Doppia trasferta da dimenticare per il Bolzano. Il Villach vince 4 a 1

(Comun. stampa HC Bolzano) – Peggio di così la doppia trasferta dei Foxes non poteva andare. Dopo la sconfitta di misura subita in Ungheria, Egger e compagni crollano anche a Villach, in uno scontro diretto di enorme importanza per la classifica. Eppure i biancorossi al termine del primo tempo erano in vantaggio grazie alla rete di Pance, poi il tracollo con i padroni di casa che chiudono sul 4 a 1. Il Bolzano scivola così al nono posto in classifica, ancora a sei punti dal sesto posto occupato dal Graz, ma in mezzo adesso ci sono Villach e KAC.

Austriaci subito pericolosi con Pretnar, che tutto solo si fa ipnotizzare da Hübl. Poi i biancorossi possono gestire un powerplay e il più pericoloso è Egger, con un tiro al volo che impegna Lamoureux. Foxes che continuano a farsi vedere in avanti, ma Keller spreca tutto nell’uno contro uno con il goalie avversario, poi ci si mette anche la sfortuna con Frank che da due passi centra in pieno l’incrocio dei pali. Il Villach preme il piede sull’acceleratore nel corso di una superiorità numerica (Keller in panca puniti), ma Hübl dice no alla doppia occasione di Haydar. Ancora il portiere ceco protagonista poco dopo, con un miracolo su Krog. Reti inviolate dopo 20 minuti.

Un altro breakaway in favore dei biancorossi in avvio di secondo tempo, questa volta è Gander che fallisce la sfida diretta con Lamoureux. La sfuriata biancorossa si ferma dopo cinque minuti, perché lo stesso Gander viene spedito nel pancone dei cattivi e il VSV in poewrplay va a un passo dal vantaggio, con Santorelli prima e Hunter poi. Anche Haydar, con una deviazione volante, mette i brividi agli ospiti, il match in ogni caso si mantiene vivo e più che mai interessante. Si dice che la fortuna è cieca, ma che la sfortuna ci vede benissimo…e in effetti è ancora il palo a dire di no al Bolzano, questa volta pericoloso con Nesbitt. I padroni di casa provano a tornare a spingersi in avanti, ma al 36:16 finalmente il risultato si sblocca: è Ziga Pance a centrare il suo 200esimo punto in EBEL trasformando l’assist di DeSimone. HCB in vantaggio alla seconda sirena.

Il terzo drittel è un incubo. Dopo poco più di un minuto gli austriaci pareggiano i conti, con McBride che devia in rete il tiro di Pretnar. Il Bolzano prova a rendersi ancora pericoloso, ma il Villach aumenta il ritmo andando più volte vicino al vantaggio, fino a trovarlo al 49:24: errore di Hübl che sbaglia l’uscita e consente ad Haydar di centrare il 2 a 1. Ormai i padroni di casa hanno preso in mano la partita e riescono a chiuderla con un micidiale uno-due prima che i Foxes possano rientrare: in 44 secondi i carinziani si portano sul 4 a 1, prima con Pewal che deve soltanto appoggiare in rete dopo l’ottimo lavoro di McBride e Santorelli, poi con Nageler che sporca in modo vincente il tiro di Petrik. Sono i goal che spezzano le gambe ai ragazzi di coach Simioni e decretano la fine del match.
Per rialzare la testa i nostri ragazzi hanno bisogno di tutto il calore del pubblico del Palaonda venerdì sera, alle 19.45, per il match contro il Graz. Domenica, poi, si replica alle 18.45 contro il Linz.

EC VSV – HCB Alto Adige 4 – 1 [0-0; 0-1; 4-0]

Reti: 36:16 Ziga Pance (0-1); 41:14 Brock McBride (1-1); 49:24 Darren Haydar (2-1); 55:25 Marco Pewal (3-1); 56:09 Nageler (4:1)

Tags: