Il resoconto della ventesima giornata

Serie A – Itas Cup – 20esima – Stagione Regolare Sabato 6 dicembre 2014.

L’Asiago conquista meritatamente la testa della classifica nella giornata in cui il Valpellice cade a Milano e il Val Pusteria fa suo il derby sudtirolese sul ghiaccio di Collalbo. Vince anche il Cortina col Vipiteno mentre in coda i successi di Egna e Fassa sgranano ulteriormente la classifica generale.

HC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 5:2 (0:1, 3:1, 2:0)

Wurth Arena di Egna – ore 16:45. Nell’anticipo della ventesima giornata, disputato all’ora del tea, le Oche Selvagge hanno largamente superato, in casa, il Caldaro ed hanno centrato la seconda vittoria consecutiva. Gli ospiti erano passati avanti grazie ad una doppietta di Alex Frei. La partita è poi girata verso i padroni di casa che, prima hanno accorciato le distanze con Faggioni e poi con due doppiette di Pellettier e del nuovo innesto Stehlik, hanno fissato il risultato sul 5:2 finale.

MARCATORI: 14:50 (0-1) A. Frei (T.Pichler/D.Janik) in sup.num.; 23:30 (0-2) A.Frei (D.Janik/R.Andergassen) in sup.num.; 27:10 (1-2) F.Faggioni (A.Sullmann/M.Bertignoll); 32:59 (2-2) J.Stehlik (M.Sullmann/S.Pellettier); 35:37 (3-2) S.Pellettier (V.Kubincak/J.Stehlik); 47:30 (4-2) J.Stehlik (S.Pellettier/F.Faggioni) in sup.num.; 56:06 (5-2) S.Pellettier (V.Kubincak/A.Krestev) in doppia sup.num.;
Arbitro: Glauco Colcuc; Arbitro 2: Andrea Moschen; Primo Giudice di linea: Marco Bettarini; Secondo Giudice di linea: Alexander Wiest. Marcatore ufficiale: Roland Pernter. Spettatori: 441.

HC Milano Rossoblu – HC Valpellice Bodino 3:1 (2:0, 1:1, 0:0)

Stadio Agorà di Milano, via dei Ciclamini ore 18.30. Il Milano (coppa Italia inclusa) infila l’ottava vittoria consecutiva e stende la neo capolista Valpellice con un perentorio 3-1. I ragazzi di Pat Curcio indirizzano il match nella direzione a loro preferita, già nel primo tempo che chiudono sul doppio vantaggio. La doppietta di David Vallorani, fa volare i meneghini, sospinti, anche da un pubblico caldissimo ed assai numeroso. Nel secondo drittel i Piemontesi vanno in goal con Kulmala ma la segnatura di Terzago ristabilisce le distanze. Il derby del Nord Ovest va al Milano, che raggiunge i Bulldogs al secondo posto in graduatoria, insieme al Val Pusteria.
Arbitro: Luca Marri; Arbitro 2: Claudio Ferrini; Primo Giudice di linea: Willy Volcan; Secondo Giudice di linea: Stefano Terragni; Marcatore ufficiale: Raimondo Raymo. Spettatori: 2,297.
MARCATORI: 15:59 (1-0) D.Vallorani (E.Caletti/C.Murray); 18:58 (2-0) D.Vallorani (T.Gron/E.Caletti); 22:19 (2-1) M.Kulmala (P.Nicolao/P.Canale) in sup.num.; 27:50 (3-1) T.Terzago (A.Petrov/T.Migliore);

Rittner Buam – HC Pusteria 0-3 (0-1, 0-0, 0-2)

Rittner Buam Arena di Collalbo ore 19.30. Il Val Pusteria rialza la testa dopo la negativa prestazione casalinga di due sere fa contro il Gherdëina e la precedente sconfitta di Appiano e passa alla grande sul ghiaccio di Collalbo. Mattatore della serata il giovane centro canadese Philip-Michael Devos, uno dei più deludenti, invero, nel match di giovedì sera. L’attaccante ha infilato per due volte la gabbia dei Buam e le due segnature hanno, di fatto, determinato il risultato. Il solito, indomabile, capitan “Amme” Helfer, arrotonda ulteriormente il punteggio a favore dei Lupi siglando il terzo goal. Positivo, come sempre, il goalie Jerry Kuhn giunto al quarto shut-out della stagione.
I campioni d’Italia, stasera con il ventunenne Roland Fink a difesa della gabbia, hanno centrato il secondo ko consecutivo: una conferma dei problemi che coach Marty Raymond, dovrà risolvere prima possibile.
MARCATORI: 0-1 Philip-Michael Devos (Danny Elliscasis, Armin Helfer) 15:58; 0-2 Philip-Michael Devos (Giulio Scandella, Patrick Rizzo) 50:16; 0-3 Armin Helfer (Lukas Tauber, Ivan Althuber) 53:06.
Arbitro: Thomas Gasser; Arbitro 2: Gregory Loreggia; Primo Giudice di linea: Patrick Gruber; Secondo Giudice di linea: Claus Unterweger. Marcatore ufficiale: Birgit Prast. Spettatori: 1,184.

Val di Fassa – HC Appiano Roi Team 4:2 (2:1, 1:1, 1:0)

Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 20:30. Il Fassa dopo la sconfitta con l’Egna subita giovedì sera, ai rigori, riesce ad avere la meglio contro l’Appiano nella seconda gara consecutiva disputata davanti al suo pubblico. L’Appiano conferma che i problemi già emersi nella sconfitta dell’Odegar sono probabilmente legati alla contemporanea assenza dei tre frombolieri DeHart, Vallerand e Lacroix.
MARCATORI: 04:39 (1-0) F.Bjork (S.Ryhanen/E.Chelodi) in doppia sup.num.; 10:38 (2-0) E.Chelodi (C.Sottsas/M.Bernard); 15:35 (2-1) D.Ceresa (D.Peruzzo/J.Waldner) in sup.num.; 30:21 (3-1) S.Ryhanen (M.Da Tos); 32:34 (3-2) D.Ceresa (T.Ebner) in sup.num.; 50:46 (4-2) M.Dantone (F.Bjork/M.Da Tos) in inf.num.; 59:27 5-2) S.Ryhanen in doppia sup.num. ed a porta vuota;
Arbitro: Alex Lazzeri; Arbitro 2: Claudio Pianezze; Primo Giudice di linea: Fabrizio Detoni; Secondo Giudice di linea: Omar Piniè. Marcatore ufficiale: Cristian Bernard. Spettatori: 213.

SG Hafro Cortina – WSV Vipiteno Weihenstephan 5:3 (1:1, 2:0, 1:2)

Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30. Una grande prestazione di Ryan Dingle, condita con un fantastico “Hat-trick” ha regalato la vittoria alla sua squadra. Dopo la brillante prestazione di Caldaro, la formazione allenata da Holy Hicks, prosegue quindi nella sua striscia positiva anche se lo sconfitto Vipiteno si è arreso solo alla sirena finale. Gli Stalloni dell’alta Val d’Isarco sono infatti arrivati ad un pelo dalla possibilità di recuperare quando a 130 secondi dalla sirena si sono portati sul punteggio di 4-3 grazie al goal di Hannes Stofner. A quel punto gli ospiti hanno tentato il tutto per tutto per pareggiare. Hanno tolto il portiere e, con l’uomo di movimento in più, hanno cercato di portare la gara all’Overtime. Purtroppo pere loro, sono però incappati nella terza segnatura della serata di “The Man Machine” Ryan Dingle che con l’empty net goal ha chiuso, definitivamente, i conti.
Arbitro: Marco Bagozza; Arbitro 2: Luca Cassol; Primo Giudice di linea: Simone Mischiatti; Secondo Giudice di linea: Luca Zatta. Marcatore ufficiale: Alberto Manaigo. Spettatori: 555.
MARCATORI: 15:27 (0-1) J.Owens (H.Stofner/J.Walters); 16:24 (1-1) R.Dingle (G.De Bettin/R.Lacedelli); 20:49 (2-1) L.Zandonella (A.Gellert/R.Dingle); 39:03 (3-1) R.Dingle (A.Gellert/P.Wunderer); 46:26 (3-2) J.Walters (F.Hackhofer/P.Pircher); 50:09 (4-2) A.Gellert (P.Wunderer/P.Albers) in sup.num.; 57:48 (4-3) H..Stofner (J.Owens) in sup.num.; 59:45 (5-3) R.Dingle (P.Wunderer/A.Gellert) a porta vuota;

HC Gherdëina valgardena.it – Migross Asiago 0:5 (0:1, 0:3, 0:1)

Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30. L’Asiago sbanca il Pranives e conquista in solitario la vetta della Classifica di Elite A – Itas Cup. La formazione di John Parco, chiude sul minimo vantaggio il primo drittel poi cala il tris delle segnature nella seconda frazione di gioco e così facendo chiude definitivamente il match a suo favore. Per i giallorossi si tratta del secondo incontro consecutivo terminato senza subire reti, un doppio shut-out che la dice lunga sulla buona tenuta della formazione vicentina. Tra i giallo-rossi è risultata anche oggi positiva, la prestazione del nuovo acquisto Taylor Carnevale, autore di una doppietta. Il Gherdëina ha ampiamente deluso rispetto alla volitiva prova messa in mostra giovedì sera a Brunico.
Arbitro: Andrea Benvegnù; Arbitro 2: Michele Gastaldelli; Primo Giudice di linea: Christian Cristeli; Secondo Giudice di linea: Marco Mori; Marcatore ufficiale: Wally Prinoth Reichsigl. Spettatori: 950.
MARCATORI: 05:23 (0-1) L.Ulmer (F.Benetti/M.Tessari); 24:52 (0-2) K.Devergilio (L.Ulmer/L.Casetti); 28:44 (0-3) T.Carnevale (L.Ulmer/D.Iori); 32:18 (0-4) T.Carnevale (S.Bentivoglio/L.Ulmer); 52:46 (0-5) D.Iori (S.Hotham/S.Bentivoglio);

Classifica Serie A – Itas Cup:
Asiago 45 punti; Valpellice, Val Pusteria e Milano 43 punti; Rittner Buam 40 punti; Gherdëina 31 punti; Cortina 26 punti; Vipiteno 24 punti; Appiano 23 punti; Egna 19 punti; Fassa 16 punti; Caldaro 7 punti.

Tags: