Preview – Coppa Italia, Quarti di finale Gara 2

Tempo di Gara2  di Coppa Italia per otto delle dodici squadre di Serie A. Match-point per la Final Four per Milano, Val Pusteria, Valpellice e Renon. Asiago, Gherdeina, Cortina ed Appiano chiamate a pareggiare la serie per protrarla a Gara 3.

milano-asiagoHockey Milano Rossoblu –Asiago Hockey 1935
Stadio Agorà di Milano – ore 18:30
Arbitri: Davide Deidda, Fabio Lottaroli; Giudici di linea: Vinicio Willy Volcan, Stefano Terragni
Milano in vantaggio nella serie per 1-0
Prima gara della giornata a Milano, dove i Rossoblu sfidano l’Asiago col vantaggio nella serie, in virtù del 3-2 dopo i tiri di rigore, al termine di una gara giocata sul filo del rasoio. Gli uomini di Parco hanno pareggiato per 2-2 dopo il doppio svantaggio. Milanesi avanti con Migliore e Petrov (man of the match), poi raggiunti al duo Bentivoglio-Ulmer. Il Milano ora viaggia sulle ali dell’entusiasmo e cerca la sua forma migliore per accedere alla Final Four davanti al proprio pubblico, sempre caldo e sempre a supporto degli uomini di Curcio. Tra i vicentini assenti DeVergilio, A. Strazzabosco, M. Strazzabosco, sotto osservazione Miglioranzi, Stevan e Magnabosco. Nel Milano da testare le condizioni di Caletti, dovrebbe esserci Re. Inoltre, il Milano ha concluso un movimento di mercato: il 18enne italo-canadese Luca Leone, fortemente voluto dal coach e pronto ad esordire con la casacca Rossoblù.

appiano-renonHC Appiano Roi Consultant  – Rittner Buam
Stadio del ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Karl Pichler, Karel Metelka; Patrick Gruber, Claus Unterweger
Rittner Buam in vantaggio nella serie per 1-0
Il Renon, che cerca di riprendersi dopo la bruciante eliminazione in Continental Cup, ha superato agevolmente in gara1 l’Appiano, che alla Ritten Arena aveva strappato 3 punti in campionato. Il 4-0 dei Buam è una prova d’orgoglio, stesso orgoglio che ora serve ai Pirati per aggiustare la serie e cercare il colpaccio in Gara3. Impresa non facile, vista la voglia di rivalsa degli uomini di Raymond. In ottica mercato ci sono novità da ambo i lati. Il Renon aspetta di scoprire qualcosa sul goalie Chris Holt, mentre l’Appiano si appresta ad accogliere Michael Messner, in arrivo dal Vipiteno. In porta torna Vallini, con Grossgasteiger che farà il percorso inverso giocando in B con l’EV Bozen. Ancora assenti Peruzzo, Lacroix, Vallerand.

cortina-valpelliceHafro SG Cortina – HC Valpellice Bodino Engineering
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30
Arbitri: Andrea Moschen, Luca Marri; Giudici di linea: Matthias Cristeli, Christian Cristeli
Valpellice in vantaggio nella serie per 1-0
La Valpe sale all’ombra delle Tofane per chiudere i conti e approdare alla Final Four, con l’obiettivo di riprendersi quella Coppa Italia vinta due anni fa in quel di Torino. La vittoria per 4-1 al Cotta Morandini è un buon punto di partenza per cercare di conquistare anche Gara2. Il Cortina, in crisi, cerca scosse per terminare questo difficile periodo. Inoltre tra gli Scoiattoli pesa ancora qualche assenza: Riccardo Lacedelli e Wunderer sono in forse, così come Moser, Baldo, Adami e Menardi, tenuti a riposo. A Torre Pellice in porta è stato schierato Martino Valle Da Rin, che non ha sfigurato. I Bulldogs si sono presentati al completo e cercheranno di confermare quanto di buono visto sino ad ora, sia in Gara1 che nell’intero campionato, che li vede in testa alla classifica insieme a Val Pusteria e Renon.

gherdeina-pusteriaHC Gherdeina valgardena.it – Hc Val Pusteria Lupi
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20.30

Arbitri: Andrea Benvegnù, Gregory Loreggia; Marco Bettarini, Simone Mischiatti
Val Pusteria in vantaggio nella serie per 1-0
Altro derby altoatesino di Coppa Italia tra Gherdeina e Val Pusteria, con i Lupi che arrivano al Pranives per conquistare la Final Four e ritrovare la finale come l’anno scorso. Anche il Val Pusteria si è preso gara1 per 4-0, come i Rittner Buam. Il Gherdeina però è una compagine ostica, ordinata ed equilibrata in ogni ruolo, cosa che rende difficile la pista del Pranives per chiunque. Il Val Pusteria è però la squadra più in forma del campionato, e cercherà di non tradire le aspettative di chi se l’aspetta in finale anche quest’anno. Gli stati d’animo sono comunque differenti, il Gherdeina è reduce da quattro sconfitte di fila, il Val Pusteria sembra inarrestabile. Sarà una gara combattuta. Coach Mensonen affronta il problema influenza in molti dei suoi uomini: Netwon, Schenk, Bregenzer e Ivan Demetz. Daniel Costa assente per un infortunio alla spalla. Val Pusteria al gran completo dopo il recupero di Tauber.

Eventuale Gara3: martedì 2 dicembre