Canucks tre su quattro

di Tiziano Levorato
28.10.2014 CANUCKS – CAROLINA HURRICANES 4 – 1
Vancouver regala al suo nuovo portiere Ryan Miller la sua 300 vittoria in carriera in NHL. Per farlo mette sul pack una partita senza sbavature. Complice anche il vantaggio che arriva dopo un minuto e mezzo grazie a Richardson che insacca il suo primo goal stagionale ben assistito da Kassian. Nel secondo tempo Vey sfrutta un powerplay che si trascinava dal primo tempo e raddoppia. Ma il tris arriva prima della fine del secondo tempo: Vancouver perde banalmente un disco a metà campo ma l’errore trae in inganno Staal che retrocedeva, alle sue spalle Hansen fa partire un missile che si insacca alle spalle di Ward. Carolina accorcia nel terzo tempo con Tiusty ma Richardson firma la sua doppietta a porta vuota fissando il risultato sul 4 a 1.

30.10.2014 – CANUCKS – MONTREAL CANADIENS 3 – 2 OT

Vittoria al cardiopalma contro Montreal. I Canucks sono avanti 2 a 0 grazie a Bonino – nel secondo tempo – e a Richardson nel terzo. Ma i Canadiens si svegliano e riescono prima ad accorciare con Galcheniuk e poi a pareggiare con Pacioretty a poco più di due minuti dalla fine. Nei supplementari però Gilbert si fa espellere per un fallo su Edler: in powerplay “Dan” Sedin raccoglie l’assist del fratello “Hank” e sigla il golden goal.

01.11.2014 – CANUCKS – EDMONTON OILERS 3 – 2
Una vittoria firmata dalle seconde e terze linee. Però sono i Petrolieri a passare avanti nel primo tempo con Eberle. Ma è un “italian job” a regalare il pareggio prima della fine della prima frazione: Bonino per Higgins che gira a Sbisa che insacca. Secondo tempo di lotta sulle balaustre, ma in un minuto c’è prima il vantaggio di Vancouver con Vey e il subitaneo pareggio di Perron. Ci pensa un shorthand di Dorsett – primo goal a Vancouver – nel terzo tempo a regalarci la vittoria.

02.11.2014 – CANUCKS – NASHVILLE PREDATORS 1 – 3
Quando sulla tua strada incontri un rookie come Filip Forsberg in serata di grazia nulla si può fare. Peccato perché Vancouver era andata un vantaggio con un powerplay ben sfruttato che aveva favorito la segnatura di Edler. Ma Forsber pareggia in powerplay nel secondo tempo, raddoppia nel terzo e porge l’assist per il 3 a 1 di Wilson. In porta da noi Lack.

Il filotto di vittorie si interrompe con Nashville. Peccato perché si intravede del buon lavoro. Avanti così comunque.