CHL: Skelleftea alle semifinali, ma solo ai rigori; il Lulea vince anche in trasferta

Skelleftea – Linkoping 4-4 SO (1-1; 1-1; 1-2; 0-0; 1-0) di Alessandro Bianchi

Ritorno del derby svedese valido per il passaggio del turno alle semifinali della CHL, di fronte come sette giorni fa i bi-campioni di casa dello Skelleftea contro il Linkoping, si parte alla Kraft Arena dal risultato di 2-1 per il team di casa.
Primo periodo di sostanziale equilibrio tra le due squadre, coi ragazzi di coach Wallson che tengono il pallino del gioco senza farsi impensierire troppo, poi di colpo a metà gara, la sorpresa, Sundh per il Linkoping apre uno splendido contropiede per Almtorp che si infila tra i difensori sulla blu, si aggiusta il puck ed in back batte Hanses nel five-hole per l’1-0 degli ospiti, riaprendo di fatti i giochi. Quattro minuti più tardi però assistiamo al primo pareggio dell’incontro, ingaggio in zona offensiva per lo Skelleftea, Sundqvist aggancia il disco e lo serve in posizione defilata Widing che tira improvvisamente verso Rautio sorprendendolo sul suo palo e regalando l’1-1 momentaneo, risultato che non muterà più nel primo periodo.

Secondo periodo simile al primo con però gli ospiti meno timorosi ed alla ricerca del miracolo in trasferta, infatti passano poco più di sei minuti e ospiti in vantaggio, tiro di Forsling verso Hanses e Andersson devia il puck quel tanto che basta per spiazzare il goalie di casa, nuovo vantaggio per i ragazzi di Roger Melin. Vantaggio che anche questa volta non dura molto, altri pochi minuti e stavolta è Sundqvist che, in un’azione che per come è stato fatto girare il disco parevano in superiorità, batte con uno slap molto potente e rasoterra Rautio, che per l’ennesima volta non sembrava ben messo tra i pali, portando così tutti sul 2-2.
Terzo periodo con sussulti continui, prima è lo Skellefeta che ribalta il risultato con Lundberg con un tap-in su tiro di Burstrom, poi la rete del pareggio in tuffo di Micflikier che impatta sul 3-3 in powerplay, poi a meno di un minuto dalla fine ecco che si materializzano i supplementari, ancora una volta con l’uomo in più il Linkoping, azione confusa davanti alla gabbia di Hanses, Forsling riceve il puck e tenta il tiro, finito direttamente dietro alla gabbia, lo riprende Little che appena intravede lo specchio della porta tenta di sorprendere lo stesso Hanses, riuscendoci, puck che praticamente carambola sullo stesso goalie che lo accompagna in rete per la rete del 4-3 finale. Tutti all’overtime!
Overtime che non cambia l’equilibrio, così la semifinale si deciderà agli shootout. Rigori che premiano lo Skelleftea grazie alla maggior precisione del solo Schremp per i padroni di casa, che potrebbero impattare con l’ultimo rigore di Little, ma questa volta Hanses ipnotizza Little regalando la qualificazione ai suoi per differenza reti.

Marcatori: (1-0) 09:02 Jonas Almtorp (Oscar Sundh, Gustav Forsling); (1-1) 13:24 Daniel Widing (Oscar Sundqvist); (1-2) 33:47 Fredric Andersson (Gustav Forsling, Kent McDonell); (2-2) 38:08 Oscar Sundqvist (Pär Lindholm, Fredrik Lindgren); (3-2) 50:17 Martin Lundberg (Niclas Burström, Pontus Petterström); (3-3) 54:54 Jacob Micflikier PP; (3-4) 58:58 Broc Little (Gustav Forsling, Magnus Johansson) PP; (4-4) Rob Schremp SO

Lulea – Lukko Rauma 2-1 (0-0; 2-0; 0-1) di Emanuele Badessi

Dopo aver messo un piede in semifinale dopo il match di andata, giocato tra le mura amiche e vinto con un secco 5-2, il Lulea si impone anche in trasferta e stacca definitivamente il biglietto per la semifinale di Champions Hockey League 2014. Dopo un primo periodo che non smuove il boxscore, il Lulea impiega appena 18″ nel periodo centrale per chiudere il match e con esso il discorso qualificazione: prima prima Fagerudd in Power Play (fuori Kousa per hooking) al 34:01 e poi Chris Abbot, al 34:19 mettono a segno l’uno-due che spegne qualsiasi velleità di rimonta da parte del Lukko. Il resto del match scorre abbastanza velocemente con i padroni di casa che mettono a segno il gol della bandiera quando sul cronometro mancano 46″ alla sirena finale: a siglare la rete della bandiera per i padroni di casa è Virtanen
Ora il Lulea si troverà di fronte lo Skelleftea nella semifinale che andrà in scena il 13 ed il 20 Gennaio. Il Lukko dal canto proprio esce a testa alta dalla competizione europea.

Marcatori: 34:01 (1-0) Fagerudd (Fogstrom, Cam Abbott) PP; 34:19 (2-0) Chris Abbott (Cam Abbott, Sylvegard); 59:14 (2-1) Virtanen (Kousa, Nurmi)