I Mastini sconfitti dalla capolista Merano

(Comunicato stampa Hc Varese) – Nell’anticipo della ottava giornata del campionato di serie B, la storica sfida tra Varese e Merano parte purtroppo in salita per i colori gialloneri sotto di tre reti in pochi minuti dall’inizio dell’incontro. Inizialmente i Mastini hanno cercato con le proprie forze di aggredire l’avversario senza chiudere la difesa concretamente ed il Merano, capoclassifica del campionato, non ha perso tempo per tagliare la difesa dei Mastini nonostante il gioco nel primo tempo fosse continuamente spezzettato dalle numerosissime penalità fischiate ai padroni di casa. Il nervosismo è troppo evidente e di conseguenza il Merano, formazione sicuramente più valorosa, riesce a concretizzare il proprio gioco senza tanti problemi.

Al rientro sul ghiaccio per il periodo centrale, i gialloneri sembrano aver ripreso conoscenza dopo il momentaneo black out delle tre reti subite. Qualche timido approccio in attacco in più da parte dei padroni di casa ma il Merano è squadra molto più compatta e costringe il portiere giallonero Rivoira a fare gli straordinari per arginare la furia degli altoatesini. La rete dei Mastini a metà del secondo drittel di Erik Salomon (in prestito dalla Valpe) dà inizialmente coraggio al Varese Happy Dog. Il Varese non riesce sfruttare le situazioni di power play ed il risultato rimane sempre a sfavore dei Mastini.

Il terzo drittel è la fotocopia dei due precedenti; nulla cambia dal punto di vista disciplinare, troppi falli commessi da entrambe le formazioni e le numerosissime penalità frammentano le poche azioni di gioco. Il Merano continua a dettar legge e realizza anche la quarta rete mentre il Varese non riesce ad costruire degne azioni per poter eventualmente accorciare le distanze. La quinta rete dei meranesi a fine partita chiude un incontro iniziato e terminato nel peggior modo per i colori gialloneri.

Si tornerà ancora sul ghiaccio del Palalbani domenica sera (ore 1930) per il derby contro il Como.


 

(com. stampa Hockey Club Merano Junior) – La truppa di coach Max Ansoldi ha dovuto rinunciare a Franz Josef Plankl e Federico Demetz, ma è stata fin da subito la miglior squadra sul ghiaccio. E’ soprattutto sfruttando gli errori difensivi del Varese che il Merano si è reso pericoloso. Al minuto 4, con la squadra in inferiorità numerica, Mair e Mitterer hanno approfittato di un passaggio errato, e proprio Mitterer è riuscito ad insaccare per il vantaggio bianconero.

Al 12esimo minuto, questa volta in situazione di powerplay, il Merano ha raddoppiato grazie a un tiro di Daniel Rizzi dalla linea blu. Poco dopo Mitterer avrebbe potuto segnare il terzo gol per le Aquile, trovandosi solo contro il portiere, ma Rivoira è riuscito a salvare. La seconda gioia personale però era soltanto rimandata: a un secondo dal termine del primo periodo, Mitterer è infatti riuscito a portare il Merano sul 3-0.

Nel secondo tempo il Varese ha giocato con più aggressività e concentrazione ed è riuscito ad accorciare le distanze sul 3-1, sprecando poi molte altre occasioni, anche perché il Merano ha dovuto affrontare numerose situazioni difficili. Per due volte, infatti, i bianconeri si sono trovati con due giocatori in meno sul ghiaccio per via delle numerose penalità. Ma nonostante le difficoltà la squadra ha difeso bene, chiudendo il secondo tempo senza subire altre reti avversarie.

Nel terzo tempo la partita si è incattivita, con molti falli da entrambe le parti, senza però che il Varese riuscisse a segnare. A segnare sono invece riusciti due giovani difensori meranesi, Christian Tröger e Francesco Turrin, alla loro prima marcatura in Serie B, che hanno fissato il punteggio sul definitivo 5-1.

freccia Presentazione
freccia Calendario

Anticipo 8ª giornata (mercoledì 5 novembre)
Varese – Merano 1-5 (0-3, 1-0, 0-2)

Classifica   Pt i V -et P   gol +/-
Merano       19 7 6 0-1 0 41-14  27
Alleghe      12 5 4 0-0 1 25-12  13
EV Bozen 84  12 5 4 0-0 1 15-9    6
Val Pusteria 11 5 3 1-0 1 15-13   2
Pergine      11 6 3 1-0 2 17-15   2
Varese       10 7 3 0-1 3 22-30  -8
Como          9 5 3 0-0 2 16-15   1
Ora           4 6 0 1-2 3 17-24  -7
Val Venosta   2 5 0 1-0 4 15-20  -5
Feltregh.     2 6 0 1-0 5 11-34 -23
Chiavenna     1 5 0 0-1 4 11-19  -8

Prossimo turno, 7ª giornata (domenica 9 novembre)
ore 20:30 Pergine – Bozen 84 (venerdì 7)
ore 20:30 Alleghe – Feltreghiaccio (sabato 8)
ore 18:45 Chiavenna – Ora
ore 19:30 Val Pusteria – Val Venosta
ore 19:30 Varese – Como
Riposa: Merano

Tabellino

Hc Varese Happydog – H.C. Merano Junior Pircher 1-5 (0-3, 1-0, 0-2)
Marcatori: 3:56 (0-1, Pk) Thomas Mitterer (Jan Mair), 11:19 (0-2, Pp) Daniel Rizzi (Christian Lombardi), 19:59 (0-3) Thomas Mitterer (Stefan Kobler), 27:29 (1-3) Eric Michelin Solomon (Corrado Michael Mazzacane), 48:40 (1-4) Christian Tröger (Sebastian Thaler, Thomas Mitterer), 57:18 (1-5, Pp) Francesco Turrin (Patrick Cainelli, Christian Tröger)
Varese: Rivoira (Crippa M.); Borghi F., Cortenova D., Fiori M., Sansonna S., Michelin Solomon E.; Andreoni M., Borghi P., Di Vincenzo D., Mazzacane E., Mazzacane M., Odoni D., Bazzaco M., Senigagliesi F., Rocca N., Privitera R., Sorrenti S. All: Ilic
Merano: Quagliato M. (Quaglio S.); Boaretto L., Jörg J., Mair J., Tröger C., Turrin F., Cainelli P., Guarise M., Huber D., Kobler S., Albarello M., Lombardi C., Mitterer T. Oberfringer D., Turrin D., Rizzi D., Rier M., Boaretto L., Thaler S., Plankl F. All. Turrin
Penalità: 30-24
Arbitri: Volcan, Chiodo, Terragni
Spettatori: 135