Kontinental Hockey League: CSKA forza dodici

Best of the West – Il percorso perfetto del CSKA Mosca continua anche nell’ultimo mese dell’anno. Dopo aver chiuso il mese di novembre con la vittoria nel bellissimo derby della capitale contro la Dynamo, gli stellati capitolini hanno inaugurato il mese di dicembre con un strabordante 9:1 ai danni del Severstal, già umiliato nel recente passato col tennistico punteggio di 8:2. Nonostante le due giornate di squalifica per il capitano e leader del team Alexander Radulov, reo per la terza volta in stagione di oltraggio agli arbitri, i rossoblù si sono imposti anche nella seconda gara del mese, con un perentorio 4:0 in casa del Lokomotiv Yaroslavl. L’armata rossa si conferma così prima forza della Lega con 86 punti, raccolti in 35 apparizioni.

Back to the 80’s – Le armate rosse di Mosca e San Pietroburgo sono le uniche due squadre ad aver sfondato quota 80 punti. Gli stellati del Nord sono usciti sconfitti all’overtime questo pomeriggio dalla tana delle volpi di Magnitogorsk, bissando così la bruciante sconfitta rimediata domenica contro la Dynamo Mosca quando, nonostante lo strapotere di Kovalchuk e soci, sono stati i capitolini a festeggiare grazie ad una serata di grazia del goalie Yeryomenko, autore di più di quaranta interventi. Il collega rossoblù Koskinen aveva invece dovuto affrontare appena diciotto tentativi, frutto di una gara giocata dalla Dynamo per lo più di rimessa. Gli stellati avevano inaugurato il mese con una bella vittoria per 7:1 sull’Amur, in concomitanza con un altra vittoria di largo margine, quella dello Jokerit Helsinki sul Metallurg Novokuztnesk per sei reti a una. I Finlandesi, attualmente terzi in Conference ma a soli tre punti dallo SKA e dalla testa della Bobrov Division, sono stati sorpresi dall’AK Bars nella serata del primo dicembre, quando i leopardi rossoverdi hanno posto fine alla striscia di sette vittorie consecutive dei giullari e umiliati nel pomeriggio di oggi, quando sono stati asfaltati dall’Avtomobilist per quattro reti a zero.

Chi di spada ferisce… – di spada perisce, e così dopo aver sorpreso i giullari finlandesi, i leopardi di Kazan sono stati a loro volta sorpresi dai Mammuth di Ugra, usciti vittoriosi dopo i rigori di venerdì pomeriggio. Per il goalie superstar Barry Brust (giunto a Khanty-Mansysk a novembre dopo un poco esaltante inizio di stagione a Zagabria) e per i verdeblù si tratta di un sogno ad occhi aperti: dopo le sei sconfitte filate di metà novembre, i Mammuth hanno infilato due shutout consecutivi, di cui uno ai danni dei campioni in carica di Magnitogorsk, prima di superare il Bars Kazan e festeggiare il terzo shutout su quattro gare, stavolta ai danni del Metallurg meno famoso, quello di Novokuztnesk. A confermare il momento di gloria del team di Khanty-Mansysk, il premio come miglior portiere settimanale da parte della KHL per il goalie canadese.

Sochi, voto sette – Sorride anche la Dynamo Mosca, uscita vittoriosa per 7:2 dalla sfida con uno spento Slovan Bratislava, dopo la bruciante sconfitta ai rigori nel match contro il Medvescak di Zagabria. Proprio il Medvescak si è reso protagonista, nel pomeriggio di venerdì, di uno scoppiettante match in quel di Sochi, dove orsi e pantere hanno dato vita ad un match che alla fine ha contato 8 reti e 87 minuti di penalità, con i padroni di casa avanti già 4:0 al termine del primo periodo. Per le matricole della cittadina olimpica si tratta di un periodo decisamente positivo, con sette vittorie nelle ultime dieci gare. Nello stesso pomeriggio l’Avtomobilist è ritornato alla vittoria, dopo la sconfitta contro il Lada e l’epidemia di influenza che aveva falcidiato il team nei giorni precedenti, costringendo la Lega a rinviare il match previsto contro il Traktor.

Shutout Monday – Nel pomeriggio dell’Immacolata si sono invece giocate otto partite, cinque delle quali hanno visto un portiere festeggiare uno shutout: Admiral e Neftekhimik hanno vinto le loro prime partite del mese battendo rispettivamente il Lada per 3:0 e l’Amur per 2:0; la Dinamo Minsk ha messo sul piatto la quarta vittoria filata con uno shutout ai danni del Salavat Yulaev e il Traktor ha avuto ragione del Sibir per 1:0, dopo che la lunga striscia positiva dei siberiani si era interrotta a fine mese scorso contro Jokerit e SKA. Nello stesso pomeriggio, il Barys Astana ha posto fine alla striscia negativa di otto sconfitte con una vittoria al cardiopalma in quel di Zagabria e l’Avangard Omsk ha raggiunto il Bars Kazan in testa alla Conference Est grazie alla vittoria per 5:3 sullo Slovan Bratislava.

News da bordo pista – Dmitry Chernyshenko, capo del comitato organizzativo delle Olimpiadi di Sochi 2014, è il nuovo Presidente della Kontinental Hockey League. Chernyshenko sostituisce Alexander Medvedev, che d’ora in poi rappresenterà la Russia presso la Federazione Internazionale (IIHF).
Al termine del mese di novembre, sono stati nominati i migliori giocatori del terzo mese di gare:
Miglior portiere: Mikko Koskinen (Sibir), 8 vittorie su dieci gare, due shutout, una GAA di 1.4 una SVS% del 95.32%;
Miglior difensore: Georgy Misharin (CSKA), 6 punti (1+5) 10 vittorie su altrettante apparizioni e un +/- di +12;
Miglior attaccante: Igor Grigorenko (CSKA), 10 punti (8+2) in altrettante vittorie su altrettante apparizioni;
Miglior rookie: Pavel Koledov (Sochi), difensore ventenne con all’attivo 2 punti, un +/- di +2 in dieci gare.

Conference Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
35
25
1
4
1
0
4
131-56
86
2
36
25
1
0
1
2
7
144-89
80
3
36
23
2
1
1
1
8
109-80
77
4
35
20
3
1
4
0
7
106-77
72
5
34
16
2
1
3
1
11
98-89
58
6
34
14
2
2
2
1
13
86-86
53
7
36
14
1
4
0
1
16
98-108
53
8
35
13
0
4
3
3
12
92-87
53
9
34
11
2
2
6
1
12
89-93
48
10
35
10
1
3
4
3
14
82-93
45
11
35
9
0
5
4
3
14
93-111
44
12
36
12
0
2
2
1
19
78-100
43
13
39
11
1
3
1
1
22
91-123
43
14
36
11
0
3
4
0
18
79-96
43

Conference Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
36
22
0
2
2
3
7
112-71
75
2
35
20
2
3
5
0
5
108-70
75
3
36
20
3
2
2
1
8
105-69
73
4
37
17
1
1
3
0
15
98-98
58
5
33
16
2
1
0
1
13
91-72
55
6
36
12
1
4
4
3
12
108-100
53
7
36
13
1
1
2
2
17
84-91
47
8
36
9
3
1
3
2
18
84-100
40
9
34
9
0
4
2
3
16
71-97
40
10
35
10
2
2
0
1
20
72-91
39
11
34
9
3
3
0
0
19
88-111
39
12
35
6
2
3
3
2
19
92-126
33
13
35
6
2
3
1
2
21
59-110
31
14
36
7
0
2
4
0
23
67-121
29

Ovest – Bobrov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
36
25
1
0
1
2
7
144-89
80
2
36
23
2
1
1
1
8
109-80
77
3
34
16
2
1
3
1
11
98-89
58
4
35
10
1
3
4
3
14
82-93
45
5
36
12
0
2
2
1
19
78-100
43
6
39
11
1
3
1
1
22
91-123
43
7
36
11
0
3
4
0
18
79-96
43

Ovest – Tarasov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
35
25
1
4
1
0
4
131-56
86
2
35
20
3
1
4
0
7
106-77
72
3
34
14
2
2
2
1
13
86-86
53
4
36
14
1
4
0
1
16
98-108
53
5
35
13
0
4
3
3
12
92-87
53
6
34
11
2
2
6
1
12
89-93
48
7
35
9
0
5
4
3
14
93-111
44

Est – Kharlamov division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
35
20
2
3
5
0
5
108-70
75
2
36
20
3
2
2
1
8
105-69
73
3
36
13
1
1
2
2
17
84-91
47
4
36
9
3
1
3
2
18
84-100
40
5
34
9
0
4
2
3
16
71-97
40
6
35
10
2
2
0
1
20
72-91
39
7
35
6
2
3
3
2
19
92-126
33

Est – Chernyshev division

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
36
22
0
2
2
3
7
112-71
75
2
37
17
1
1
3
0
15
98-98
58
3
33
16
2
1
0
1
13
91-72
55
4
36
12
1
4
4
3
12
108-100
53
5
34
9
3
3
0
0
19
88-111
39
6
35
6
2
3
1
2
21
59-110
31
7
36
7
0
2
4
0
23
67-121
29

Tags: ,