U16 LP – Un RealAosta impreciso ha la meglio sul Milano all’overtime

(dal sito del Real Torino, GsG) – E’ stato difficile per il RealAosta U16A superare l’ostacolo di turno, il Milano RossoBlu, nella gara di recupero disputata nella mattinata di lunedì 8 dicembre al PalaTazzoli. I nostri ragazzi sono arrivati a questo impegnativo incontro dopo una pausa di gioco di più di un mese, a causa dei molti rinvii, e con un solo match nelle gambe, tra l’altro contro i Diavoli RossoNeri, avversario non proprio irresistibile, contro il quale l’occhio attento di alcuni già aveva notato le avvisaglie di un malessere diffuso tra le linee dei nostri. E questo malessere che pervade il nostro gruppo è stato ancor più evidente in questo match, contro uno degli avversari più quotati, tra quelli che possono ostacolare il percorso della squadra verso la qualificazione al turno successivo. Subito in avvio di gara la pressione degli avversari ha confinato il gioco nel terzo difensivo del Real per interminabili secondi, eterni come minuti. Ma il castello del Real resiste ai primi agguerritissimi assalti avversari, grazie ad una attentissima Elisa Biondi tra i pali ed a qualche eccellenza dei comparti difensivi. Ed è proprio lo slapshot di uno dei nostri difensori più in giornata, che permette il momentaneo vantaggio Real, al 6° minuto del primo tempo. La prima frazione di gioco scorre veloce con non pochi rischi sventati dalla ottima goalie Real, ed una sfortunata traversa impedisce il raddoppio dei nostri.

Nel secondo drittel il Milano si fa sotto sempre insidioso, sfruttando le moltissime imprecisioni dei nostri, sia in fase di attacco che nel terzo di difesa. Ma è di nuovo il Real a passare con un po’ di fortuna, grazie ad una deviazione di pattino che spiazza l’estremo difensore milanese. Il due a zero tranquillizza momentaneamente i nostri, che riorganizzano il gioco e propongono delle interessanti conclusioni, sebbene sterili. Ed è proprio in un momento a noi favorevole che arriva la prima segnatura degli ospiti, capaci di superare l’attenta guardia della nostra goalie.
Il terzo drittel si apre con il Real in vantaggio di una sola lunghezza ed ancora molto impreciso, incapace di smorzare le veloci ripartenze dei migliori del Milano. In poco più di due minuti e mezzo i meneghini riescono a superare il nostro secondo goalie, subentrato a guardia della porta, in due situazioni goal in parte fortunose, ma che evidenziano la mancanza di concentrazione della nostra difesa in questi frangenti. Il Real accusa il colpo del momentaneo vantaggio milanese per 3 reti a 2. Ma alcuni dei ragazzi più costanti tra le fila del RealAosta trovano la coesione per imbastire le trame di un attacco che porta al pareggio su azione a percussione. Il risultato di parità con 3 reti per parte dura sino al 52′ minuto di gioco, quando uno dei più veloci del Milano sfrutta un altro nostro impreciso alleggerimento difensivo e deposita in rete il disco che vale il vantaggio per 4 reti a 3. Ancora una volta la reazione da parte dei nostri è volitiva ed arriva a segno, realizzando la rete del definitivo pareggio con 4 centri per parte.
Si procede dunque con il supplementare e la “sudden death”, che dopo soli 55 secondi di gioco si abbatte sugli increduli milanesi, quando uno dei nostri ragazzi supera l’attonito goalie lombardo. 5 a 4 il risultato finale, che assegna 2 punti al Real ed uno al Milano. La classifica ci vede ancora secondi dietro la Valpe, sebbene con meno partite disputate. E proprio l’incontro di ritorno con i valligiani, previsto per domenica 14 dicembre, andrà ad allungare la lista delle partite da recuperare. Infatti, su richiesta dello Hockey Club Valpellice, l’incontro non sarà disputato come da calendario e sarà recuperato presumibilmente dopo le festività natalizie. Il prossimo appuntamento sul ghiaccio per la U16A RealAosta sarà quindi per il venerdì 19 dicembre, quando i nostri ragazzi disputeranno un altro incontro di recupero, questa volta contro i Bulls Torino. E’ forte il desiderio, da parte dei tifosi e genitori, di rivedere una maggiore serenità tra le fila di questa squadra generosa e virtuosa, capace nei momenti migliori di regalare emozioni forti ed un gioco degno di categorie superiori. Siamo altresì fiduciosi che Coach Zurek ed i suoi assistenti saranno capaci di far ritrovare ai nostri atleti lo smalto necessario per ritornare ad esibire il loro miglior gioco per regalare, e regalarsi, ancora grandi emozioni.

Real Torino A – Milano 5-4 ot (1-0, 1-1, 2-3, 1-0)