Il 60° Minuto: Tantissimo Crosby nelle serate omaggio a Lapointe e Bower

Nella two-day andata in archivio oltreoceano nel Campionato di Hockey più bello del Mondo, torna a tuonare fortissimo il fuoriclasse di Cole Harbour Sidney Crosby con 5 assist messi a referto nel sabato sera nordamericano che tributa un omaggio doveroso a due icone dell’Hockey Canadese e Mondiale in quel di Montréal e Toronto di cui parleremo sotto i recap.

Venerdì 7 Novembre
Solo cinque uscite nell’antipasto del weekend ad iniziare dalle sfide dei bassifondi con Edmonton a trovare il primo sorriso on-the road della RS ai danni dei malandati Sabres in doppia rimonta per 3-2, nella serata dell’assalto allo slot di Neuvirth (ben 52 conclusioni!) col goalie ceco ultimo eremo di Buffalo a cadere; stesso risultato @ Raleigh ma maturato agli ET con i ‘Canes ad aver la meglio su Columbus piegati dal polsino dell’esplosivo 19enne svedese Lindholm.

Di marca scandinava anche il successo interno di Detroit a piegare NJ per 4-2 con Kronwall (1+1) e man-of-the-match mentre ad Ovest del Mississippi trovano sorrisi @way i Caps in casa di Chicago, giovando di 5’ di autentica follia per i B’Hawks con 3 reti incassate da Washington negli ultimi scampoli di gioco nella frazione centrale. Ci vuole uno Smith di altri tempi (ben 37sv!) nell’ultima sfida del venerdì sera con Arizona a trovare il successo agli SO per 3-2 contro i capofila di Anaheim che bruciano il doppio vantaggio maturato nei primi 8’.

Risultati di Venerdì 7/11
Buffalo-Edmonton 2-3
Carolina-Columbus 3-2ot
Detroit-New Jersey 4-2
Chicago-Washington 2-3
Anaheim-Arizona 2-3so

Sabato 8 Novembre
Settima W consecutiva per i Penguins firmata da Sidney Crosby (0+5!) nel roboante successo per 6-1 in quel di Buffalo col fuoriclasse di Cole Harbour tornato leader solitario tra gli scorer della Lega con 24 punti (7+17) raccolti in 13 uscite; vento a Forza-6 anche sulla Florida con i sorprendenti Flames del mago Hartley usciti vincitori nuovamente alla distanza nel terzo finale per 6-4 con Mark Giordano nuovamente a referto (1+2) e leader tra i Blue-Liner dell’NHL con 18 punti.
Nelle serate cariche di fascino come solo piazze storiche come Montréal e Toronto sanno tributare fan doppia festa sia gli Habs che fermano per 4-1 Minny (Eller/Sekac 1+1) e si confermano leader nella Atlantic al pari dei Bolts mentre mille e più emozioni in quel dell’Air Canada Center con successo dei Leafs al foto-finish  per 5-4 sui Rangers firmato dal bizzoso Komarov (1+1).
Lasciamo il Canada con la bella vittoria di Winnipeg in casa di Ottawa agli SO per 2-1 con i rispettivi goalie Anderson (36sv) e Pavelec (37 parate) autentici protagonisti sul ghaccio per i doppi 4-3 con cui Phila e Washington piegano rispettivamente Av’s (Giroux 2+1) e ‘Canes (Backstrom gwg). Sfida da pallottoliere @ Columbus con la bellezza di 15 giocatori di Tampa a referto nel 7-4 sui malandati Jackets (cui pesa tantissimo lo stop del siberiano Bobrovsky in gabbia) con Callahan mattatore (1+2). Grandissimi protagonisti i goalie ad Ovest nei successi esterni di Nashville e Isles con Rinne (29sv) a trascinare nuovamente i suoi nel successo per 2-1 @ St.Louis (Elliott 33 parate) con Halak (“solo” 19sv) a mandare in bianco Arizona nello striminzito successo per 1-0 (Smith 32 parate) con rete vincente di Nielsen arrivata ad un niente dagli ET.
Chiudiamo con i successi tutti californiani degli Sharks @ Dallas (5-3, doppio Burns) nonostante l’hat-trick di Seguin e dei Kings che schiantano 5-1 la resistenza di Vancouver allo Staples Center (Toffoli 1+2).

Risultati di Sabato 8/11
Florida-Calgary 4-6
Buffalo-Pittsburgh 1-6
Toronto-NY Rangers 5-4
Montréal-Minnesota 4-1
Ottawa-Winnipeg 1-2so
Phila-Colorado 4-3
Columbus-Tampa Bay 4-7
Washington-Carolina 4-3
St.Louis-Nashville 1-2
Dallas-San Jose 3-5
Arizona- NY Islanders 0-1
LA-Vancouver 5-1

Omaggio a Guy Lapointe e Johnny Bower.
Al Centre Bell di Montréal, nel pre-game contro Minnesota, si rende il doveroso omaggio al leggendario difensore quebecois Guy Lapointe, col ritiro della gloriosa #5 issato tra gli immortali di sempre nel cammino della franchigia del Quebec. In 14 stagioni nella sua città natale, Guy ha raccolto la bellezza di 572 punti alla causa dei Merveilleux-Canadiens con 6 Stanley Cup portate al Forum assieme alla celeberrima D-line al secolo famosa come la “Big-Three(Savard-Robinson-Lapointe) a guardare le spalle ad un certo Ken Dryden quando per gli Habs i mattatori erano campionissimi come LaFleur, Beliveau e Shutt; carriera terminata in quel di St.Louis per uno dei più completi e forti difensori nella storia della Lega e membro nella HHOF dal 1993.
Anche a Toronto si rende omaggio al grandissimo goalie Johnny Bower nella serata del suo 90mo compleanno per il portiere più osannato nella franchigia dei Leafs che, tornato dopo 3 anni dal fronte della Seconda Guerra Mondiale ed una lunghissima trafila nelle minors, venne chiamato all’Inter-Draft da Toronto del 1958 per la fortuna della franchigia dell’Ontario. Nell’ultimissima grande Dynasty per le Foglie d’Acero più famose del mondo, Bower ha contribuito in maniera determinante ai successi nel glorioso Maple Leafs Gardens con 4 tazze portate a casa unita ad una sorta di alone e mistero che per tutta la carriera ha avvolto il grandissimo Johnny “The China Wall” Bower (nato Kizkan) terminando la sua incredibile carriera giocata alla veneranda età di 45 anni con annessione tra gli eterni nella HHOF nel 1976.