa finirà il campionato probabilmente da penultimo, vedendo l’Egna che si allontana. La voglia di fare bene non manca però gli uomini di Kostner, che venderanno cara la pelle per ragalare il terzo stop consecutivo al Vipiteno. Si preannuncia un match interessante e combattuto, dove i favori del pronostico, a questo punto, servono a poco. Nel Fassa assente Gilmozzi e Tillanen incerto, tra i Broncos assenti Baur, Runer, Sottsas e Wieser in forse.

Classifica Playoff Round: Vipiteno 54; Appiano 46; Cortina 45; Egna 38; Fassa 32; Caldaro 21

Tags: