Con una doppietta di Newton il Gherdëina sbanca il Lungo Rienza

HC Val Pusteria Lupi – HC Gherdëina valgardena.it 0-2 (0-1, 0-1, 0-0)

Meritata e convincente vittoria del Gherdëina che supera con un perentorio 0-2 il Val Pusteria sul ghiaccio della Leitner Solar Arena. I padroni di casa, molli nel primo tempo e sconclusionati ed imprecisi nei due drittel successivi, si sono trovati di fronte una formazione ben diversa da quella, arrendevole, sconfitta per due volte di fila in Coppa Italia e, dopo quella di Appiano, hanno dovuto incassare la seconda sconfitta consecutiva in Campionato.
In difesa i Lupi girano con le tre coppie Hofer Glira; Althuber Maakela ed Helfer Elliscassis; in avanti giostrano le solite 4 linee: Devos-Scandella-Oberrauch; Berzins-Crepaz-Rizzo; Erlacher-Schweitzer-Bona; Benno Obermair-Alex Obermair-Tauber.
Il Gherdëina parte veramente alla grande e sin dal face-off si mostra padrona del ghiaccio. Complice una penalità somministrata ad Armin Hofer per colpo con bastone, i Ladini stringono d’assedio la gabbia di Jerry Kuhn che, al minuto 5:50, si salva miracolosamente su una conclusione, dalla blu, di Derek Eastman. Anche dopo che il Val Pusteria ha recuperata la parità numerica sul ghiaccio, il Gherdëina prosegue a macinar gioco ed al minuto 8.30 su un grande conclusione dalla blue del terzino Jacob Newton, il portiere Kuhn è chiamato ancora agli straordinari. Al minuto 9:58 altro intervento dell’estremo pusterese su un tiro da distanza ravvicinata di Benjamin Bregenzer. La prima conclusione del Val Pusteria verso la gabbia delle Furie Rosse, arriva al minuto 11.40 e porta la firma di Alex Obermaier ma il tiro non trova impreparato Mark Demetz. Al minuto 12:08, doppia penalità per Ivan Demetz e Lukas Crepaz. Si gioca 4 vs 4 e nel periodo susseguente il Gherdëina trova il (meritato) vantaggio. Il goal arriva, infatti, al minuto 14:16 grazie a Jakob Newton che con una conclusione dallo slot insacca il puck nell’angolino basso, alla destra, dell’incolpevole Kuhn.

Il Val Pusteria prova a reagire ma per i ragazzi di Richer non è la serata giusta ed al minuto 16:27 Devos, solo soletto, da facile posizione, alza il disco sopra la gabbia. Successivamente una penalità comminata a Patrick Rizzo frena le aspirazioni di pareggio del Val Pusteria.

Il secondo tempo inizia come era finito il precedente. Patrick Rizzo, appena rientrato dalla panca puniti, subisce ancora le ire degli arbitri che, al minuto 1:16, gli comminano un’altra penalità.
Al 2:25 penalità a Nigro per colpo con bastone, ma le occasioni migliori, nonostante la pressione dei giallo-neri sono sulle stecche dei bianco rossi ospiti. Al minuto 3:46, infatti, registriamo una doppia conclusione di Bregenzer e ed Ivan Demetz parate da Kuhn ed al minuto 4:46, in controfuga, ancora Ivan Demetz misura i riflessi di Kuhn
Al minuto 5:30 bella giocata di Bona che scalda i guantoni di Mark Demetz. L’esclusione di Tony Nigro dà al Val Pusteria la possibilità di affondare il suo gioco ed al minuto 8:26 arriva una bella giocata di Berzins che, dopo aver fatto il giro della gabbia, conclude verso il bersaglio grosso ma trova pronto Demetz alla risposta. Poco dopo, anche una conclusione di Glira si infrange sul gambale di Demetz. In seguito registriamo tre occasioni in altrettante azioni di controfuga, rispettivamente di Nigro e Malyan per il Gherdeina e di Scandella per i Lupi.
Quando mancano 4 primi e 32 secondi al fischio della seconda sirena il Gherdeina trova il raddoppio. L’azione nasce sulla sinistra del fronte d’attacco ospite, da un duello, vinto, vicino alla balaustra, il disco arriva a Nigro che serve Malyan il quale consegna il puck sulla stecca di Newton. Il terzino, stasera in grande spolvero, aggiusta la mira e, con un tiro dallo slot, dal basso all’alto, segna il punto del 2-0 a favore della sua squadra.
Il Val Pusteria subisce il contraccolpo. Sugli sviluppi di una azione offensiva favorita dalla penalità comminata a Davide Holzknecht, pochi secondi dopo, avrebbe anche l’opportunità di riaprire la gara ma la ghiotta occasione è vanificata da Scandella che, dallo slot, non trova la gabbia di Demetz.

Nel terzo drittel parte forte il Val Pusteria ed al tredicesimo secondo Lukas Tauber viene affossato davanti alla gabbia, con la conseguente penalità comminata ai danni di David Eastman. Nei due minuti successivi il Val Pusteria chiude gli ospiti nel terzo difensivo ma la pressione frutta solo una conclusione di Glira che si infrange sui gambali di Mark Demetz ed un tiro di Oberrauch che si alza sulla traversa. Al minuto 5:10 gran tiro di Newton che trova prontissimo Jerry Kuhn.
Al minuto 9:30 giusta penalità per Tuukka Mäkelä per forte carica alla balaustra e nei due minuti successivi, si registrano due conclusioni di Ivan Demetz e Jacob Newton. Al 16:35 bella controfuga di Ivan Demetz che viene limitato da un grande Jerry Kuhn.
Sul finale di gara il gioco si va spengendo mentre, di contro, gli animi si surriscaldano. Il Val Pusteria chiude la gara in doppia inferiorità numerica (5 vs 3) e, proprio sulla sirena, scoppia una mega rissa della quale fanno le spese: Rizzo, Hofer, Tauber, Oberrauch (che si prende una Penalità di Partita) e Derek Eastman.

MARCATORI: 0-1 Jacob Leslie Newton (Matthias Fauster, Justin Joseph Bruce Maylan) 14:16; 0-2 Jacob Leslie Newton (Justin Joseph Bruce Maylan, Anthony Nigro) 35:28;
Tiri in porta: HC Val Pusteria Lupi: 32 (7, 12, 13); HC Gherdëina valgardena.it 31 (13, 7, 11.)
Minuti di Penalità: Val Pusteria 92 (6, 6, 80) – Gherdëina 30 (2, 12, 16)
Arbitri: Glauco Colcuc; Karl Pichler; Giudici di linea: Christian Gamper e Alexander Waldthaler; Marcatore ufficiale: Alois Cimadom. Spettatori: 1,020