Il resoconto della ventunesima giornata

Serie A – Itas Cup – 21esima – Stagione Regolare giovedì 11 dicembre 2014.
L’Asiago, pur sconfitto in casa dai Rittner Buam, mantiene la testa della classifica generale in coabitazione con il Val Pusteria. Alle spalle delle due capoliste, troviamo, ma non è più una sorpresa, il Milano, che pur sconfitto a Brunico, all’overtime, ha mostrato di avere i numeri per giocarsela contro chiunque. Nella classifica generale, segue il Valpellice, che esce con le ossa rotte dalla lunga trasferta di Vipiteno ed è seguito dai Rittner Buam (risorti ad Asiago) e dal Val Gardena vincente nel derby ladino di Alba di Canazei. Tutte queste formazioni sono, praticamente, qualificate al “Master Round”. Nella seconda metà della classifica salgono il Vipiteno, l’Egna ed il Caldaro mentre il Fassa prende un punticino e Cortina ed Appiano subiscono due pesanti e, forse, impreviste sconfitte.

Asiago Hockey 1935 – Rittner Buam 3-4 (1-0, 1-3, 0-1)

Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30. Nel match che vedeva opposte l’attuale capolista del campionato e l’ultima vincitrice di questo torneo, sono stati i Campioni in carica, forse, un po’ a sorpresa, a portare a casa la vittoria da tre punti. In porta dei Rittner Buam, stasera, si rivede il giovane Roland Fink che, soprattutto nel primo drittel fa (bene) gli straordinari sulle conclusioni dei Leoni dell’Altopiano, successive alla segnatura lampo di Sullivan. La gara è stata francamente equilibrata e forse si è decisa su quella ingenuità difensiva che ha permesso a Dan Tudin di rubare il disco ed involarsi indisturbato verso la gabbia di Marozzi. Il 4-2 subito in superiorità numerica ha un po’ fiaccato l’Asiago che ha francamente accusato il colpo, riprendendosi solo dopo la segnatura di Borrelli. Il pressing finale dei giallo-rossi è stato poi “stoppato” dalla penalità subita da Sean Bentivoglio che ha impedito ai padroni di casa di poter giocare col giocatore di movimento in più.
MARCATORI: 1-0 Daniel Anthony Sullivan (Matteo Tessari, David Aaron Borrelli) 1:25; 1-1 Simon Kostner (superiorità numerica) (Eric Johansson, Christian Borgatello) 21:07; 1-2 Dan Tudin (Andreas Alber) 25:39; 2-2 Kevin Devergilio (David Aaron Borrelli, Stefano Marchetti) 31:55; 2-3 Eric Johansson (Ingemar Gruber, Andreas Alber) 36:53; 2-4 Dan Tudin (inferiorità numerica) (nessun assist) 44:51; 3-4 David Aaron Borrelli (Kevin Devergilio, Diego Iori) 51:01;
Arbitri: Nadir Ceschini, Glauco Colcuc; Nicola Basso, Alberto Plancher.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – HC Valpellice Bodino Engineering 6-3 (3-1, 1-0, 2-2)
Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 20:30. Il Vipiteno conquista una larga vittoria ai danni del Valpellice e si rilancia in classifica generale, scavalcando il Cortina ed installandosi alla settima posizione. I Broncos hanno fatto molto bene già nei primi venti minuti di gioco, chiusi sul largo vantaggio di 3-1. La Valpe, nella lunga trasferta in alta Val d’Adige, si è forse un poco …persa per strada, poiché alla Weihenstephan Arena non si è vista la squadra grintosa, rapida e combattiva che era stata in grado di salire sulla vetta della classifica generale infilando una lunga serie di positive prestazioni.
MARCATORI: 1-0 Jason Walters (Hannes Stofner) 5:54; 2 0- R. Jordan Sayers Owens (superiorità numerica) (Jason Walters, Fabian Hackhofer) 6:29; 2-1 Marco Pozzi (Trevor George Johnson, Alex Silva) 13:41; 3-1 Matti Jonas Naatanen (superiorità numerica) (Jason Walters, Hannes Stofner) 16:14; 4-1 R. Jordan Sayers Owens (Matti Jonas Naatanen, Florian Runer) 37:53; 4-2 Trevor George Johnson (superiorità numerica) (Nate Di Casmirro, Alex Silva) 47:30; 5-2 Jason Walters (inferiorità numerica 2) (Matti Jonas Naatanen, Simon Baur) 51:43; 5-3 Luca Frigo (superiorità numerica) (Trevor George Johnson, Scott Nicolas Campbell) 52:26; 6-3 Florian Wieser (porta vuota) (Tobias Kofler) 58:56.
Arbitri: Davide Deidda, Leandro Soraperra; Maurizio Lorengo, Federico Stefenelli. Spettatori: 435.

HC Val Pusteria Lupi – Hockey Milano Rossoblu 6-5 d.t.s. (1-1, 2-3, 2-1, 1-0)
Leitner Solar Arena di Brunico – ore 20.30. Grande partita tra due belle formazioni che hanno onorato il gioco, lo sport e lo spettacolo. L’ha spuntata il Val Pusteria che, pur incerottato dalle assenze degli squalificati Hofer ed Oberrauch, ha voluto e saputo rimontare lo svantaggio che accusava nei confronti dei meneghini a quindici dal termine. L’incontro del Lungo Rienza era, in realtà anche il Duello tra i Top scorer del Campionato: Devos (46 punti) contro David Vallorani (47) ed anche questa “sfida nella sfida” se la è aggiudicata il rappresentante della formazione locale (1 goal e due assist) autore della marcatura che ha deciso la gara. Il goal è arrivato, infatti, al terzo minuto e mezzo del tempo supplementare, da una veloce ripartenza, creata da un passaggio del portiere Kuhn che ha messo Philip-Michael Devos in condizione di realizzare il goal-partita nell’uno vs uno contro Alex Caffi. Con i due punti di stasera il Val Pusteria raggiunge in classifica l’Asiago, fermato in casa dai Rittner Buam, mentre il Milano ottiene, in solitudine, la terza posizione. I ragazzi di Pat Curcio sono adesso appena un gradino più in basso della coppia al comando, precedono di una lunghezza il Valpellice e di ben quattro i campioni d’Italia in carica.
MARCATORI: 1-0 Armand Berzins (Thomas Erlacher, Viktor Schweitzer) 6:13; 1-1 Tyler Gron (David Vallorani, Niccolo Lo Russo) 14:43; 1-2 Edoardo Caletti (superiorità numerica) (David Vallorani, Alexander Petrov) 21:12; 1-3 Tyler Gron (nessun assist) 28:09; 2-3 Armand Berzins (superiorità numerica) (Philip-Michael Devos, Armin Helfer) 29:19; 3-3 Daniel Glira (superiorità numerica) (Patrick Bona) 36:13; 3-4 Alexander Petrov (Federico Colombo) 37:10; 4-4 Viktor Schweitzer (Giulio Scandella, Philip-Michael Devos) 40:43; 4-5 Andreas Lutz (nessun assist) 45:48; 5-5 Viktor Schweitzer (superiorità numerica) (Patrick Bona, Lukas Crepaz) 53:53; 6-5 Philip-Michael Devos (Gerald Vale Kuhn) 63:32.
Arbitri: Andrea Benvegnù , Claudio Pianezze; Patrick Gruber, Claus Unterwger. Spettatori: 1,180.

Hafro Sg Cortina – HC Egna Riwega 0-2 (0-1, 0-0, 0-1)
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30. Partita sottotono per gli ampezzani e giusta vittoria degli ospiti. Si è visto una difesa attenta delle oche selvagge che ha partorito pochi tiri verso la gabbia difesa da Thomas Tragust che festeggia la sua buona prestazione personale con uno Shutout. Il Cortina, di fatto ha mostrato troppo poca tensione agonistica, proprio nel momento in cui, con questa vittoria, poteva ambire a conquistare la sesta posizione ed entrare nel Master Round.
MARCATORI: 0-1 Michael Sullmann (nessun assist) 18:18; 0-2 Steve Pellettier (Rudi Locatin, Paolo Bustreo) 48:27;
Arbitri: Massimo De Col, Alex Lazzeri; Cristiano Biacoli, Luca Zatta. Spettatori: 300.

SHC Fassa – HC Gherdeina 2-3 d.t.s. (1-0, 1-2, 0-0, 0-1)
Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 20:30. Fabrizio Senoner, dopo appena 35 secondi dall’inizio dell’overtime, mette il suo sigillo con una segnatura in back-hand, nel derby Ladino, disputatosi sul ghiaccio dello Scola. I fassani avevano chiuso il primo tempo sul vantaggio di 1-0 ma poi, subita la rimonta delle Furie Rosse, avevano dovuto rincorrere il risultato, riacciuffando il pari con un goal del sempre verde Yari Monferone. La partita, come detto si è poi decisa dopo una manciata di secondi dall’inizio del tempo supplementare e la vittoria, diciamolo pure è andata alla squadra che maggiormente l’ha voluta e l’ha meritata.
MARCATORI: 1-0 Nicola Deluca (Testori Davide) 13:19; 1-1 Benjamin Bregenzer (Davide Holzknecht, Jacob Leslie Newton) 23:03; 1-2 Matthias Fauster (Tommaso Goi, Ivan Demetz) 23:31; 2-2 Yari Monferone (Sami Juhani Ryhanen) 37:59;
Arbitri: Gregory Loreggia, Luca Marri; Christian Gamper, Federico Pace. Spettatori: 242.

SV Caldaro Rothoblaas – HC Appiano Roi Team 5-3 (1-1, 4-1, 0-1)
Raiffeisen Arena – Caldaro – ore 20:30. Bella vittoria del Caldaro nel derby della bassa atesina contro l’Appiano. I Lucci ritrovano i tre punti, nella serata maggiormente attesa dai propri tifosi e macinano letteralmente gli avversari con un secondo drittel tutto grinta, rapide conclusioni e velocità.
MARCATORI: 0-1 Philipp Jaitner (Fabian Ebner, David Ceresa) 6:26; 1-1 Alex Frei (superiorità numerica) (Raphael Andergassen) 18:02; 2-1 Raphael Andergassen (Alex Frei, Luca Franza) 20:35; 3-1 Denny Deanesi (Raphael Andergassen, Alberto Meneghini) 29:06; 4-1 Alexander Andergassen (Manuel Gamper, Alberto Meneghini) 30:42; 5-1 Denny Deanesi (superiorità numerica) (Luca Franza, Alex Frei) 37:04; 5-2 Simon Lacroix (nessun assist) 38:22; 5-3 Daniel Peruzzo (Jan Waldner) 56:34.
Arbitri: Fabio Lottaroli, Karl Pichler; Christian Cristeli, Simone Lega. Spettatori: 321.

CLASSIFICA:
HC Val Pusteria Lupi, Asiago Hockey 45; Hockey Milano Rossoblu 44, HC Valpellice Bodino Engineering 43, Rittner Buam 40, HC Gherdeina valgardena.it 33, SSI Vipiteno Weihenstephan 27, Hafro SG Cortina 26, HC Appiano Roi Team 23, HC Egna Riwega 22, SHC Fassa 17, SV Caldaro Rothoblaas 10.

Tags: