Preview – 15ª giornata Regular Season

Dopo la pausa per l’EIHC di Budapest torna la Serie A, che si appresta a completare il girone di ritorno di Regular Season prima di suddividere il campionato in Master e Relegation Round. Il Renon, capolista con due gare giocate in più ospita il vicino Appiano, l’Asiago sfida il Fassa mentre il Val Pusteria gioca in casa contro il Caldaro. Gara altoatesina tra Vipiteno e Gherdeina, mentre Milano e Valpe ospitano Egna e Cortina.

asiago-fassaSupermercati Migross Asiago – SHC Fassa
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Claudio Pianezze, Luca Marri; Nicola Basso, Christian Gamper
L’Asiago cerca rilancio in classifica sfidando il Fassa, fanalino di coda a 6 punti. I vicentini prima della pausa hanno trascorso momenti difficili, col roster colpito da infortuni. E’ ancora nella parte alta di una classifica che ha modo di migliorare se esprime il suo miglior gioco. Il Fassa non se la passa meglio. Ultimo in classifica, uscito con emergenze in panchina dalla gara casalinga contro il Val Pusteria. I Leoni dell’altopiano, favoriti, giocheranno senza Strazzabosco, con Tessari e Mattivi in forse. Nel Fassa mancano Casagranda, Castlunger, e Bjork, sottoposto a risonanza in Svezia. Ci sarà da lottare per il Fassa, e non dovrà prendere colpi di testa l’Asiago.

renon-appianoRittner Buam – HC Appiano  Roi Team Consultant
Ritten Arena di Collalbo – ore 20:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Glauco Colcuc; Patrick Gruber, Claus Unterweger
Il Renon capolista riprende la sua scalata verso la vittoria della Regular Season, con un occhio all’imminente Continental Cup. A tal proposito ecco i due rinforzi operati dai Buam: Joe Motzko, proveniente dal Red Bull Salisburgo, un vero e proprio colpaccio e un giocatore di qualità per questa Serie A, pronto a dare il suo contributo in ottica europea. Il secondo tassello è Eric Lampe, che approda al Rittner Buam dopo essere stato tagliato dall’Egna, in virtù di un inizio di campionato poco entusiasmante, così come l’Egna nel completo. I Buam, con la testa all’Europa, ospitano un Appiano risollevatosi dopo la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia ma con una classifica poco tranquilla. La gara sarà insidiosa, poichè i Pirati, inferiori sulla carta, hanno un Hazen dalla loro parte. Il Renon ha un collettivo e una capacità di ribaltare la partita a proprio favore che per ora gli ha permesso comunque il primo posto, aspettando che le altre squadre recuperino. Nessuna notizia dalle infermerie che risultano vuote.

pusteria-caldaroHC Val Pusteria Lupi – SV Caldaro Rothoblaas
Leitner Solar Arena – Brunico – ore 20:30
Arbitri: Marco Bagozza, Karl Pichler; Simone Mischiatti, Marco Mori
Altra squadra in alta quota, che può acciuffare il Renon in testa alla classifica, è il Val Pusteria, tanto combattivo e aggressivo quanto concreto ed efficace. Devos e Kuhn stanno facendo la differenza, e la squadra è ben rodata assieme ad altri uomini d’esperienza. Il Caldaro, che ha ottenuto il meglio fuori casa sino ad ora, arriva alla Leitner Solar Arena senza Tarasuk, tagliato e sostituito dallo statunitense Kevin Montgomery, che arriva dal Banska Bystrica dopo aver disputato la scorsa stagione al Dornibirn. Un tassello importante in difesa dopo quello di Doug Janik, per un Caldaro che cerca crescita e più soddisfazioni, e ritrova anche Frei, positivo con la nazionale azzurra. Nessun infortunio in casa pusterese, ko Piva tra i Lucci.

milano-egnaHockey Milano Rossoblu – HC Egna Riwega
Stadio Agorà di Milano – ore 20:30
Arbitri: Massimo De Col, Leandro Soraperra; Willy Vinicio Volcan, Stefano Terragni
In diretta su Rai Sport 2 dalle ore 20:25
Il Milano accoglie i ritorni dalla nazionale di Caffi e Caletti e si appresta ad ospitare l’Egna per una sfida importante in chiave classifica. I Rossoblu usciti con una vittoria in tasca dall’Olimpico di Cortina, sono ancora nella parte alta della classifica, mentre l’Egna, dopo un inizio di campionato tutt’altro che convincente, ha esonerato durante la pausa coach Flanagan e tagliato Eric Lampe, finito al Renon in chiave Continental Cup. Per le Oche Selvagge serve un riscatto per migliorare una classifica deficitaria e dimenticare un girone d’andata dove la squadra è apparsa in difficoltà. La squadra, in cerca di un nuovo allenatore e al momento affidata all’allenatore in seconda, potrebbe ritrovare Barry, pedina importante, ed è ancora priva di Massar e Dorigatti. Il Milano sta ritrovando Terzago, ma forse si può ancora attendere il suo ritorno. Ritorno all’Agorà per Manuel Lo Presti, questa volta da sfidante. Tutti presenti gli altri giocatori. La partità sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 2.

vipiteno-gherdeinaS.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Hc Gherdeina valgardena.it
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 20:30
Arbitri: Nadir Ceschini, Alex Lazzeri; Christian Cristeli, Federico Stefenelli
Il Vipiteno ospita il Gherdeina in una sfida dal risultato indeciso e che presenta non poche insidie, per entrambe le squadre. I Broncos, che nel frattempo hanno tagliato Chris St. Jacques, impapabile in questa prima parte di stagione, sostituendolo con Jason Walters, classe ’86, in arrivo dal Karlskrona, in Allsvenskan, dopo tanti campionati danesi con le maglie di Herning Blue Fox e SønderijskE. Il Gherdeina, rivelazione fra le squadre reduci dalla INL, è senza Justin Maylan ma ha mostrato un collettivo solido ed un gioco efficace quando serve, aggressivo al punto giusto. Tra i Broncos assente il lungodegente Fabian Hackhofer, nel Gherdeina recupera Schenk, che era in dubbio.

valpellice-cortinaHC Valpellice Bodino Engineering – Hafro Sg Cortina
Stadio Tazzoli di Torino – ore 20:30
Arbitri: Thomas Gasser, Fabio Lottaroli; Matthias Cristeli, Simone Lega
La Valpe torna sul ghiaccio di Torino dopo la serata di beneficenza per la LILT contro il Fassa. Trovato l’accordo fra società e Comune del capoluogo piemontese, la squadra di Jeff Pyle, che viaggia su ritmi alti e si trova a tallonare il Renon, si appresta a richiamare la Torino che ama l’hockey per dare spettacolo, proprio come successo nella sfida contro il Fassa. La sfidante di turno è il Cortina, che sarà anche avversaria in Coppa Italia. Sconfitto nella gara interna contro il Milano, dopo aver subito la rimonta firmata Vallorani, il Cortina cerca riscatto oltre che una classifica migliore, peggiorata dopo l’ottimo inizio. Finire tra le prime sei è l’obiettivo degli ampezzani, e per raggiungerlo serve concentrazione e ritrovare la solidità “fra giovani e vecchi” che contraddistingue gli ampezzani. Potrebbe recuperare Stanislav Gron, mentre è ancora fermo Fabris, squalificato. Nella Valpe assente Nicoletti.

Classifica: Renon** 37; Val Pusteria 31; Valpellice, Asiago, Milano* 28; Gherdeina 25; Cortina 19; Vipiteno* 18; Appiano 17; Egna 14; Caldaro 7; Fassa 6.

**due partite in più
*una partita in più

Tags: