Serie B, 18ª – Il Val Venosta vince sul Pusteria e inguaia il Varese. Quasi fuori Chiavenna e Feltre

Col Merano a riposo il Bozen 84 si riavvicina vincendo a Pergine. Le Linci, che domenica prossima rischiano ora anche di perdere il quinto posto nella sfida interna contro il Como, perdono per due giornate Ambrosi e fino alle (eventuali) finali il vicepresidente, entrambi per motivi disciplinari.
Al terzo posto resta in solitaria l’Alleghe che fa suo il derby del basso bellunese. A Feltre, di fronte a un numeroso pubblico, nel primo tempo le Civette vanno in doppio vantaggio già dopo 7 minuti con Loris De Val (in inferiorità numerica su errore della difesa avversaria) e Jari Monferone, i quali nel corso della partita segneranno rispettivamente una doppietta e una tripletta. Dopo il 3-0 nella ripresa di Scopelliti su prezioso assist di Benvegnù, i padroni di casa trovano la rete solo al 37° con Bertoncin ma tornano a -3 prima dell’ultimo riposo. Tanti gol nell’ultima frazione: in powerplay Mattia Bertoncin segna la sua seconda rete in powerplay, poi le due reti di Monferone e in mezzo quella di Cadorin, l’ultimo sussulto è del Feltre col gol di Dal Magro.
L’Ora sconfigge il Chiavenna con lo stesso risultato dell’Alleghe guadagnandosi la quarta posizione in solitaria. I Frogs scelgono di tenere a riposo il goalie Fabris e chiudono lo stesso la prima frazione con un ampio vantaggio: due volte Andreas Decarli, una Adergassen e Negri sono le reti dell’Ora, solo Maraffio al 7° segna per il Chiavenna il momentaneo 1-1. I lombardi accorciano nei primi secondi del drittel centrale con Corio ma un altro powerplay è determinante per la rete di Vill al 32°, poco prima del 6° gol a firma Pircher. Nell’ultima frazione c’è spazio per il gol sudtirolese di Zucal e per il secondo personale del sondrasco Riccardo Corio.
Si mette male per il Varese dopo la vittoria del Val Venosta contro il Val Pusteria. A sorpresa la gara viene anticipata di 24 ore, gli Eisfix piegano una squadra in crisi (settima sconfitta nelle ultime 8 gare) e mette un tassello pesantissimo sulla qualificazione. Primo periodo senza gol, nel secondo quella di Harrasser al 17° per l’1-1 momentaneo è l’una rete della serata giallonera. Sempre con l’uomo in più, un minuto dopo Von Pföstl riporta in vantaggio gli Eisfix che dilagano nell’ultima frazione. Poker di Andres Pohl eroe di giornata. Quattro gol su sei in questa partita sono stati segnati in superiorità numerica.
I venostani salgono ora 4 punti sopra la linea inguaiando il Varese che viene battuto con rammarico a Como, e ancor di più il Feltre e il Chiavenna che dovranno vincerle tutte, ad iniziare da domenica prossima quando la 19ª giornata metterà di fronte Chiavenna e Val Venosta, col Feltre a riposo. Questa partita sarà fondamentale anche per il Varese, impegnato in casa della quasi imbattibile capolista. Un successo del Val Venosta in terra lombarda chiuderebbe anzitempo anche la stagione dei varesini.
A Casate i Mastini sono andati vicini a far finire l’incubo di 11 sconfitte nelle ultime 12 partite. Il Como non veniva certo in un bel periodo, non avendo ancora raccolto punti in questo 2015. Un digiuno che sembrava poter continuare dopo che la porta della panca puniti si apre ai danni dei lariani appena 25 secondi dopo l’ingaggio d’inizio, subendo alla prima azione lo 0-1 a firma Privitera. La sorte della partita la prende in mano il capitano comasco Filippo Ambrosoli che pareggia al 16° in inferiorità numerica e porta in vantaggio il Como al 31°. In powerplay Marcati a 3 minuti e mezzo dalla fine ipoteca il derby in favore dei padroni di casa. Per i varesini, a cui s’erano aggiunti 5 rinforzi dal Valpellice, aumenta solo l’amaro in bocca il secondo gol di Riccardo Privitera un minuto dopo.
Con questa vittoria il Como è la sesta squadra ad accedere ai play-off.

freccia Presentazione
freccia Calendario

18ª giornata (domenica 18 gennaio)
Bozen 84 – Pergine 5-1 (2-0, 2-1, 1-0) (venerdì) freccia recap freccia giudice s.
Val Venosta – Val Pusteria 5-1 (0-0, 2-1, 3-0) (venerdì)
Feltreghiaccio – Alleghe 3-7 (0-2, 1-2, 2-3) (sabato)
Ora – Chiavenna 7-3 (4-1, 2-1, 1-1)
Como – Varese 3-2 (1-1, 1-0, 1-1) freccia recap
Riposa: Merano

Classifica   Pt PG  V -et P    gol +/-
Merano       43 16 14 0-1 1  83-28  55 ai playoff
EV Bozen 84  40 16 13 0-1 2  56-25  31 ai playoff
Alleghe      36 16 12 0-0 4  75-49  26 ai playoff
Ora          31 17  9 1-2 5  70-51  19 ai playoff
Pergine      28 17  7 3-1 6  48-41   7 ai playoff
Como         27 16  8 1-1 6  49-49   0 ai playoff
Val Pusteria 20 16  6 1-0 9  43-58 -15
Val Venosta  17 16  5 1-0 10 53-61  -8
Varese       13 17  4 0-1 12 47-79 -32
Feltregh.     8 17  2 1-0 14 37-99 -62
Chiavenna     7 16  1 1-2 12 40-61 -21

Prossimo turno, 19ª giornata (domenica 25 gennaio)
ore 20:30 Merano – Varese (sabato)
ore 20:30 Alleghe – Ora (sabato)
ore 18:45 Chiavenna – Val Venosta
ore 19:00 Pergine – Como
ore 20:00 Val Pusteria – Bozen 84
Riposa: Feltreghiaccio

Gli altri tabellini

Ahc Vinschgau – Hc Pustertal Junior 5-1 (0-0, 2-1, 3-0)
Marcatori: 26:17 (1-0) Andres Pohl, 36:40 (1-1, Pp) Simon Harrasser (Jakob Kern), 37:52 (2-1, Pp) Lorenz Von Pfostl (Mirko Clemente), 40:45 (3-1) Andres Pohl (Michael Stocker), 48:48 (4-1, Pp) Andres Pohl (Mirko Clemente, Michael Stocker), 54:58 (5-1, Pk) Andres Pohl (Riccardo Tombolato)
Vinschgau: Rizzon A. (Pedross C.); Pircher R., Pohl A., Mahlknecht P., Laimer Gerstl M., Von Pfostl L., Ilmer S., Santer N., Oberdörfer M., Stocker M., Strobl A., Virzi A., Nagl T., Tombolato R., Clemente M.
Pustertal: Kosta P. (Pramstaller G.); Kern J., Asper S., Thum J., Egarter R., De Lorenzo Meo A., Baumgartner M., Wieser P., Pirhofer L., Zandegiacomo Mazzon N., Aaron T., Profunser M., Oberrauch F., Wagger S., Thum E., Aichner G., Harrasser S., Tiefenthaler H., Gabriele F.
Penalità: 14-8 (2-0, 6-4, 6-4)
Arbitro: Patrick Gruber (Claus Unterweger, Andrea Carrito)

Hc Feltreghiaccio – Kanguro Alleghe Hockey 3-7 (0-2, 1-2, 2-3)
Marcatori: 3:53 (0-1, Pk) Loris De Val, 6:36 (0-2) Jari Monferone (Diego Soppera), 22:13 (0-3) Claudio Scopelliti (Marco Lorenzini, Giovanni Benvegnù), 36:10 (1-3) Mattia Bertoncin (Giorgio Cavan, Luca Fantinel), 38:35 (1-4) Loris De Val (Jari Monferone), 43:30 (2-4, Pp) Mattia Bertoncin (Giorgio Cavan, Simone Zallot), 45:12 (2-5) Jari Monferone (Diego Soppera), 49:36 (2-6) Moreno Cadorin, 57:04 (2-7) Jari Monferone, 59:28 (3-7) Fabio Dal Magro (Giorgio Cavan, Mattia Bertoncin)
Feltreghiaccio: Viale (Vignati), A. Gorza, M. Giop, Ognibeni, Merlin, Facchin, Dall’Oz, Bolzan, Guerriero, N. Broch, Dal Magro, De Faori, Bertoncin, Gris, Dalan, Canova, Pampinel, T. Broch, Da Forno
Alleghe Hockey: D. Fontanive (Manfroi), Moretti, Romano, L. De Toni, J. De Toni, Soppera, Cadorin, Scopelliti, L. De Val, Testori, E. Fontanive, A. Fontanive, Lorenzini, Davare, Martini, J. Monferone, Benvegnù, Lauton, Casagranda
Penalità: 10-14 (2-2, 4-4, 4-8)
Spettatori: 500
Arbitro: Cristiano Biacoli (Luca Zatta, Luca Cassol)

Asc Ora Hockey – Hc Chiavenna 7-3 (4-1, 2-1, 1-1)
Marcatori: 5:55 (1-0, Pp) Andreas Decarli (Stefan Vill, Martin Pircher), 6:40 (1-1, Pk) Davide Maraffio, 12:27 (2-1) Hannes Adergassen (Andreas Decarli, Christian Olivotto), 14:04 (3-1, Pp) Andreas Decarli (Manuel Tscholl, Philipp Calovi), 19:13 (4-1) Fabian Negri (Andreas Decarli), 20:26 (4-2) Riccardo Corio (Manuel Tenca, Stefano Gherardi), 31:12 (5-2, Pp) Stefan Vill (Hannes Walter, Fabian Negri), 34:18 (6-2) Martin Pircher (Andreas Decarli, Stefan Vill), 46:06 (7-2) Kevin Zucal (Hannes Walter), 58:41 (7-3) Riccardo Corio (Manuel Tenca, Nicolò Lorusso)
Ora: Casaril L. (Fabris S.); Vill S., Negri F., Pichler H., Tscholl M., Olivotto C., Proietti Checchi A., Walter H., Decarli A., Calovi P., Pircher M., Trentini F., Hanspeter M., Zucal K., Pedrini M., Adergassen H., Zelger A., Simonazzi M., Siller M., Olivotto M. Allenatore: Robert Chizzali
Chiavenna: Bertin D. (dal 51:44 Morelli N.); Balgera L., Montanari A., Maraffio D., Pedrazzini M., Molinetti D., Asinelli S., Marini M., Gherardi S., Rivoira L., Lorusso N., Gallegioni E., Tenca M., Corio R.
Tiri: 65-18 (26-2, 25-2, 14-11)
Penalità: 10-22 (2-6, 2-8, 6-8)
Spettatori: 154
Arbitro: Marco Bettarini (Andrea Carrito, Matthias Cristeli)

HC Como Ambrosoli – Hc Varese Happy Dog 3-2 (1-1, 1-0, 1-1)
Marcatori: 0:48 (0-1, Pp) Riccardo Privitera (Francesco Borghi, Marco Andreoni), 15:09 (1-1, Pk) Filippo Ambrosoli (Lorenzo Marcati, Matteo Formentin), 29:57 (2-1) Filippo Ambrosoli (Riccardo Valli, Lorenzo Marcati), 56:33 (3-1, Pp) Lorenzo Marcati (Filippo Ambrosoli, Simone Costa), 58:30 (3-2) Riccardo Privitera (Marco Andreoni, Corrado Michael Mazzacane)
Como: Menguzzato M. (Colombi D.); Ricca A., Costa S., Gosetto D., Valli R., Fusini D., Riva M., Roccaforte M., Formentin M., Ambrosoli F., Ambrosoli R., Sala F., Ballarate A., Torboli R., Meneghini M., Marcati L. Allenatore: Karel Blazek
Varese: Broggi L. (Crippa M.), Bazzaco M., Cordin F., Schina A., Senigagliesi F., Mazzacane C., Andreoni M., Mazzacane E., Cortenova D., Sorrenti S., Michelin Solomon E., Rocca N., Borghi F., Fiori M., Borghi P., Di Vincenzo D., Sansonna S., Privitera R., Mondon Marin M., Odoni D. Allenatore: Nenad Ilic
Penalità: 24-22 (6-6, 10-8, 8-8)
Spettatori: 400
Arbitro: Fabio Lottaroli (Pierlorenzo Chiodo, Willy Volcan)