Coppa Italia: l’attesa è finita

In questo week end sarà consegnato il primo trofeo del 2015, quella Coppa Italia che potrebbe salvare una intera stagione, soprattutto per squadre che al momento sembrano meno attrezzate per il campionato, come il Milano e la Valpe. Week end di fuoco con al via quattro pretendenti: oltra alle due già citate ci saranno anche Renon e Val Pusteria.

imageE proprio la sfida tra le due altoatesine aprirà il programma di queste Final Four con primo ingaggio alle ore 15 di domani 24 gennaio. Il Val Pusteria ha eliminato in due match il Gherdeina, 4-0 e 3-2 i risultati delle due partite a favore di Scandella e soci. Nelle tre sfide stagionali in campionato contro i Buam solo una vittoria, 3 a 0 il 6 dicembre. Nell’ultimo turno di campionato hanno strapazzato il Gherdeina e al momento è la squadra più in forma delle quattro: otto vittorie consecutive e ultima sconfitta con l’Asiago il 30 dicembre. A settembre le due squadre avevano aperto la stagione con la Supercoppa ed in quell’occasione i pusteresi si erano imposti 5 a 4, ma molto è cambiato da allora. Devos e Scandella sono in testa alla classifica marcatori della seconda fase con 35 e 29 punti. Devos aveva vinto anche la stessa classifica nella prima parte della stagione con 50 punti. Kuhn è anche stato il miglior goalie della prima fase del campionato con 93.8% saves. Il Brunico ha già vinto un’edizione (quella del 2010/11) e anche se l’obiettivo principale rimane il campionato la corazzata giallonera non vuole perdere l’occasione di vincere anche questo trofeo e come i vecchi detti della nonna dicono, l’appetito vien mangiando.

imageIl Renon deve difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Sistemata la questione goalie con l’austriaco Fabian Weinhandl, i Buam tornano a far paura. Due le vittorie nei tre incontri stagionali con il Brunico, 2 a 1 il 26 dicembre ed 1 a 0 il 27 settembre. Nell’ultima giornata Ansoldi e compagni hanno superato il Milano ai rigori. Nel primo primo turno di coppa, il team dell’altopiano, ha superato l’Appiano in due match con un netto 11 a 2, somma dei due punteggi. Weinhandl é il miglior portiere del Master Round con 95.4% saves anche se ha disputato solo sette partite.

imageAlle 18.30 Milano e Valpellice incroceranno i bastoni per la seconda semifinale in un Agorà che sarà vestito a festa pronto a tifare ed incitare i propri beniamini. In via dei Ciclamini non si nasconde di certo il fatto che questa sarà la partita più importante dell’anno. La società e la città hanno voluto fortemente l’organizzazione di questa Final Four ed ora la parola passa ai protagonisti; Migliore e soci non vogliono farsi trovare impreparati. Finalmente tutti a disposizione dopo una prima parte di stagione ricca di infortuni. Con i sei transfer a disposizione, coach Curcio dovrà scegliere chi si accomoderà in tribuna insieme al giovane Leone. Con Vallorani, Gron, da valutare le sue condizioni, e Campanale intoccabili, la scelta, salvo sorprese, sarà tra il neo acquisto Waddell e Murray, appena rientrato da un infortunio. Nel primo turno i Rossoblu hanno compiuto l’impresa di eliminare l’Asiago in due partite andando ad espugnare l’Odegar ai rigori, shootout decisivo di Petrov, e vincendo all’overtime in gara due, goal partita di Fontanive. Nei tre precedenti stagionali due vittorie per Il Milano, 3 a 1 il 6 dicembre e 4 a 3 il 27 settembre In passato per tre volte i meneghini hanno alzato la coppa con i Vipers, 2002/03, 2004/05 e 2005/06.

imageIl Valpellice arriva all’Agorà con l’obiettivo di bissare il successo del PalaTazzoli di due anni fa. In stagione i torresi hanno vinto un solo incontro dei tre disputati con i Rossoblu, quello del 30 dicembre che è costato un brutto infortunio a Marcello Borghi e sei turni di squalifica a Frigo. Nell’ultimo turno sconfitta casalinga per Pope e soci contro un Asiago lanciatissimo in testa alla classifica del Master Round. Coach Pyle avrà a disposizione anche Kevin Montgomery appena arrivato da Caldaro per rafforzare il reparto difensivo. Nel prmo turno i piemontesi hanno eliminato il Cortina in due gare, 4 a 1 in casa e 4 a 2 all’Olimpico. Ancora incerta la presenza del nuovo centro canadese David Brine alle prese con le pratiche burocratiche. Assente per infortunio Frigo.

Final Four di Coppa Italia – Stagione 2014/15 – Agorà – Milano

Semifinali – sabato 24 gennaio

HC Val Pusteria Lupi – Rittner Buam – ore 15:00
Arbitri: Luca Cassol e Karl Pichler; Giudici di linea: Stafano Terragni e Luca Zatta
Hockey Milano Rossoblu – HC Valpellice Bodino Engineering – ore 18:30
Arbitri: Claudio Ferrini ed Andrea Moschen; Giudici di linea: Simone Mischiatti e Marco Mori

Finale – Vincente semifinale A – Vincente semifinale B domenica 25 gennaio – ore 18:30
Arbitri: Andrea Benvegnù e Michele Gastaldelli; Giudici di linea: Christian Cristeli e Matthias Cristeli

Albo d’oro Coppa Italia

1973/74 SG Cortina Doria
1974/75 SG Cortina Doria
1991/92 Caoduro Asiago Hockey AS
1997/98 HC Courmaosta Lions
2000/01 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2001/02 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2002/03 HCJ Milano Vipers
2003/04 HC Forst Bolzano Foxes
2004/05 HCJ Milano Vipers
2005/06 HCJ Milano Vipers
2006/07 HC Villani Bolzano
2007/08 SG Generali Aquile FVG Pontebba
2008/09 HC Interspar Bolzano Foxes
2009/10 Ritten Sport Renault Trucks
2010/11 HC Val Pusteria
2011/12 Hafro SG Cortina
2012/13 HC Valpellice
2013/14 Ritten Sport Renault Trucks