Mondiale U20 1a Div.: Italia, esordio con sconfitta. Penalità tallone d’Achille degli Azzurrini

Si apre con una sconfitta il Mondiale U20 di Prima divisione dell’Italia. Contro la Norvegia, retrocessa dalla Top Division di categoria al termine dell’edizione 2014, i ragazzi guidati da Kostner, a loro volta neopromossi, hanno peccato d’ingenuità subendo un numero eccessivo di penalità che sono costate loro due reti in inferiorità e che hanno limitato, inoltre, la fase offensiva. Benché i norvegesi fossero superiori, gli Azzurrini hanno dimostrato, in situazione di cinque contro cinque, di saperli contrastare.

2014-12-13 Italia-Norvegia U20(3)L’Italia si getta subito in avanti con un’azione imbastita dai gemelli Morini con l’intento di sorprendere i norvegesi; la fase di studio che segue è spezzata da due penalità inflitte al Blue Team, in inferiorità i padroni di casa se la cavano egregiamente, supportati anche da Morandell che neutralizza due tiri dalla blu di Norstebo e blocca quello di Olsen. Tornati in parità Conci colpisce il palo, mentre Giovanni Morini davanti allo slot non concretizza. Il primo power play a favore dell’Italia matura nella seconda parte della frazione di gioco, le conclusioni migliori portano la firma di Ploner, dalla blu, e Giovanni Morini in diagonale. Terminata la superiorità il Blue Team continua a premere in avanti senza fortuna, tuttavia gli scandinavi passano in vantaggio ad 1’35” dal primo intervallo con il tiro dalla blu di Norstebo, Morandell, coperto, non è in grado di opporsi. La squadra capitanata da Giovanni Morini reagisce immediatamente con il contropiede di Ramoser, la conclusione è neutralizzata dai gambali di Gronstrand.

La frazione centrale è prettamente di marca norvegese, l’Italia deve rimproverarsi per le numerose penalità subite, due delle quali costringono gli Azzurrini a giocare 59” in tre contro cinque: annullata la prima penalità, la Norvegia colpisce in cinque contro quattro con il diagonale di Ronnild. La Nazionale italiana timidamente prova qualche sortita in avanti, l’azione migliore è innescata dalla stecca di Magnabosco che lancia Pace in contropiede, a tu per tu con il goalie avversario, l’attaccante non ha la freddezza necessaria per bucare il five hole. Successivamente Lacedelli, in power play, impegna Gronstrand in power play, tuttavia l’ennesima penalità costa il terzo goal scandinavo realizzato da Anders Henriksen.

2014-12-13 Italia-Norvegia U20(2)Con il punteggio virtualmente acquisito, nell’ultimo periodo, la Norvegia controlla agevolmente la gara, sebbene Lambacher provi ad impensierire il goalie ospite con un diagonale al termine di una discesa. La formazione vichinga non rinuncia ad attaccare con Hoff, il cui slalom ubriaca alcuni Azzurrini, ma non inganna Morandell, che concederà il bis intervenendo coi gambali su Ronnild. L’attaccante norvegese, al 52.57, subisce una carica alla testa da Lanziner, sanzionato con una penalità partita. L’ennesima di troppo.

Nel pomeriggio la Bielorussia si è imposta 6-1 (3-0; 1-1; 2-0) contro la Slovenia, la Lettonia  ha piegato l’Austria 5-1 (1-1; 0-0; 4-0) risolvendo la partita nel terzo tempo.

Italia – Norvegia 0-3 (0-1; 0-2; 0-0)
Italia:
Daniel Morandell (Simone Armand Pillon); Daniel Costa – Massimo Cordiano – Ivan Tauferer – Maximilian Ploner – Gregor Lanziner – Philipp Beber – Ivan Seeber; Giovanni Morini – Paolo Morini – Joachim Ramoser – Riccardo Lacedelli – Matteo Dantone – Alex Lambacher – Fabrizio Pace – José Antonio Magnabosco – Davide Conci – Simone Oliviero – Federico Cordin – Ronny de Zanna – Luca Barnabo. Coach: Erwin Kostner
Norvegia: Fredrik Gronstrand (Theodor Hestner); Jesper Nipe – Andreas Klavestad – Christian Bull – Magnus Haugen – Mattias Norstebo – Emil Sateraas – Christian Kaasastul; Ludvig Hoff – Christoffer Karlsen –  Markus Soberg – Ole Petter Overgaard – Martin Ronnild Thomas Olsen – Mats Henriksen – Henrik Medhus – Petter Gronstad – Magnus Henriksen – Anders Henriksen – Colin Olsen – Hakon Imset Stormli. Coach: Sjur Robert Nilsen
Arbitro: Michael Hicks (Gran Bretagna) Linesmen: James Kavanagh (Gran Bretagna) e Mariusz Smura (Polonia)
Penalità: Italia 39 (4/8/27) – Norvegia 4 (2/2/0)
Tiri: Italia 11 (3/4/4) – Norvegia 14 (10/14/14)
Marcatori: (0-1) 18.25 Mattias Norstebo (Markus Soberg); (0-2) 26.59 Martin Ronnild (Christian Kaasastul) PP; (0-3) 36.20 Anders Henriksen (Ole Petter Overgaard – Ludvig Hoff) PP
Spettatori: 860
MVP:  Maximilian Ploner (Italia) e Ole Petter Overgaard (Norvegia)

Classifica: Bielorussia p.ti 3; Lettonia p.ti 3; Norvegia p.ti 3; Italia p.ti 0; Austria p.ti 0; Slovenia p.ti 0