Serie B, 10ª – Varese esce dalla zona play-off. Altra sconfitta dell’Alleghe

Merano detta l’andatura sconfiggendo anche il Val Pusteria. In porta Samuel Quaglio non si fa intimorire dal giorno del suo 18° compleanno subendo solo una rete, la prima della partita di Harrasser in superiorità numerica. In una gara dove tutti i gol sono stati segnati con gli special team in pista, i meranesi di Ansoldi chiudono i conti nella seconda metà del drittel centrale con 4 gol. Hanno deliziato i 300 spettatori le marcature di Thomas Mitterer e Sebastian Thaler (una doppietta per entrambi) più il gol di Rizzi. Per una carica alla testa, il pusterese Stefan Asper è stato espulso e dovrà saltare 3 partite.
L’Alleghe incassa la terza sconfitta consecutiva e si può parlare di crisi. Chiamati al riscatto dopo gli stop contro l’Ora e il Val Venosta, gli agordini tornati al completo con i rientranti Monferone, Testori e Manuel De Toni vanno subito sotto dopo 3 minuti per il gol di Malfertheiner. L’Alleghe sembra riprendersi e invece al 14° il Bozen 84 raddoppia con Ambach. In avvio di secondo tempo i biancorossi incassano il terzo (Faggioni) ma sembrano imboccare la strada giusta portandosi a -1 con Testori e M. De Toni. Nell’ultimo drittel i ragazzi di Fontana giocano a due linee per agguantare il pareggio. Quando il ritmo è alto e l’assalto in powerplay sembra stia per raccogliere i suoi frutti, i bolzanini mettono invece a segno il colpo del ko. Il contropiede Andrea Faggioni realizza il suo secondo centro di serata al 55°; l’ultima gioia è di Volcan per il definitivo 5-2 a porta vuota. Per il Bozen 84, a cui mancava Gabriel Nibale squalificato per tre giornate, è il quinto risultato utile consecutivo che consolida la seconda posizione in classifica sempre più in solitaria. Le Civette campionesse in carica sono scivolate ora al quinto posto a 10 punti dalla capolista, superate anche dal Pergine.
Dopo una lunga pausa il Varese torna in pista ma con l’esito di un’altra sconfitta. Nonostante un roster limitato (infortuni e la contemporaneità della partita dell’Asiago under 20) il Pergine continua a volare condannando i gialloneri a perdere l’ottavo posto in classifica e la zona play-off. I trentini, dopo lo svantaggio iniziale, nella ripresa raggiungono il pareggio con Davide Conci, il quale nel terzo tempo da il la alla vittoria concedendo il bis. In 5 minuti allunga Colombini, Borghi al 49° può solo accorciare le distanze bucando Tononi, uno dei due giovanissimi goalie perginesi.
I Lombardi, che non vincono dalla quinta giornata del 26 ottobre, escono dalla zona play-off superati proprio da quel Val Venosta contro cui il Varese vinse l’ultima volta. Gli Eisfix sconfiggono ampiamente il Feltreghiaccio, la terza vittoria consecutiva, e salgono all’ottavo posto. I venostani dopo il momentaneo pareggio avversario di Gris, vanno in vantaggio già al primo riposo con Stocker. Quattro reti nel secondo periodo (secondo centro di Mirko Clemente, poi Laimer Gerstl, Oberdörfer e Santer) seppelliscono le velleità di recupero dei bellunesi. Il Feltre segna il 2-6 in avvio di terzo drittel con D. Broch, poi le reti di casa diventano 8 con Pohl e Tscholl.
Continua la maledizione del Chiavenna che viene ancora sconfitto sul filo del rasoio. Nel derby del Lario il Como (senza Marcati e Ballarate infortunati) supera i chiavennaschi solo grazie al gol al primo minuto di overtime del capitano Filippo Ambrosoli. Gli ospiti, dopo il pareggio di Balgera un minuto dopo la rete del comasco Meneghini, s’erano anche portati in vantaggio al 52° col milanese Gherardi in contropiede. La squadra di Blazek (che allenò proprio il Chiavenna per 5 anni) ha raggiunto il pareggio che ha spezzato il sapore della prima vittoria sondrasca in questo campionato a soli 40 secondi dalla fine dei tempi regolamentari con l’altro Ambrosoli, che approfitta di una corta respinta del portiere Bertin. Nell’amaro della sconfitta, il Chiavenna ottiene comunque un punto per raggiunge al penultimo posto il Feltreghiaccio.

Il prossimo weekend chiude il girone di andata. L’Alleghe dopo tre sconfitte ospiterà il Como, terzo, che invece vanta una striscia positiva. Il Val Pusteria (tre sconfitte consecutive) vuol tornare alla vittoria, e dovrà farlo contro un Varese che non può più permettersi passi falsi. Davanti ai lombardi, una tra Ora e Val Venosta potrebbe prendersi altro vantaggio.

freccia Presentazione
freccia Calendario

10ª giornata (domenica 30 novembre)
Merano – Val Pusteria 5-1 (0-1, 4-0, 1-0) (venerdìfreccia recap
Bozen 84 – Alleghe 5-2 (2-0, 1-2, 2-0) (sabato) freccia recap
Val Venosta – Feltreghiaccio 8-2 (2-1, 4-0, 2-1) (sabato)
Como – Chiavenna 3-2 ot (1-1, 0-0, 1-1, 1-0)
Varese – Pergine 2-3 (1-0, 0-1, 1-2) freccia recap
Riposa: Ora

Classifica   Pt PG V -et P   gol +/-
Merano       25  9 8 0-1 0 48-15  33
EV Bozen 84  22  9 7 0-1 1 33-16  17
Como         18  9 5 1-1 2 30-26   4
Pergine      18 10 4 3-0 3 26-23   3
Alleghe      15  9 5 0-0 4 39-30   9
Val Pusteria 14  9 4 1-0 4 25-31  -6
Ora          13  9 3 1-2 3 38-27  11
Val Venosta  11  9 3 1-0 5 35-36  -1
Varese       10  9 3 0-1 5 28-39 -11
Feltregh.     2  9 0 1-0 8 15-61 -46
Chiavenna     2  9 0 0-2 7 22-35 -13

Prossimo turno, 11ª giornata (domenica 7 dicembre)
ore 18:15 Feltreghiaccio – Bozen 84 (sabato)
ore 18:45 Alleghe – Como (sabato)
ore 19:00 Ora – Val Venosta (sabato)
ore 18:45 Val Pusteria – Varese
ore 18:45 Chiavenna – Merano
Riposa: Pergine

Giudice sportivo

partita del 28/11/2014 tra Hc Merano Junior e Hc Pustertal Junior

Squalifica per 3 giornate inflitte a Asper Stefan (Val Pusteria)
Dal rapporto arbitrale emerge che caricava con il gomito un giocatore avversario all’altezza della testa. Attesa la particolarità del gesto e viste le precedenti decisioni di questo Giudice adottate per fatti analoghi si ritiene congrua la sanzione della squalifica di 3 giornate.

Spese di procedura addebitate:
€ 200 – a Val Pusteria

partita del 29/11/2014 tra Ahc Vinschgau e Hc Feltreghiaccio

Squalifica per 1 giornate inflitte a Rizzon Alessio (Val Venosta)
Al minuto 40.00 veniva punito con una penalità minore più 10 minuti di p.c.c. per aver caricato da tergo un giocatore avversario. Il direttore di gara fa presente che il giocatore che ha subito la carica riprendeva regolarmente il gioco.

Spese di procedura addebitate:
€ 200 – a Val Venosta

Gli altri tabellini

HC Como Ambrosoli – Hc Chiavenna 3-2 ot (1-1, 0-0, 1-1, 1-0)
Marcatori: 8:07 (1-0) Mattia Meneghini (Daniele Fusini, Riccardo Ambrosoli), 9:57 (1-1) Leonardo Balgera (Davide Molinetti, Pierangelo Rigamonti), 51:03 (1-2) Stefano Gherardi (Simone Asinelli), 59:20 (2-2) Riccardo Ambrosoli (Riccardo Valli), 40:51 (3-2) Filippo Ambrosoli (Davide Gosetto)
Como: Menguzzato M. (Foppiani M.); Ricca A., Costa S., Gosetto D., Valli R., Fusini D., Riva M., Roccaforte M., Formentin M., Ambrosoli F., Ambrosoli R., Sala F., Torboli R., Meneghini M.
Chiavenna: Bertin D. (Morelli N.); Balgera L., Montanari A., Maraffio D., Pedrazzini M., Alario M., Molinetti D., Asinelli S., Orio M., Marini M., Gherardi S., Rivoira L., Lorusso N., Rigamonti P., Gallegioni E., Tenca M., Corio R.

Ahc Vinschgau Val Venosta – Hc Feltreghiaccio 8-2 (2-1, 4-0, 2-1)
Marcatori: 9:53 (1-0, PP) Mirko Clemente (Michael Stocker), 11:23 (1-1) Igor Gris (Mattia Bertoncin, Daniel Broch), 18:42 (2-1) Michael Stocker (Benjamin Oester), 24:48 (3-1) Mirko Clemente (Noel Santer), 30:36 (4-1) Michael Laimer Gerstl (Andreas Strobl), 34:31 (5-1) Manuel Oberdörfer (Lorenz Von Pfostl, Noel Santer), 37:03 (6-1) Noel Santer, 40:25 (6-2) Daniel Broch (Marvin Merli, Igor Gris), 45:28 (7-2) Andres Pohl (Michael Stocker, Mirko Clemente), 51:58 (8-2, PP) Dietmar Tscholl (Andreas Strobl, Michael Laimer Gerstl)
Vinschgau: Pedross C.; Pircher R., Oester B., Pohl A., Mahlknecht P., Laimer Gerstl M., Von Pfostl L., Ilmer S., Tscholl D., Santer N., Oberdörfer M., Strobl A., Stocker M., Nagl T., Rinner S., Tombolato R., Clemente M. Allenatore: Alfred Weindl
Feltreghiaccio: Viale S. (Pignatti R.); Zallot S., Broch D., Merli M., Gris I., Franceschini T., Guerriero F., Bertoncin M., Bolzan F., Michele G., Fantinel L., Cavan G., De Paoli A., Canova A., Ognibeni A., Broch T.