Il resoconto della diciassettesima giornata

Serie A – Itas Cup 17° giornata – Stagione Regolare – giovedì 20 novembre 2014
Mentre i Rittner Buam che avevano anticipato questo turno alla fine di settembre, si preparano alla fase di Continental Cup, i Lupi della Pusteria, largamente vincenti contro l’Egna, li agganciano nella Tabella Generale. Vincono anche le inseguitrici, Valpellice e Milano, mentre l’Asiago, solo all’overtime, fa suo il derby veneto col Cortina. In coda il Fassa ritrova il sorriso battendo nettamente il Caldaro.

SHC Fassa – SV Caldaro Rothoblaas 5-2 (2-0, 1-1, 2-1)
Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 19:30. Il Fassa interrompe la lunga serie negativa, stravince, largamente, il “derby dei poveri” col Caldaro e consegna ai Lucci il fanalino di coda. La gara è sempre stata in mano ai ragazzi di Erwin Kostner che hanno meritato la vittoria e “vendicato” la pesante sconfitta per 4-1 subita alla sesta giornata alla Raffeisen Arena di Caldaro.

MARCATORI: 1-0 Michele Marchetti (Matteo Dantone) 7:16; 2-0 Federico Gilmozzi (Mattia Bernard, Tony Vidgren) 18:56; 2-1 Douglas Janik (Alex Frei) 22:15; 3-1 Sami Juhani Ryhanen (Michele Marchetti) 24:27; 4-1 Tony Vidgren (superiorità numerica 2) (Manuel Da Tos, Sami Juhani Ryhanen) 42:42; 4-2 Alex Frei (inferiorità numerica) (Raphael Andergassen) 42:53; 5-2 Manuel Da Tos (Per Filip William Bjork, Thomas Dantone) 45:15.
Arbitri: Massimo De Col, Alex Lazzeri; Christian Gamper ed Alberto Plancher. Spettatori: 132.

Hc Val Pusteria Lupi – HC Egna Riwega 9-1 (4-0, 2-1, 3-0)
Leitner Solar Arena – Brunico – ore 20:30. Il Val Pusteria strapazza l’Egna, ottiene la sesta vittoria consecutiva in campionato che le permette di raggiungere i Rittner Buam in vetta alla classifica. La gara non ha praticamente mai avuto storia e la vittoria dei Lupi era già in ghiaccio dopo i primi venti minuti di gioco. Debutto più sfortunato non ci poteva essere per Ludek Bukac, nuovo coach delle Oche Selvagge, che nella gara di stasera, si è trovato di fronte un avversario troppo forte e ben motivato.
MARCATORI: 1-0 Giulio Scandella (Max Oberrauch, Danny Elliscasis) 0:33; 2-0 Simon Harrasser (Alex Obermair, Benno Obermair) 4:18; 3-0 Armin Hofer (superiorità numerica) (Giulio Scandella, Philip-Michael Devos) 8:40; 4-0 Giulio Scandella (Philip-Michael Devos, Armin Hofer) 12:30; 5-0 Max Oberrauch (superiorità numerica) (Philip-Michael Devos, Giulio Scandella) 26:20; 5-1 Paolo Bustreo (Michael Sullmann, Matteo Peiti) 28:41; 6-1 Philip-Michael Devos (Giulio Scandella) 29:05; 7-1 Patrick Rizzo (Viktor Schweitzer) 42:46; 8-1 Max Oberrauch (superiorità numerica) (Philip-Michael Devos, Giulio Scandella) 47:40; 9-1 Viktor Schweitzer (nessun assist) 52:48.
Arbitri: Andrea Benvegnù, Andrea Moschen; Patrick Gruber, Claus Unterweger. Spettatori: 1,021.

Hockey Milano Rossoblu – HC Gherdëina valgardena.it 4-1 (1-0, 1-1, 2-0)

Stadio Agorà di Milano –ore 20:30. Il Milano vince una bella partita nei confronti di un gagliardo Gherdëina. La formazione di Pat Curcio continua a fare veramente sul serio e, con quella di stasera, ha incasellato l’undicesima vittoria nelle ultime dodici gare disputate. Il Gherdëina, dopo quella, interna, subita sabato scorso dai Buam, incassa la seconda sconfitta consecutiva e vede allontanarsi, forse, irrimediabilmente il quinto posto in classifica.
MARCATORI: 1-0 Matthew Campanale (David Vallorani, Marcello Borghi) 18:12; 2-0 Tyler Gron (Marcello Borghi, Andreas Lutz) 34:11; 2-1 Derek Thomas Eastman (Justin Joseph Bruce Maylan) 36:28; 3-1 David Vallorani (Matthew Campanale) 50:59; 5-1 David Vallorani (Christhopher Murray, Alessandro Re) 59:45.
Arbitri: Luca Cassol, Glauco Colcuc; Cristiano Biacoli, Luca Zatta. Spettatori: 1,745.

Supermercati Migross Asiago – Hafro SG Cortina 3-2 d.t.s. (1-1, 1-1, 0-0, 1-0)
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30. Un guizzo di Diego Iori, ai tempi supplementari, permette ai Leoni dell’altopiano di vincere il derby veneto con il Cortina e tenere il passo delle prime della classe. La gara, invero, è sempre stata in salita per la formazione di John Parco che, durante i sessanta minuti di gioco regolamentare, ha dovuto inseguire il Cortina, passato per ben due volte a condurre grazie ad altrettante realizzazioni di uno scintillante Ryan Dingle. L’Asiago ha recuperato in entrambe le occasioni grazie alle reti di Matteo e Nicola Tessari. La gara si è decisa, poi, all’ottantasettesimo secondo del tempo supplementare grazie ad un guizzo di Diego Iori che ha donato vittoria e due punti ai colori giallorossi. Il Cortina lascia l’Odegar con un solo punto anche se c’è da dire che, sconfitta a parte, la formazione di Oly Hicks ha giocato una buona gara ed ha messo spesso in difficoltà i più quotati avversari.
MARCATORI: 0-1 Ryan Hayes Dingle (Francesco Adami) 6:13; 1-1 Matteo Tessari (superiorità numerica) (Fabrizio Pace, Diego Iori) 15:01; 1-2 Ryan Hayes Dingle (Francesco Adami, Alexander Gellert) 27:06; 2.2 Nicola Tessari (Stefano Marchetti, Fabrizio Pace) 37:56; 3-2 Diego Iori (Matteo Tessari, Daniel Anthony Sullivan) 61:27
Arbitri: Claudio Ferrini, Gregory Loreggia; Nicola Basso, Tommaso Facchin. Spettatori: 810.

HC Valpellice Bodino Engineering – HC Appiano Roi Team 5-1 (2-1, 2-0, 1-0)
Valmora Cotta Morandini Arena di Torre Pellice – ore 20:30. Dopo la parentesi Torinese, il Valpellice torna sul ghiaccio di casa ed ottiene una larga vittoria su un tenace Appiano. I Pirati, infatti, nonostante la larga sconfitta, hanno giocato una buona gara ma i Torresi hanno sicuramente fatto valere il loro maggiore tasso tecnico. Con i tre punti guadagnati questa stasera i Bulldogs, raggiungono la terza posizione, appaiati al Milano, a soli tre punti dalla coppia di testa, Val Pusteria e Rittner Buam. Proprio i Campioni d’Italia ed il Milano, avendo disputato una partita in più, resteranno al palo nel prossimo turno e ciò potrebbe consentire alla formazione di Jeff Pyle di scalare ulteriormente la classifica.
MARCATORI: 1-0 Federico Cordin (Alex Silva, Martino Durand Varese) 5:30; 2-0 Scott Nicolas Campbell (Matt Pope, Andre Signoretti) 8:04; 2-1 Marc-Oliver Vallerand (Jonathan Hazen, Jan Waldner) 19:25; 3-1 Scott Nicolas Campbell (superiorità numerica) (Trevor George Johnson, Vesa Matti Kulmala) 23:54; 4-1 Matt Pope (superiorità numerica) (Trevor George Johnson, Alex Silva) 35:22; 5-1 Matt Pope (tiro di rigore) 55:34.
Arbitri: Nadir Ceschini, Leandro Soraperra; Willy Vinicio Volcan, Stefano Terragni. Spettatori: 1,098.

Rittner Buam – S.S.I. Vipiteno Weihenstephan 4-5 d.t.s. (1-2/2-0/1-2/0-1)
A causa degli impegni dei Rittner Buam in Continental Cup, la gara venne anticipata martedì 30 settembre. A Collalbo, all’overtime, vinse il Vipiteno, forse un po’ a sorpresa, ma tutto sommato meritatamente. Questo il tabellino della gara: MARCATORI: 0-1 P.Mair (F.Wieser/G.Braito) 09:52; 1-1 M.Ploner (M.Quinz/A.Alber) 14:36; 1-2 J.Owen (H.Stofner) 19:57; 2-2 E.Scelfo (L.Daccordo) 21:54; 3-2 C.Borgatello (P.Rissmiller) 29:12; 3-3 H.Stofner (F.Hackhofer/J.Owen) (superiorità numerica) 42:28; 3-4 H.Stofner (F.Hackhofer/C.St.Jacques) 51:05; 4-4 D.Tudin (P.Rissmiller/I.Gruber) 58:12; 4-5 S.Baur (P.Mair/T.Kofler) 61:46;
Arbitri: Thomas Gasser e Gregory Loreggia; Giudici di linea: Federico Stefenelli e Federico Pace; Spettatori: 469.

Classifica: Val Pusteria 40; Renon* 40; Milano*, Valpellice 37; Asiago 36, Gherdeina 28; Vipiteno 21; Cortina 20; Appiano 20; Egna 14; Fassa 9; Caldaro 7.
*una partita in più

Tags: