Eagles – Missione sei punti

(com. stampa Eagles Bolzano) – Sabato 29 e domenica 30 novembre al Palaonda si affrontano per la prima volta in questa stagione, campioni e vicecampioni dell’EWHL 2013/14. Le Highlanders di Neuberg vicino a Kapfenberg in Stiria nella passata edizione avevano in un certo senso spianato la strada alle Eagles eliminando sensazionalmente le quotatissime Sabres dalla corsa alla finale. In finale le Highlanders soccombero poi contro le Eagles per 7:0.
Attualmente la stagione non è proprio soddisfacente per la squadra austriaca. Soli sei punti dopo sei partite non è certo quanto si aspettasse alla vigilia. L’ultima partita contro le Sabres è finita addirittura con un secco 12:2 per le viennesi.
E’ dire che il Neuberg ha ingaggiato due attaccanti canadesi assai forti che rispondono al nome di Devon Skeats e Paula LaGamba. Con la maglia delle Austrian Selects nell’ambito della EWHL Supercup, le due hanno messo a segno tre delle quattro reti segnate contro le Eagles che persero la partita per 4:2. Nel campionato però le cose non vanno benissimo. Il corso non felice della squadra non può essere dovuto alla mancanza dell’effetto sorpresa perché già dopo le prime partite nella stagione del debutto nessun avversario l’aveva più classificata come sorpresa. Anche per i più esperti del settore è un arcano perché le stiriane attualmente devono più lottare per non vedersi consegnato il fanalino di coda da parte del Budapest, più che poter ambire ai primi posto in classifica.

Ultimamente il Neuberg ha perso tre partite in fila contro il Salisburgo, Bratislava e le Sabres. Ed è proprio questa situazione difficile che lo rende perisoloso perché se non vuole perdere il treno del tutto, deve fare punti e alla svelta. Il Palaonda potrebbe essere la cornice giusta perché le Highlanders conservano ottimi ricordi avendovi battuto le Eagles nel finora unico scontro tra le due di cui il palazzo era teatro. Due vittorie significherebbe per la squadra austriaca potersi avvicinare fino a un punto al terzo posto e quindi alle Eagles.
Le ragazze di coach Marco Liberatore devono stare all’erata perché non possono permettersi passi falsi. La terza posizione in classifica è sufficientemente sicura, il Bratislava segue con sei punti in meno, ma quattro punti dividono le Eagles dalla seconda posizione e quindi dall’obiettivo minimo dichiarato. Anche per le Eagles il fine settimana è una “Missione sei punti”. Due vittorie basterebbero per superare il concorrente diretto per la seconda posizione, appunto quel Salisburgo battuto ai rigori sabato scorso. Almeno fintanto che il Salisburgo non tornerà a giocare.
I presupposti per un successo pieno ci sono. Recuperata dall’infortunio alla caviglia, Eleonora Dalprà si sta nuovamente allenando e aiuterà a far tornare la prima linea una linea di spicco del campionato. Nadine Zaccherini sarà tenuta precauzionalmente a riposo dopo la leggera commozione cerebrale subita nella partita di sabato scorso mentre è assente per motivi professionali Anna De La Forest. Spazio quindi per il comeback di Elisa Ballardini in EWHL.
Nelle due partite tra le Eagles e le Highlanders si scontrano il miglior power play (Eagles) e il miglior penalty killing.
Nell’hockey su ghiaccio moderno le situazioni di superiorità ovvero inferiorità numerica sono sempre più determinanti. Non è detto però che le Eagles riescano a imbastire le loro geometrie in superiorità numerica perché le Highlanders sono finora la squadra meno punita del campionato. Se poi le austriache facessero propria la massima di Stefan Zisser, secondo cui “Un cavallo ferito corre sempre più veloce”, le Eagles dovranno drizzare le antenne.

Bolzano Eagles Academy vs Neuberg Highlanders
Sabato, 29.11.2014
19:00 h Palaonda Bolzano
Domenica, 30.11.2014
11:00 h Palaonda Bolzano