Il Dornbirn viola il Palaonda all’overtime, al Bolzano non basta una grande rimonta

Il Dornbirn si conferma sempre più bestia nera del Bolzano. I Bulldogs infatti espugnano il Palaonda, mettendo fine alla serie di cinque vittorie consecutive dei biancorossi tra le mura di casa. Una partita incredibile, terminata all’overtime con il punteggio di 4-5. Gli austriaci dopo i primi 12 minuti sono già in vantaggio di quattro reti, un passivo che i Foxes saranno poi capaci di recuperare salvo poi soccombere al tempo supplementare con il goal di Grabher Meier. Un punto conquistato, per come si era messa la partita, ma è sempre più complicata la lotta al sesto posto.

HCB Alto Adige – Dornbirner EC 4 – 5 OT [2-4; 1-0; 1-0; 0-1]
I primi 12 minuti del primo tempo sono una mattanza per i biancorossi. Lembacher, Arniel, Feichtner Grabher Meier trasformano praticamente ogni occasione da goal, approfittando di una difesa di casa alla sbando e portandosi sul 4 a 0. Troppi errori dietro e anche un po’ di sfortuna con un goal a dir poco rocambolesco. Tant’è che la partita dei Foxes sembra irrimediabilmente compromessa, ma capitan Alexander Egger suona la carica a meno di quattro minuti dalla prima sirena, trasformando al volo l’assist di Nesbitt, poco dopo anche Pance spolvera l’incrocio dei pali per il secondo goal bolzanino. 2-4 dopo 20 minuti, partita incredibilmente riaperta.

La seconda frazione è un dominio altoatesino. Egger e compagni ci provano in tutti i modi, con Keller e Pance due volte, poi lo sloveno raccoglie proprio l’assist del numero 88 e a rimorchio accorcia ancora. Il Dornbirn è spaesato, subisce la reazione avversaria ma non smette di rendersi pericoloso in contropiede: Crawford si mangia un goal già fatto a porta sguarnita, poi Hübl deve fare gli straordinari su Jeitziner. Zanette si divora il goal del pareggio a tu per tu con Lawson, ma la seconda frazione si chiude con il minimo vantaggio degli avversari, punteggio insperato dai Foxes dopo lo sconcertante avvio di match.

Nel terzo drittel il Bolzano è sulle gambe e sembra proprio che la fatica spesa per cercare di completare la rimonta sia ormai insormontabile, ma Schofield in proiezione offensiva mette un disco sotto porta per Markus Gander, che fa impazzire il Palaonda. Foxes che avrebbero l’opportunità di chiudere la partita in più occasioni, così come dall’altra anche il Dornbirn va vicino al nuovo vantaggio. Il match, però, scivola all’overtime.

Dopo poco più di due minuti i Bulldogs la chiudono: D’Aversa se ne va troppo facilmente tra tre difensori biancorossi, Hübl ferma la prima conclusione ma sul rebound arriva indisturbato Grabher Meier, che mette a segno il definitivo 5 a 4.

 

HCB Alto Adige – Dornbirner EC 4 – 5 OT [2-4; 1-0; 1-0; 0-1]

Reti: 02:22 Robert Lembacher (0-1); 09:31 James Arniel (0-2); 10:48 Alexander Feichtner (0-3); 12:18 Martin Grabher Meier (0-4); 16:13 Alexander Egger (1-4); 18:35 Ziga Pance (2-4); 28:47 Ziga Pance (3-4); 49:46 Markus Gander (4-4); 62:18 Martin Grabher Maier (4-5)

Altri risultati:
Sapa Fehervar – Black Wings Linz 1 – 3 [1-0; 0-1; 0-2]
Red Bull Salzburg – Olimpija Ljubljana 3 – 1 [0-1; 2-0; 1-0]
TWK Innsbruck – EC VSV 1 – 2 [0-2; 1-0; 0-0]
Vienna Capitals – Orli Znojmo 5 – 3 [0-1; 2-1; 3-1]
Graz 99ers – EC KAC 3 – 4 OT [1-0; 1-2; 1-1; 0-1]

Tags: