I risultati del dodicesimo turno della seconda fase

Anche nel dodicesimo turno della seconda fase non trova ostacoli la marcia di Asiago e Val Pusteria, sempre più solitarie nei piani alti della classifica di Master Round, sebbene Valpellice e Gherdëina abbiano provano a rallentarne la corsa. Ai Rittner Buam sono necessari i rigori per piegare un Milano Rossoblu mai domo.
Nel Playoff round  l’Appiano travolge l’Egna e si riappropria della quinta posizione a discapito del Cortina sconfitto dal poker del Fassa. Il Caldaro, a sorpresa, espugna Vipiteno all’overtime.
Il campionato si ferma per dar spazio, nel prossimo weekend, alle Final Four di Coppa Italia in porogramma a Milano (24 e 25 gennaio)

Al Milano Rossoblu non riesce l’impresa di conquistare l’intera posta in palio alla Rittner Arena; nonostante la gara a senso unico a favore dei padroni di casa, i meneghini trovano il vantaggio in superiorità con Tyler Gron, tuttavia, a poco più di tre minuti e mezzo dalla fine, Luca Felicetti trova il guizzo che porta la gara all’overtime concluso a reti inviolare. Ai tiri di rigore Fontanive illude i rossoblu, Gruber, Johansson (suo il rigore decisivo) e Tudin non falliscono i loro tentativi consentendo agli altoatesini di allungare ulteriormente in classifica sui milanesi, i quali, col punto guadagnato, portano a tre le lunghezze sul Valpellice, prossimo avversario sia di Coppa che di campionato.
Rittner Buam – Milano Rossoblu 2-1 so (0-0; 0-1; 1-0; 0-0; 1-0)
Marcatori: (0-1) 26.31 Tyler Gron (Matthew Waddell – Edoardo Caletti) PP; (1-1) 56.22 Luca Felicetti (Dan Tudin – Simon Kostner); (2-1) 65.00 Eric Johansson (rigore decisivo)

Successo sofferto per il Val Pusteria che piega un volenteroso Gherdëina solo nel terzo tempo. I ladini, ancora alla ricerca della prima vittoria in questa seconda fase, passano in vantaggio con Newton, una deviazione fortunosa di Scandella riporta in parità la gara. Nella frazione centrale Elliscasis ribalta il punteggio a favore dei brunicensi che si vedono raggiunti a 22” dal secondo intervallo da Fabrizio Senoner. Ciò nonostante le “Furie Rosse” crollano nella frazione centrale: Scandella riporta in vantaggio i suoi dopo 1’59” dall’ingaggio iniziale, Devos, in serata di grazia, allunga, mentre Bona e Berzins arrotondano il punteggio
Val Pusteria – Gherdëina 6-2 (1-1; 1-1; 4-0)
Marcatori: (0-1) 03.08 Jacob Newton (Marko Luomala – Justin Maylan); (1-1) 08.17 Giulio Scandella (Philip-Michael Devos – Daniel Glira) PP; (2-1) 33.42 Danny Elliscasis (Viktor Schweitzer); (2-2) 39.38 Fabrizio Senoner (Marko Luomala); (3-2) 41.59 Giulio Scandella (Philip Michael Devos); (4-2) 49.02 Philip Michael Devos; (5-2) 50.48 Patrick Bona (Patrick Rizzo – Armand Berzins); (6-2) 53.00 Armand Berzins (Max Oberrauch)

Nella serata in cui la Valpe, e i suoi tifosi, hanno ricordano con un minuto di silenzio l’improvvisa scomparsa di Ivan Ballada, per più di trent’anni attrezzista della squadra torrese, i Bulldogs incassano la seconda sconfitta consecutiva ad opera di un Asiago giunto a Torino con l’intenzione di non far sconti a nessuno. Gara ricca di capovolgimenti di fronte e di botta e risposta: gli stellati aprono le marcature con Sullivan, i padroni di casa, a cavallo dei primi due periodi, ribaltano il punteggio con DiCasmirro e Canale. La gioia del vantaggio dura meno di un battito di ciglia: disco al centro e, nell’azione successiva, DeVergilio pareggia. I biancorossi sfruttano una doppia superiorità con Johnson, i vicentini incassano il colpo rispondendo con due goal, in un minuto e mezzo, portandosi sul momentaneo 4-3, grazie alle marcature di Borrelli e Ulmer. Le emozioni non si esauriscono con la fine del secondo tempo; nella frazione centrale DiCasmirro impatta il punteggio, l’Asiago non si scompone e al primo errore difensivo dei padroni di casa colpisce con DeVergilio. Nel finale coach Pyle tenta la carta dell’uomo di movimento in più, la mossa risulta vana e Bentivoglio ha l’occasione di realizzare il sesto goal della serata dei giallorossi a porta vuota.
Valpellice – Asiago 4-6 (1-1; 2-3; 1-2)
Marcatori: (0-1) 02.48 Daniel Sullivan (David Borrelli – Kevin DeVergilio); (1-1) 17.02 Nate DiCasmirro (Kevin Montgomery – André Signooretti); (2-1) 28.25 Pietro Canale (Matteo Mondon Marin – Vesa Kulmala); (2-2) 28.39 Kevin DeVergilio (Matteo Tessari – David Borrelli); (3-2) 31.34 Trevor Johnson (Scott Campbell – Nate DiCasmirro) PP2; (3-3) 34.55 David Borrelli (Stefano Marchetti – Matteo Tessari); (3-4) 36.26 Layne Ulmer (José Magnabosco – Sean Bentivoglio); (4-4) 52.49 Nate DiCasmirro (André Signoretti – Trevor Johnson); (4-5) 55.58 Kevin DeVergilio (David Borrelli – Matteo Tessari); (4-6) 59.54 Sean Bentivoglio (Mirko Presti – Daniel Sullivan) ENG

Classifica: Asiago p.ti 80; Val Pusteria p.ti 77; Rittner Buam p.ti 71; Milano Rossoblu p.ti 62; Valpellice p.ti 59; Gherdëina p.ti 36

Prossimo turno (29/01):
Asiago – Val Pusteria
Gherdëina – Rittner Buam
Milano Rossoblu – Valpellice

Esordio amaro per Jan Dlouhy, nuovo portiere dell’Egna, travolto dall’Appiano di coach Lefebre. Le Oche Selvagge rimangono in partita per metà gara con le reti di Faggioni e Kubincak (in inferiorità) in risposta a quelle dei Pirati realizzate da Platter e Fabian Ebner. Il goal dei gialloblu di Peruzzo spezza l’equilibrio in pista e consente ai Pirati di prendere il largo con i goal di Eisenstecken (2), Vallerand e Hazen.
Appiano – Egna 7-2 (1-0; 3-2; 3-0)
Marcatori: (1-0) 03.51 Philipp Platter (Robert Raffeiner); (1-1) 23.31 Flavio Faggioni (Vojtech Kubincak) PP; (2-1) 27.14 Fabian Ebner (David Ceresa – Jonathan Hazen) PP; (2-2) 30.23 Vojetech Kubincak (Michael Sullmann) SH; (3-2) 35.16 Daniel Peruzzo (Jonathan Hazen – Matthias Eisenstecken); (4-2) 37.06 Matthias Eisenstecken (Marc Oliver Vallerand); (5-2) 45.22 Marc Oliver Vallerand (Robert Raffeiner); (6-2) 54.00 Jonathan Hazen (Daniel Peruzzo) PP; (7-2) 55.15 Matthias Eisenstecken (Michael Messner)

Preziosa vittoria del Fassa. I ragazzi guidati da Erwin Kostner trovano il vantaggio alla fine del primo periodo con Bernard; lo stesso giocatore e Marchetti assestano il colpo del K.O. con due goal messi a segno in 25” ad inizio della frazione centrale. Il Cortina non ha più la forza di rialzarsi e, nel finale, le Aquile segnano il quarto goal della serata in power play con Castlunger. Con i tre punti conquistati contro gli Scoiattoli ampezzani, i trentini mettono nel proprio mirino la quarta posizione del Playoff round, occupato dall’Egna. Nel prossimo turno lo scontro diretto varrà più dei tre punti in palio.
Fassa – Cortina 4-0 (0-0; 1-0; 3-0)
Marcatori: (1-0) 39.39 Mattia Bernard (Tony Vidgren – Massimo Valeruz); (2-0) 44.44 Mattia Bernard (Enrico Chelodi – Michele Marchetti); (3-0) 45.09 Michele Marchetti (Per Filip Bjork); (4-0) 58.29 Martin Castlunger (Per Filip Bjork – Carlo Lorenzi) PP

La gara dal risultato, alla vigilia, più scontato ha regalato la maggiore sorpresa della giornata. Il Caldaro piega a domicilio il Vipiteno, fermando a sette la striscia di successi casalinghi consecutivi dei Broncos. Le marcature sono aperte da Janik a metà gara, Walters pareggia nel terzo tempo. All’overtime Frei regala i due punti che tengono accesa la sempre più flebile fiamma della qualificazione ai playoff.
Vipiteno – Caldaro 1-2 ot (0-0; 0-1; 1-0; 0-1)
Marcatori: (0-1) 30.41 Douglas Janik (Raphael Andergassen – Markus Kofler); (1-1) 48.53 Jason Walters (Jordan Owens – Daniel Maffia); (1-2) 60.32 Alex Frei (Douglas Janik – Luca Franza)

Classifica: Vipiteno p.ti 54; Appiano p.ti 43; Cortina p.ti 42; Egna p.ti 35; Fassa p.ti 32; Caldaro p.ti 21

Prossimo turno (29/01)
Caldaro – Appiano
Cortina – Vipiteno
Egna – Fassa

Tags: