Coppa Italia: Milano si aggiudica gara 1 vincendo ad Asiago

Asiago e Milano si affrontano all’Odegar di Asiago per gara 1 dei quarti di finale della Coppa Italia 2014/15. Dopo le prime fasi di studio è Migliore che recupera un disco nell’angolo e batte Marozzi per il vantaggio meneghino al 02.52, successivamente il Milano non riesce a sfruttare al meglio un power play per un fallo commesso da Iori ai danni di Vallorani. L’Asiago cerca di rendersi pericoloso ma Caffi il goalie meneghino non corre grossi pericoli, a cinque minuti dal termine Milano gode di un’altra superiorità numerica ma è attenta la difesa dei padroni di casa a sventare ogni tentativo dei rossoblu, nel corso dell’ultimo minuto grossa occasione per l’Asiago per pareggiare, Bentivoglio vola via in contropiede e Borghi è costretto a commettere fallo per fermare l’attaccante asiaghese, il primo periodo termina cosi con il Milano avanti per 1a0.
L’Asiago inizia il secondo parziale con ancora 78 secondi di superiorità ma gli stellati non riescono a pervenire al pareggio riconquistata la parità numerica sul ghiaccio è Milano a rendersi pericoloso in attacco con Petrov ma Marozzi non si fa sorprendere, col passare dei minuti sale il ritmo dell’Asiago con Ulmer e Bentivoglio che a più riprese seminano il panico nella retroguardia meneghina ma senza trovare la via della rete, a metà gara è l’Asiago ad avere due minuti di power play ma gli attacchi dei padroni di casa sbattono contro l’attenta difesa del Milano, al 13.50 è tutto merito di Caffi nello sventare una conclusione di Benetti che preserva il minimo vantaggio per la squadra allenata da Pat Curcio, due minuti più tardi un bel passaggio di Fontanive mette Vallorani nelle condizioni di realizzare ma il “bomber” meneghino non concretizza al meglio, sul finire del periodo l’Asiago non concretizza un’altra superiorità, termina cosi anche la frazione centrale con il Milano che continua a condurre per 1a0.

Il terzo periodo vede il Milano controllare la partita in zona neutra per rompere ogni tentativo di rendersi pericolosi da parte della squadra allenata da John Parco, al minuto 46.56  il Milano raddoppia con con Petrov che ben servito da Campanale
fulmina Marozzi sul primo palo, l’Asiago cerca di stringere i tempi per rientrare nel match e conquista un altra superiorità
numerica non convertita in rete, ma un brutto fallo di Gron regala altri due minuti di power play per l’Asiago che con Bentivoglio accorcia le distanze, i padroni di casa sulle ali dell’entusiasmo mettono pressione sulla porta di Caffi, un altro fallo di Migliore e l’Asiago con i suoi uomini migliori costriusce la rete del 2a2 al 56.23. Nei minuti finali di gara entrambe le formazioni hanno sulla stecca la rete del vantaggio ma Marozzi e Caffi sono superlativi e i tempi regolamentari si chiudono sul 2a2.
I tempi supplementari non vedono cambiare il risultato, si rendono quindi necessari i tiri di rigore che premiano il Milano grazie alle realizzazioni di Vallorani e Petrov, mentre per l’Asiago va in rete solo Hotham, le due squadre torneranno ad affrontarsi sabato 29 all’Agorà di Milano per gara 2

Asiago Hockey 1935 – Hockey Milano Rossoblù 2-3 dtr (0-1;0-0;2-1;0-0;0-1)

Asiago Hockey 1935: Marozzi (Tura); Sullivan, Mattivi, Miglioranzi, Casetti, Marchetti, Hotham; Borrelli, Tessari N., Presti, Pace, Tessari M., Stevan, Ulmer, Bentivoglio, Iori, Benetti, Olivero, Magnabosco. All.: John Parco

Hockey Milano Rossoblu: Caffi (Tesini); Campanale, Lutz, Murray, Re, Lorusso; Vallorani, Fontanive, Gron, Petrov, Migliore, Colombo, Piccinelli, Borghi, Terzago, Folini, Gherardi. Coach: Pat Curcio

Arbitri: Cassol e Pianezze. Linesmen: Basso e Zatta
Reti: 02.52 (0-1) Tommaso Migliore (Alexander Petrov); 46.56 (0-2) Alexander Petrov (Matt Campanale); 53.39 (1-2 PP1) Sean Bentivoglio (Scott Hotham, Dan Sullivan); 56.23 (2-2 PP1) Layne Ulmer (Dave Borrelli); Rigore decisivo Alexander Petrov