Preview – 1ª giornata Seconda Fase

Dopo la parentesi dell’Under 20 ad Asiago, e la Nazionale Italiana di scena all’Agorà, ritorna il massimo campionato italiano, pronto a vivere il rush natalizio con partite ogni due giorni da stasera sino all’Epifania. Due importanti novità: la prima è il casco d’argento per il Top scorer di ogni singola squadraTop Player casco d'argento (crediti foto: Lega Italiana Hockey Ghiaccio). La seconda è la presentazione degli Starting Six ad inizio gara, ispirazione proveniente dalla vicina Ebel. La Serie A riprende dividendosi in due parti nel cosiddetto Playoff Race: le prime sei squadre della stagione regolare disputeranno il Master Round, le seconde sei saranno impegnate del Playoff Round. Entrambi i gironi sono con la formula di andata e ritorno. Tra il girone di andata e di ritorno, i due Round si incroceranno in un turno di sola andata. L’Asiago e il Val Pusteria ripartono dal primo posto conquistato, seguiti da Rittner Buam, Milano, Valpellice e Gherdeina. Prima classificata del Playoff Round è il Vipiteno, seguito dal Cortina.

Master Round

pusteria-milanoHC Val Pusteria Lupi – Hockey Milano Rossoblu
Stadio Lungo Rienza di Brunico – ore 20:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Luca Zatta
Si replica una sfida vissuta poco tempo fa, terminata con uno spettacolare 6-5 all’overtime per i Lupi. Due squadre fra le più interessanti del torneo. Il coriaceo Val Pusteria contro la sorpresa Milano, che ha avuto due battute d’arresto solo nelle ultime due giornate, al termine di un ottimo girone d’andata. Due differenti situazioni per quanto riguarda le assenze: tra i Lupi manca solo Erlacher, stagione finita per lui dopo la rottura dei legamenti, nel Milano più complicanze: mancano a referto Fontanive, Piccinelli, Migliore, Re, Latin e Gherardi, infortunatosi in B con il Chiavenna.
renon-valpelliceRittner Buam – HC Valpellice Bodino Engineering
Ritten Arena di Collalbo – ore 20:30
Arbitri: Glauco Colcuc, Leandro Soraperra; Federico Pace, Alex Wadlthaler
Altra sfida interessante e d’alta quota tra Rittner Buam e Valpellice, due squadre ostiche e pericolose. Notizia importante per i Buam: risolto il nodo portiere dopo l’addio di Chris Holt. Proprio dalla Ebel che ha accolto Holt, arriva Fabian Weinhandl, goalie austriaco in prestito dal Klagenfurt. Un arrivo temporaneo ma necessario per restare al passo e puntare alla vittoria del Master Round. Il Renon si presenta al gran completo, assenti Signoretti e Nicoletti per la Valpe, mentre saluta ufficialmente Torre Pellice l’attaccante finlandese Uronen.
gherdeina-asiagoHC Gherdeina valgardena.it – Asiago Hockey 1935
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Thomas Gasser, Andrea Moschen; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi
Gherdeina e Asiago chiudono il quadro della prima giornata di Master Round. I vicentini sono in ripresa dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, e salgono a Selva di Val Gardena per dimostrare di voler lottare per il primo posto. Il Gherdeina ha conquistato con merito il Master Round, dopo una solida stagione regolare, riuscendo a sopperire anche agli infortuni di Nigro e, in precedenza, Maylan. La commozione cerebrale tiene ancora fermo il difensore. Nell’Asiago assenti i due Strazzabosco e turno di riposo concesso ai 3 under20: Magnabosco, Pace e Olivero. Il Gherdeina chiamato a raggiungere il quinto posto per evitare i pre-playoff.

Classifica Master Round: Asiago, Val Pusteria 48; Renon 46; Milano 44; Valpellice 43; Gherdeina 36

Playoff Round

vipiteno-egnaSSI Vipiteno Weihenstephan – HC Egna Riwega
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Marco Bagozza; Elga Tschorner, Ulrich Pardatscher
Vipiteno ed Egna, ricominciano proprio come cominciarono la loro stagione. Alla Weihenstephan Arena, dove ebbe la meglio l’Egna, protagonista poi di una Regular Season in negativo. L’arrivo di Bukac Jr ha ridato vigore e voglia di vincere alle Oche Selvagge, che puntano ad aggiustare la stagione. Il Vipiteno è stato forse sotto le righe, ma allo stesso tempo si è dimostrato capace di rendersi pericoloso quando necessario, si ricorda una serie di vittorie a Novembre, tutte ottenute all’overtime, su ghiacci ostici come Milano e Collalbo. Egna senza Dorigatti e Massar, Vipiteno al completo.
cortina-caldaroHafro Sg Cortina – Sv Caldaro Rothoblaas
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30
Arbitri: Luca Marri, Karl Pichler; Marco Bettarini, Simone Mischiatti
Cortina e Caldaro si scontrano all’Olimpico in una gara che vede favoriti gli Scoiattoli ma di certo non dà per scontato il risultato. Il Cortina, dopo un ottimo avvio, è calato durante la stagione, relegandosi tra le seconde sei squadre. Il Caldaro, fermo all’ultimo posto e staccato dal Fassa, deve lottare per non concludere anzitempo la stagione, ovvero dopo questa seconda fase. Il Cortina punta determinato il primo posto del Playoff Round. Tra gli ampezzani assenti Baldo, Moser e Wunderer. Nel Caldaro forse rientrerà Montgomery, straniero di cui si attende ancora l’importante apporto. Recuperano tutti i giocatori fermi nell’ultima fase di Regular Season.
appiano-fassaHC Appiano Roi Team Consultant – SHC Fassa
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 20:30
Arbitri: Gregory Lorerggia, Alex Lazzeri; Nicola Basso, Alberto Plancher
L’Appiano, in calo a causa degli infortuni ai suoi uomini migliori, ospita il Fassa, cresciuto non poco nell’ultima parte di stagione regolare. Queste premesse rendono la gara incerta nel risultato e degna di nota per le emozioni. L’Appiano ha un parco italiani da valorizzare, il Fassa è grintoso e cerca la crescita per non vedere più l’incubo dell’ultimo posto. Tra i Pirati rientrano Hazen, dopo la squalifica, e Vallerand, dopo l’infortunio. A breve rientrerà anche DeHart. Nel Fassa potrebbe farcela Marchetti, ancora fermi i lungodegenti Casagranda, Gilmozzi e Castlunger.
Classifica Playoff Round: Vipiteno 30; Cortina 29; Appiano 23; Egna 22; Fassa 17; Caldaro 10