Il resoconto della quindicesima giornata

Serie A – Itas Cup 15° giornata – Stagione Regolare – giovedì 13 novembre.

Il Renon cade sul ghiaccio di casa, contro il sorprendente Appiano ed è questo il risultato più sorprendente della quindicesima giornata. Le inseguitrici sfruttano al meglio il passo falso della capolista e, vincendo, accorciano la classifica. Val Pusteria e Gherdëina, superano Caldaro e Vipiteno; l’Asiago strapazza il Fassa, il Valpellice ha la meglio del Cortina, mentre Milano (10 vittorie nelle ultime 11 gare giocate) conferma il suo buon periodo battendo un coriaceo Egna.

Supermercati Migross Asiago – SHC Fassa 7-2 (2-0/4-1/1-1)
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30. L’Asiago ha avuto facilmente ragione della formazione Ladina già sotto di tre segnature a zero alla fine del primo drittel. La formazione di John Parco ha messo in mostra una superiorità schiacciante ed ha fatto dimenticare ai suoi sostenitori la battuta di arresto subita al Lungo Rienza seguita dalla striminzita vittoria casalinga contro il Vipiteno. Per la formazione di Erwin Kostner, piove sul bagnato poiché dopo le otto reti subite a Torre Pellice e le nove subite in casa contro il Val Pusteria, sono arrivate, stasera, le sette reti dell’Odegar a confermare un momento assai difficile per i fassani.

MARCATORI: 17:31 (1-0) F.Benetti ; 19:19 (2-0) M. Tessari; 20:16 (3-0) Ulmer; 21:10 (4-0) Borrelli; 25:25 (4-1)Bjork; 32:05 (5-1) Benetti; 38:24 (6-1) Magnabosco; 44:33 (7-1) M.Tessari; 32:10 (7-2) Marchetti;
Arbitri: Claudio Pianezze, Luca Marri; Nicola Basso, Christian Gamper.

Rittner Buam – HC Appiano Roi Team Consultant 3-4 (1-2/2-1/0-1)
Ritten Arena di Collalbo – ore 20:30. L’Appiano fa bottino pieno all’Arena Ritten ed evidenzia tutte le lacune casalinghe dei campioni d’Italia giunti oramai alla sesta sconfitta casalinga (sette se si considera la finale di Supercoppa persa col Val Pusteria) sulle nove gare disputate a Collalbo. L’Appiano che era passato in vantaggio con Fabian Ebner ed aveva subito il pari di Patrick Rismiller, era tornato avanti grazie a Marc-Oliver Vallerand. Nella ripresa, al 3-1 di Jan Waldner, rispondevano Luca Felicetti e Lorenz D’accordo che ristabilivano la parità iniziale. La partita si decideva al minuto 44:36, allorquando, in superiorità numerica, Jan Waldner inquadrava la gabbia difesa da Roland Fink.
MARCATORI: 05:32 (0-1) F.Ebner (T.Ebner/D.Ceresa); 16:41 (1-1) P.Rissmiller (D.Tudin/T.Ramsey) in sup.num.; 19:56 (1-2) M-O- Vallerand (J.Waldner/S.Lacroix) in sup.num.; 20:15 (1-3) J.Waldner (M-O-Vallerand/J.Hazen); 24:05 (2-3) L.Felicetti (T.Spinell/S.Kostner); 34:58 (3-3) L.Daccordo (E.Johansson/L.Ansoldi); 44:36 (3-4) J.Waldner (S.Lacroix/M-O.Vallerand) in sup.num.;
Arbitri: Andrea Benvegnù, Glauco Colcuc; Patrick Gruber, Claus Unterweger.

HC Val Pusteria Lupi – SV Caldaro Rothoblaas 4-2 (0-1, 2-0, 2-1)
Leitner Solar Arena – Brunico – ore 20:30.
Due doppiette di Devos e Oberrauch permettono al Val Pusteria di vincere il derby contro il tenace Caldaro. I Lucci erano passati in vantaggio nel primo drittel col goal (in superiorità numerica) dell’ex-pusterese ed ex-Renon, Alex Frei, sempre pronto al goal contro gli ex-compagni. Il Val Pusteria ribaltava il risultato nel secondo drittel grazie a Max Oberrauch e Philip-Michael Devos. Nel secondo drittel la superiorità dei padroni casa è stata netta ma la formazione ospite, è stata tenuta in gara più che dalle buone parate di Daniel Morandell da una certa imprecisione in fase realizzativa dei Lupi giallo-neri che, fra l’altro, hanno colpito ben due volte i pali della gabbia con Philip-Michael Devos. Il goal del 3-1 di Oberrauch, al volo su assist di Devos, è stato, tecnicamente, il momento più bello della gara. Approfittando di un altro Power Play, le Wild Goose accorciavano le distanze con Manuel Gamper ma l’empty net goal di Philip-Michael Devos chiudeva definitivamente le ostilità. Stadio gremito anche per la riuscita dell’iniziativa della società Brunicense battezzata: “scommettiamo che” a Brunico che invitava gli studenti del TFO ed del Liceo per le Scienze Sociali a riempire, gratis, la Leitner Solar Arena.
MARCATORI: 14:32 (0-1) A.Frei (R.Andergassen); 22:52 (1-1) M.Oberrauch (P-M.Devos/G.Scandella); 27:12 (2-1) P.M.Devos (M.Oberrauch/D.Elliscasis); 53:55 (3-1) M.Oberrauch (P.M.Devos/G.Scandella); 57:32 (3-2) M.Gamper (Janik/Ranta); 58:28 (4-2) Devos a porta vuota;
Arbitri: Marco Bagozza, Karl Pichler; Simone Mischiatti, Marco Mori

Hockey Milano Rossoblu – HC Egna Riwega 5-2 (1-0/1-2/3-0)
Stadio Agorà di Milano – ore 20:30. Bella prova, l’ennesima, del Milano che riesce ad avere la meglio dell’Egna al termine di una gara assai combattuta. I padroni di casa passano a condurre con Fontanive poi subiscono il ritorno delle Oche Selvagge che pareggiano con Christian Willeit e passano a condurre grazie a Rudi Locatin. Il Milano accelera i tempi e, grazie anche ad un certo calo fisico degli ospiti, piazza un parziale di 4-0 che chiude il match. Per i ragazzi di Pat Curcio vanno a tabellino: Tyler Gron, Nicola Fontanive, Lorenzo Piccinelli ed Edoardo Caletti.
MARCATORI: 08:13 (1-0) N.Fontanive in sup.num.; 21:30 (1-1) Willeit; 26:54 (1-2) Locatin in sup.num.; 32:02 (2-2) Gron in sup.num.; 41:03 (3-2) Fontanive in inf.num.; 49:15 (4-2) Piccinelli; 54:38 (5-2) Caletti;
Arbitri: Massimo De Col, Leandro Soraperra; Willy Vinicio Volcan, Stefano Terragni

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Hc Gherdëina-valgardena.it 1-4 (1-2/0-1/0-1)
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30. Stravincono le Furie Rosse sul ghiaccio di Vipiteno. I Locali passati in vantaggio grazie alla segnatura di Philipp Grandi, in apertura di gara, hanno subito la rimonta dei gardenesi pareggiano con Newton. Arriva poi il vantaggio di Benjamin Kostner mentre la doppietta del solito grandioso Veggiato pone la parola fine alla gara finisce 4:1, le Furie riscattano la battuta d’arresto esterna contro l’Appiano, il Vipiteno, dopo Asiago, colleziona la seconda sconfitta consecutiva e scivola al nono posto della classifica generale.
MARCATORI: 02:06 (1-0) F. Grandi (S.Baur/D.Erlacher); 06:18 (1-1) J.Newton (D.Veggiato/D.Eastman) in sup.num.; 07:29 (1-2) M.Senoner (J.Brugnoli/D.Holzknecht); 34:11 (1-3) D.Veggiato; 42:27 (1-4) Veggiato;
Arbitri: Nadir Ceschini, Alex Lazzeri; Christian Cristeli, Federico Stefenelli

HC Valpellice Bodino Engineering – Hafro Sg Cortina 6-4 (2-2, 4-1, 0-1)
Stadio Tazzoli di Torino – ore 20:30. Neppure un Hat-trick di Dingle riesce ad evitare al Cortina di uscire sconfitta davanti ad un Valpellice scatenato. Bulldogs e Scoiattoli hanno disputato una bella partita confermando di essere due formazioni in buona salute che giocano un hockey assai gradevole. Primo drittel all’insegna dell’equilibrio chiuso dalle due squadre sul risultato di 2-2. Nel secondo tempo allunga il Valpellice che si porta sul 6-3. Nel drittel finale gli scoiattoli accorciano le distanze con la terza segnatura di Ryan Dingle. Da segnalare, tra i locali, la bella prova di Marco Pozzi, autore di una doppietta e sempre presente nelle azioni offensive dei padroni di casa.
MARCATORI: 05:31 (0-1) R.Dingle in inf.num. (F.Adami/G.De Bettin); 08:40 (1-1) M.Pozzi (M.Mondon Marin/P.Nicolao); 16:35 (2-1) S.Campbell (A.Signoretti/A.Silva) in sup.num.; 18:50 (2-2) P.Wunderer (C.Mernardi/D.Fabris); 24:30 (3-2) Pozzi; 25:30 (4-2) Di Casmirro; 35:04 (5-2) Di Casmirro; 38.03 (5-2) Dingle; 38:40 (6-3) Di Casmirro (Pozzi); 46:41 (5-3) Dingle (P. Wunderer);
Arbitri: Thomas Gasser, Fabio Lottaroli; Matthias Cristeli, Simone Lega.

Classifica Serie A Itas Cup:
Renon** 37; Val Pusteria 34; Valpellice, Asiago, Milano* 31; Gherdeina 28; Appiano 20; Cortina 19; Vipiteno* 18; Egna 14; Caldaro 7; Fassa 6.
**due partite in più
*una partita in più

Tags: