Nel giorno del ritorno di Lo Presti a far festa sono i Rossoblu

Riparte il campionato dopo la sosta per dar spazio alla nazionale e a far visita al Milano, questa sera, è l’Egna dell’ex Manuel Lo Presti, avversaria di molte battaglie negli anni della serie A2.
Coach Curcio, che deve rinunciare ancora a Terzago, schiera in attacco Fontanive, Vallorani, Caletti; Gron, Petrov, Migliore; Piccinelli, Colombo, Borghi. Le coppie difensive sono formate da Murray, Re; Lutz, Campanale; Lo Russo, Latin.
La squadra altoatesina è orfana di coach Flanagan, sostituito al momento da Martin Ekrt, e di Lampe, passato al Renon in vista della Contonental Cup. Assente anche Berry.
Ad inizio del match le due squadre pensano più a controllarsi reciprocamente. Il Milano tenta timidamente di imporre il proprio gioco ed impegna Tragust, senza fortuna, con la coppia delle meraviglie Vallorani, Fontanive. Al minuto 5.27 viene fischiata la prima penalità dell’incontro all’Egna; a finire sulla panca dei cattivi è Piroso per ritardo del gioco. I padroni di casa, però, non approfittano della superiorità numerica. Al minuto 8.12 gli arbitri mandano in penalty box Sullmann e 7″ più tardi i ragazzi di Curcio passano in vantaggio: tiro dalla blu di Murray respinto con il gambale dal goalie avversario, il più veloce è Petrov, serve Fontanive, ed è 1 a 0. La partita si fa nervosa e finiscono sulla panca dei cattivi Latin e Locatin per un 2+2. I Rissoblu premono e creano con Piccinelli, Lutz, Gron ed una discesa di Vallorani che semina il panico nella difesa avversaria ma il suo tiro non sorprende un attento Tragust.

imageIl secondo drittel inizia con un tiro dalla blu di Re. Al minuto 1.31 Willeit raccoglie un disco vagante davanti a Caffi ed insacca con un preciso diagonale. È il momento migliore delle oche selvagge anche perché la quaterna diventa all’improvviso un po’ troppo fiscale e in superiorità, Lutz in penalty box, passano in vantaggio con Locatin. Il Milano reagisce e crea con Petrov e Gron. È lo stesso giocatore con la maglia numero 77 che al 12.02 impatta il risultato. Il tempo si chiude con gli ospiti che sprecano 3.10 di superiorità numerica.

imageNel terzo periodo Migliore e soci rientrano sul ghiaccio più determinati e al 1.09 Fontanive realizza il 3 a 2. I padroni di casa non si fermano e prima creano con un bolide dalla blu di Lutz e poi al 9.15 allungano con Piccinelli il più veloce a raccogliere una respinta del goalie altoatesino su tiro di Colombo. Al 13.18 è Petrov a sfiorare la segnatura sparando a lato. Al 14.28 discesa di Caletti che supera gli avversari come birilli e infila il definitivo 5 a 2. La partita si chiude con una conclusione di Vallorani ed una di Migliore respinti da Tragust. Vittoria importante per i Rossoblu che ora saranno impegnati Sabato 15 Novembre ad Appiano mentre il prossimo match in casa è fissato per Giovedì prossimo contro il Gherdeina.

Hockey Milano Rossoblu – HC Egna Riwega 5-2 (1-0; 1-2; 3-0)

Reti: 1-0 8.19 Fontanive in sup. numerica, 1-1 21.31 Willeit, 1-2 26.54 Locatin in sup. numerica, 2-2 32.02 Gron in sup. numerica, 3-2 41.09 Fontanive in inf.  numerica, 4-2 49.15 Piccinelli, 5-2 54.28 Caletti in 4vs4

Arbitri: Massimo De Col e Leandro Soraperra; Giudici di linea: Willy Vinicio Volcan e Stefano Terragni