Il fine settimana del Pieve di Cadore

(dal sito del Pieve di Cadore) – Week-end in chiaro scuro per le nostre formazioni: sconfitte 18 e 16, vittoriosa la 14, non si può dire (ma è andata bene) la 12, si diverte la 8:

UNDER 18 – Uno sciagurato terzo tempo costa caro agli “orsi maggiori” nel confronto con il Gardena. E pensare che, a metà del primo tempo, erano stati proprio i nostri ad andare per primi in vantaggio, durato quattro minuti. Alla prima sirena il tabellone segna il pari: 1-1 con entrambe le reti segnate in power play.
Nel secondo periodo fioccano le penalità e gli ospiti, con diciotto minuti a referto, giocano grandissima parte della frazione in inferiorità. Gli orsi, purtroppo, non sono capaci di sfruttare neppure la ghiotta occasione di un cinque contro tre durato quasi due minuti: il parziale del secondo periodo è di 0 a 0.
A tre minuti dall’inizio della terza frazione gli ospiti vanno in vantaggio e la gara si fa in salita per gli orsi. Si aprono delle praterie in cui i giovani della Val Gardena imperversano, andando in rete altre tre volte in otto minuti, avvantaggiandosi delle superiorità numeriche concesse dai nostri, piuttosto nervosi. Freddi, invece, loro nel terzo tempo, nel quale non rimediano nessuna penalità.

Finisce così 5 a 1, con i soliti rimpianti per le occasioni che potevano essere e che non sono state.
PIEVE – GARDENA 1-5 (1-1, 0-0, 0-4)
Sabato 22 si aspettano le linci del Pergine, oggi vittoriose sul Merano.


 

UNDER 16 – Gli “orsi di mezzo” falliscono un altro appuntamento che poteva portarli nelle “zone che contano”.
Le ultime due partite, con due vittorie, contro Fiemme e Pinè, avevano fatto ben sperare, ma non bisognava dimenticare che le due squadre trentine occupano gli ultimi due posti della classifica. Ci pensa il Fassa a riportarci con i piedi per terra.
Le aquile fassane segnano per prime, ma Nicolò Bravin impatta a sei minuti dalla prima sirena.
Nel secondo parziale i trentini ne mettono a segno due, ma a cinquanta secondi dal secondo thè, ancora “the wizard” Bravin ci riporta sotto.
Sul punteggio di 2 a 3 abbiamo ancora speranze, che si spengono, come una candela consumata, a tre minuti dalla sirena finale, con il quarto gol del Fassa.
Loro certamente più squadra di noi, ed hanno meritato la vittoria. Resta il rimpianto comunque. Contro il Fassa, che occupa la seconda piazza, all’andata avevamo perso 3 a 1 ed al ritorno 4 a 2; contro il Feltre/Alleghe, capolista, vincevamo 3 a 0 alla fine del secondo e siamo riusciti a perdere 4 a 3; contro il Cortina, quarto, siamo stati sconfitti all’over time: punti importantissimi persi per un nulla, che relegano gli “orsi di mezzo” al terzultimo posto della classifica.
PIEVE – FASSA 2-4 (1-1, 0-2, 0-1)

Domenica, come i fratelli maggiori dell’under 16 il giorno prima, anche gli orsi di mezzo affronteranno il Pergine. Appuntamento il 23 novembre, in trentino.


 

UNDER 14 – Come da pronostico trasferta “semplice” per gli “orsi minori” che, con un punteggio molto severo, battono l’Alleghe bianco, la “seconda squadra” della vallata agordina, compagine mista di giocatori dello Zoldo e dell’Alleghe, formazione fanalino di coda.
Altri due punti che portano la somma in doppia cifra, avvicinando i nostri alle posizioni “alte”.
Da segnalare il debutto, nella categoria superiore, dei 2003 Michele Bridda e Matteo da Rin Zanco, che si sono ben comportati.
Nella colonna dei goleador appare anche il nome di Daniel Larese, mentre siamo ancora in attesa del risveglio della seconda linea, sinora la meno prolifica di tutte.
Dopo la disfida i plantigradi affamati si fermano ad Alleghe per consumare pastasciutta e torta e festeggiare così il compleanno di Giorgio “Ciccio” Panciera, da oggi tredicenne.
ZOLDO/ALLEGHE – PIEVE 0-25 (0-6, 0-11, 0-9)

Ora turno di riposo. Nell’ultimo sabato di novembre la trasferta sull’altipiano di Asiago, che dovrà confermare o meno se i nostri possono ambire a posizioni di vertice.


 

UNDER 12 – PIEVE – ALLEGHE
Domenica 16 gli orsetti dell’under 12 affrontano l’Alleghe alla Cadore Ice Arena.
Anche qui un debutto, nella categoria superiore, dell’under 10 Mattia Gaier per una formazione schierata, come sempre, da coach Luciano a tre linee.
Nel primo parziale un periodo di studio, poi gli orsetti salgono in cattedra, dimostrandosi compagine ben affiatata. Come da regolamento non diamo pubblicità al risultato (comunque è andata bene …).
Diamo invece la giusta pubblicità all’en plein della “covada Longo” nel week-end. Sabato rimediano penalità Gabry in 18 e Jack in 14. Domenica Giorgetto, per non smentire la “fama di famiglia”, piazza un “gancio con bastone” che lo fa finire per un minuto sul pancone accanto ai cronometristi … buon sangue non mente …
Alla fine “sfida” ai rigori con i portieri, da una parte e dall’altra, sugli scudi: dieci tiri – un solo gol.
I genitori si divertono, invece, con il “gioco disco” il cui premio viene portato a casa da un amico delle civette agordine.
Da segnalare che in settimana (venerdì 12), una linea di nostri orsetti sono saliti sul pulmino ed hanno valicato il Falzarego per giocare con le maglie del Corvara in un incontro del campionato di categoria under 12 dell’Alto Adige. Il prestito è stato richiesto dalle due società e concesso con la duplice funzione di consentire ai nostri ragazzi altre occasioni di incontro ed al Corvara di “rimpolpare” le sue fila, avendo pochi atleti in roster. Grazie al Corvara per la richiesta ed agli organi federali per la concessione.
Sabato 22 gli orsetti dell’under 12 ospitano, nel “torneo promozionale” del Comitato Veneto, il Padova Waves.


 

UNDER 8 – Domenica mattina una cucciolata di baby orsi parte per Cortina, per il “maglie miste”. Causa impedimenti di “nonna” orsa Franca ed impegni di “mamma” orsa Anna, il ruolo di nteam leader tocca allo “zio” orso (quello più grosso), Giancarlo Talamini (per gli amici – e non – il “gabibbo”).
Partono tredici baby, dei quali sei alla prima esperienza, orgogliosi della divisa con la quale, si dice, vadano anche a letto. Tra i sei novizi, per la gioia ed il legittimo orgoglio del team leader prima menzionato, anche un’orsetta: Anna.
Solita festa per orsi in campo divisi nelle varie squadre e per i parenti vari sulle tribune. Mangiata finale, come sempre ben organizzata dagli scoiattoli ampezzani nella sala “medaglie d’oro” dello stadio Olimpico, e rientro in tempo per vedere l’under 16, impegnata alla Cadore Ice Arena nel pomeriggio.
L’ultima domenica di novembre gli “infanti” saranno ad Asiago.


 

UNDER 10 – Turno di riposo per i cuccioli dell’under 10. Domenica 23 organizziamo noi il “minitorneo” cui parteciperanno Auronzo, Cortina e Pontebba.