2ª fase: il resoconto della 2ª giornata

Il match clou della seconda giornata di Master Round è ad appannaggio dei Rittner Buam; a Collalbo gli uomini di Raymond conquistano l’intera posta in palio rimontando il Val Pusteria: dopo un primo tempo concluso a reti bianche i Lupi brunicensi aprono le marcature con Devos. I padroni di casa, pazientemente, tessono la rete con la quale imbrigliare gli avversari, i gialloneri vanno in sofferenza e subiscono il pareggio di Dan Tudin sapientemente servito da Borgatello; nel terzo tempo il terzino sarà l’ispiratore del goal di Kostner che regala la vittoria ai Rittner Buam.
Rittner Buam–Val Pusteria 2-1 (0-0/1-1/1-0)
Marcatori: 20:35 P-M.Devos (M.Oberrauch/G.Scandella); 35:50 (1-1) D. Tudin (C.Borgatello); 51:35 (2-1) S.Kostner (C.Borgatello)

L’Asiago prende il largo in classifica regolando il Milano Rossoblu; i meneghini si presentano sull’altopiano vicentino con una formazione largamente rimaneggiata, nonostante ciò tengono testa agli stellati passati in vantaggio con Stevan. Caletti pareggia il conto, ma la gioia del goal è interrotta, meno di un minuto più tardi, da Sullivan. Ulmer realizza il momentaneo 3-1, ma la gara è tutt’altro che risolta, nell’ultima frazione di gioco Migliore riapre la gara tenendo sulle spine i padroni di casa per i restanti minuti di gioco.
Asiago–Milano Rossoblu 3-2 (2-1/1-0/0-1)
Marcatori: 05:44 (1-0) M.Stevan (S.Hotham/F.Benetti); 09:12 (1-1) E.Caletti (T.Gron/M.Campanale); 10:18 (2-1) D.Sullivan (K.Devergilio/D.Iori); 30:49 (3-1) L.Ulmer (S.Bentivoglio); 51:07 (3-2) T.Migliore (A.Petrov/L..Leone)

Il Valpellice rimane in scia alle prime posizioni battendo il Gherdëina con una gara sostanzialmente in discesa. La doppietta di Frigo, nel primo tempo, e il goal di Campbell, nella seconda frazione di gioco, incanalano la gara sui binari della vittoria, Mayland tenta di rianimare i suoi, ma Pope e DiCasmirro sono implacabili. Lo stesso attaccante dei ladini e Newton provano a tenere in gara le Furie Rosse, tuttavia Cordin e Pope chiudono ogni discorso.
Valpellice–Gherdeina 7-3 (2-0/3-2/2-1)
Marcatori: 12:54 (1-0) L.Frigo (S.Campbell/M.Pope) in sup.num.; 16:27 (2-0) L.Frigo (T.Johnson/M.Pope); 26:56 (3-0) S.Campbell ( N.Di Casmirro/M.Pope); 27:59 (3-1) J.Maylan (D.Costa/F.Senoner);  32:08 (4-1) M.Pope (S.Campbell/M.Pozzi) in sup.num.; 33:56 (5-1) N.Di Casmirro (S.Campbell/M.Pope); 34:11 (5-2) J.Maylan (J.Newton/F.Senoner); 43:48 (5-3) J.Newton (T.Goi/J.Maylan); 47:56 (6-3) F.Cordin (A.Silva/P.Nicolao); 53:15 (7-3) M.Pope (N.Di Casmirro/S.Campbell)

Nel Playoff Round, le Oche Selvagge diventano l’incubo del Cortina; gli ampezzani battuti in casa nella penultima giornata di regular season, sono piegati nuovamente dall’Egna due settimane più tardi alla Würth Arena. Un successo costruito nella prima metà di gara grazie alle reti di Alexander Sullmann e Locatin; Gron tiene vive le speranze dei veneti, subito spente da Faggioni 27” più tardi.
Egna–Cortina 3-1 (1-0/2-1/0-0)
Marcatori: 08:07 (1-0) A.Sullmann (J.Stehlik/P.Bustreo); 27:46 (2-0) R.Locatin (S.Pellettier/J.Stehlik) in sup.num.; 29:49 (2-1) S.Gron (R.Lacedelli/P.Albers); 30:16 (3-1) F.Faggioni (V.Kubincak/S.Pellettier)

Gara spumeggiante e ricca di emozioni quella tra Appiano e Vipiteno: con la vittoria sui Broncos i Pirati si avvicinano alla testa della classifica del Playoff Round, condivisa tra la formazione dell’Alta Val d’Isarco ed il Cortina. Padroni di casa subito arrembanti con Peruzzo e Vallerand, Baur tiene a galla il Vipiteno favorito da una superiorità, tuttavia Jaitner firma il doppio vantaggio che viene dilapidato nella frazione centrale dalla doppietta di Owens e Naatanen; a portare la gara in equilibrio tocca ad Ebner nel finale di periodo. Nel terzo tempo l’Appiano assesta i colpi decisivi con i quali affonda definitivamente i vipitensi con le stoccate di Vallerand (hattrick per l’attaccante canadese), Eisenstecken e Hazen. Il momentaneo quinto goal degli ospiti di Naatanen è solo un’illusione.
Appiano–Vipiteno 8-5 (3-1/1-3/4-1)
Marcatori: 03:10 (1-0) D.Peruzzo (J.Hazen/G.Vallini); 11:47 (2-0) M.O. Vallerand (T.Ebner/M.Messner); 14:58 (2-1) S.Baur (H.Stofner/J.Walters) in sup.num.; 15:54 (3-1) P.Jaitner (J.Hazen/D.Peruzzo); 23:56 (3-2) J.Owens (D.Maffia/J.Walters); 24:30 (3-3) M. Naatanen (H.Stofner/J.Walters) in sup.num.; 25:39 (3-4) J.Owens (F.Hackhofer/D.Steinmann); 36:20 (4-4) F.Ebner (J.Hazen/D.Peruzzo); 40:07 (5-4) M.O. Vallerand (F.Ebner/T.Ebner); 45:13 (6-4) M.O. Vallerand (T.Ebner/M.Messner); 46:11 (6-5) M. Naatanen (H.Stofner); 48:42 (7-5) M.Eisenstecken (P.Platter/R.Raffeiner) in sup.num.; 55:15 (8-5) J.Hazen (S.Lacroix/P.Jaintner)

Nello scontro diretto tra le ultime della classe il Fassa stende il Caldaro. I ladini aprono le marcature con Chelodi; i Lucci altoatesini, a cavallo dei primi due tempi, ribaltano il punteggio con Deanesi e, nei minuti successivi, prendono il largo con le reti di Ranta e Berry. I padroni di casa non si perdono d’animo e, con un terzo tempo pressoché perfetto, raggiungono il pareggio con i goal di Castlunger, Vidgren e Bjork. Il goal vittoria a 95” dalla fine, a siglarlo, in power play, è Vidgren pronto a finalizzare l’assist di Da Tos.
Fassa–Caldaro 5-4 (1-1/0-3/4-0)
Marcatori: 05:08 (1-0) E.Chelodi (M.Marchetti/M.Bernard); 05:28 (1-1) D.Deanesi (R.Andergassen); 33:43 (1-2) D.Deanesi (R.Andergassen/K.Montgomery) in doppia sup.num.; 38:38 (1-3) T.R.Ranta (A.Berry); 39:39 (1-4) A.Berry (R.Andergassen/A.Meneghini) in doppia sup.num.; 42:45 (2-4) M.Catslunger (S.Ryhanen/M.Marchetti); 49:59 (3-4) T.Vidgren (S.Ryhanen/F.Bjork) in doppia sup.num.; 52:12 (4-4) F.Bjork (S.Ryhanen/M.Marchetti) in doppia sup.num.; 58:25 (5-4) T.Vidgren (M.Da Tos/C.Lorenzi) in sup.num.

Classifica Master Round:
Asiago 54 punti; Val  Pusteria 51 punti; Rittner Buam 50 punti; Valpellice 48 punti; Milano 44 punti; Gherdeina 36 punti

Classifica Playoff Round:
Vipiteno 32 punti; Cortina 32 punti; Appiano 29 punti; Egna 26 punti; Fassa 20 punti; Caldaro 10 punti

Tags: