U18, 11ª – La legge dello Juniorteams. Scivola giù il Pusteria, inguaiato il Milano

A distanza di due giorni l’under 18 torna ancora in pista. Ultimo turno di andata, importantissimo per le sfide in programma, quasi delle finaline.
Lo Juniorteams batte l’Asiago che lo seguiva e fugge sempre più lontano. I Leoni nel primo tempo si sono illusi di poter dare ai ragazzi di Ora ed Egna il primo dispiacere stagionale portandosi sul 2-0. A segno Topatigh all’8° e Foltin al 17°. Nei primi 5 minuti della ripresa, invece, la capolista rimette subito le cose a posto segnando con Girardi e Massar, poi al 19° Fink porta in vantaggio i ragazzi di Markus Sparer per la prima volta. Nel 3° periodo l’Asiago si fa ancora sentire segnando il pareggio con Dumitran al 55°, ma quando sembra che la partita volga all’overtime, Michael Massar segna il suo secondo gol personale sul suono della sirena.
Tra Val Pusteria e Gherdeina, terza e quarta, c’era solo un punto di differenza. Nello scontro diretto i tre punti se li prendono i ladini che sbancano Brunico e scalzano i Lupi dal podio. Ospiti avanti con Bergmeister al 4° e Holzknecht al 26°. Il Pusteria accorcia con Laner al 33° e ha occasioni per il pareggio, ma invece con l’uomo in più al 46° i Lupi incassano la terza rete, a firma Runggaldier. La panca del Gherdeina continua ad aprirsi e questa volta il Pusteria ne approfitta per riportarsi sotto con Oberpertinger al 49°. Le velleità giallonere vengono smorzate dalla seconda rete personale di Leo Holzknecht al 56° per il 4-2 finale. Lavoro per il giudice sportivo: al 45:50, 10 minuti a Peter Wiesser del Pusteria per cattiva condotta.

La “18” pusterese scivola al sesto posto per le contemporanee vittorie di Vipiteno e Pergine, fuori casa rispettivamente ad Appiano e Milano. I Broncos al San Michele galleggiano per 10 minuti: al vantaggio di Prunster dopo 145 secondi replica il pareggio di Buratti al 6°. Nella seconda parte del primo tempo si va a chiudere col doppio vantaggio del Vipiteno, poi gli ospiti dilagano fino al 6-1. Le altre reti sono di Deluca, Tschimben, Eisendle, Strickner, Planatscher.
Successo analogo nelle proporzioni per il Pergine/Feltre all’Agorà. Primo tempo nervoso, si apre spesso la panca puniti, soprattutto quella del Pergine che però mette l’ipoteca sulla vittoria finale con due gol, Pertoldi al 9° e Deluca al 16°. Il Pergine è più pericoloso, tira quasi il doppio del Milano (a fine partita il bilancio è 53 tiri a 30 per i trentini). Nella ripresa le Linci chiudono la partita, segnando con De Carli e Miran Deluca per altre due volte in un tris personale. Poco prima dell’ultimo riposo, Alario segna il gol della bandiera in una partita che nel terzo tempo non offre più gol. Una sconfitta, quella dei Rossoblù, la quarta di fila, che non fa bene alla classifica. Il Fassa vince a Caldaro e distanzia i meneghini ancora di più, mentre dietro il Pieve di Cadore vince contro il Merano ed è lì a -3 a insidiare l’ultima posizione milanese nella zona play-off.
Contro il Caldaro, Fassa sprecone nei primi due tempi con 41 tiri a 21 in 40 minuti, e sole due reti: De Luca in superiorità numerica al 29° e Paolinetti al 36°. I giovani di Andrea Galeazzi tremano dopo la rete ospite di Neumair al 57°, fino al 3-1 finale di Marzolini un minuto dopo.
Pieve di Cadore e Merano avevano raccolto fino ad ora 6 punti. La sfida di ieri ha ridato speranze ai veneti che vincendo 4-1 possono lanciarsi all’inseguimento del Milano per strappargli l’ottavo posto. Sabato prossimo i meneghini saranno sul difficile ghiaccio dei Broncos mentre i cadorini affronteranno il ben più agevole impegno casalingo contro il Caldaro penultimo in classifica, che in 11 gare ha segnato solo 9 gol. Aggancio dunque possibile alla zona per i quarti di finale.
Contro i bianconeri il Pieve di Cadore unito all’Alleghe ha segnato con Pompanin, Costa e Sanna in superiorità numerica ed infine al 57° Martini in inferiorità numerica e a porta vuota. L’unica rete del Merano è a firma Schwienbacher a metà partita per l’1-3.

11ª giornata, lunedì 8 dicembre 2014 (ultima di andata)
Juniorteams – Asiago 4-3 (0-2, 3-0, 1-1)
Val di Fassa – Caldaro 3-1 (0-0, 2-0, 1-1)
Appiano – Vipiteno 1-6 (1-3, 0-2, 0-1)
Val Pusteria – Gherdeina 2-4 (0-1, 1-1, 1-2)
Pieve d.C. – Merano 4-1 (2-0, 1-1, 1-0) -> recap
Milano – Pergine 1-5 (0-2, 1-3, 0-0)

Classifica  P.ti PG  V -et P    gol +/-
Juniorteams   33 11 11 0-0 0  56-18  38
Asiago        26 11  8 1-0 2  59-23  36
Gherdeina     23 11  7 1-0 3  62-32  30
Pergine       22 10  7 0-1 2  48-26  22
Vipiteno      22 10  7 0-1 2  32-17  15
Val Pusteria  21 11  6 1-1 3  45-25  20
Val di Fassa  18 11  5 1-1 4  31-26   5
Milano        12 11  4 0-0 7  41-44  -3
Pieve d.C.     9 11  3 0-0 8  20-49 -29
Merano         6 11  2 0-0 9  32-62 -30
Caldaro        2 11  0 1-0 10  9-39 -30
Appiano        1 11  0 0-1 10 15-89 -74

Prossimo turno, 12ª giornata, sabato 13 dicembre 2014
ore 20:00 Juniorteams – Merano (ant. venerdì 12/12)
ore 16:00 Appiano – Asiago
ore 18:00 Pieve d.C. – Caldaro
ore 18:00 Val di Fassa – Gherdeina
ore 18:15 Pergine – Val Pusteria
ore 18:15 Vipiteno – Milano

freccia presentazione
freccia calendario

Tags: ,