Feltreghiaccio vittorioso contro il Chiavenna

(dal sito del Feltreghiaccio, L.F.) – Il Feltreghiaccio finalmente vince la sua prima partita, dopo i costanti miglioramenti intravisti sopratutto nella partita di Brunico, riuscendo a portare a casa i primi punti.
Nei primi minuti spingiamo subito sull’acceleratore ma non riusciamo a creare grandi occasioni. La prima azione importante è quella di T. Broch che in contropiede ruba il tempo al difensore e segna a tu per tu con il portiere. Il Chiavenna prova a reagire ma in questo momento siamo sempre noi a tenere il pallino del gioco rendendoci anche pericolosi con il fratello maggiore dei Broch, Daniel che però non riesce a segnare.
Il secondo tempo ritorniamo in campo convinti che la partita può essere nostra, e proviamo a più riprese a segnare. L’occasione più ghiotta c’è l’avrebbe Marvin Merli che su una ripartenza guidata sempre dall’ottimo Daniel Broch, mette a lato di poco. Il Chiavenna allora tenta di mettere in difficoltà il nostro portiere con tiri dalla blu che però non mettono mai in grande pericolo la nostra porta. Il secondo tempo quindi si chiude con il risultato invariato.

Il terzo tempo ci vede arrancare nei primi minuti ma Pignatti sembra davvero essere in giornata positiva. Dopo i primi minuti di affannamento riusciamo a costruire un tiro con i nostri difensori su cui si avventa Bertoncin che è il più rapido ed insacca. 2 a 0 per il Feltre, a questo punto le qualità del Chiavenna vengono e fuori e cominciano a giocare con più intensità. Su un ingaggio i 5 feltrini si muovono con un poco di ritardo e il loro attaccante prende il disco e segna con troppa facilità. Proviamo a segnare ancora, ma il gol non arriva. Arriva invece la doccia fredda: il difensore degli avversari tira, deviazione e il puck finisce in rete. 2 a 2 quando mancano poco meno di due minuti alla fine. Nonostante gli svariati tentativi il risultato non cambia, si va quindi ai tempo supplementari.
Nei 5 minuti supplementari vince più la paura di farsi del male che quella di vincere, e quindi non si registrano grandi occasioni fino a quando Gorza commette un fallo ad un minuto e mezzo dalla fine. Finiremo la partita in inferiorità, nonostante ciò il Chiavenna non si rende particolarmente pericoloso nel minuto e mezzo finale. Andiamo quindi ai rigori. Su questi ci dimostriamo clamorosamente più freddi segnando 3 rigori su 5 mentre Pignatti invece ne concede solo 1 agli avversari.
Prima vittoria, anche se solo ai rigori, ma finalmente muoviamo la classifica che da troppo tempo era ferma sulla casella dello 0.

Hc Feltreghiaccio – Hc Chiavenna 3-2 d.r. (1-0, 0-0, 1-2, 0-0, 1-0)
Marcatori: 6:13 (1-0) Thomas Broch (Fabio Guerriero, Alessandro Canova), 47:15 (1-1) Andrea Montanari (Nicolò Latin, Nicolò Lorusso), 52:10 (1-2) Davide Maraffio (Pierangelo Rigamonti, Edoardo Gallegioni), 58:28 (2-2) Mattia Bertoncin (Fabio Dal Magro, Giorgio Cavan). Rig. decisivo: Daniel Bruch
Feltreghiaccio: Pignati R. (Viale S.); Da Mutten S., Zallot S., Broch D., Dal Magro F., Merlin M., Gris I., Brondi P., Guerriero F., Bertoncin M., Facchin N., Bolzan F., Gorza A., Giopp M., Fantinel L., Merlin G., Cavan G., Canova A., Ognibene A., Buschei R., Broch T.
Chiavenna: Antinori S. (Bertin D.); Balgera L., Montanari A., Maraffio D., Pedrazzini M., Frizzera P., Molinetti D., Follin A., Orio M., Latin N., Gherardi S., Rivoira L., Lorusso N., Rigamonti P., Gallegioni E., Tenca M., Muia V., Corio R.