Preview – 14ª giornata Regular Season

Ultima tappa del tour de force di Serie A, poi meritato riposo per tutte le 12 squadre, fatta eccezione per gli italiani impegnati col Blue team. Prove di fuga per il Rittner Buam nel derby contro l’Egna, visto anche il passo falso del Milano, che cercherà riscatto a Cortina. Il Val Pusteria sfida il fanalino di coda Fassa. Asiago contro il Vipiteno dopo l’amara sconfitta contro i Lupi.

egna-renonHC Egna Riwega – Rittner Buam
Würth Arena di Egna – ore 19:30
Arbitri: Davide Deidda, Leandro Soraperra; Patrick Gruber, Simone Mischiatti
Il Renon va alla Wurth Arena per cercare di allungare in classifica prima della pausa. Dopo aver sudato sette camicie prima di strappare il punteggio contro il Cortina, i Buam si apprestano alla delicata sfida contro l’Egna, che però li vede favoriti visto il difficile inizio di campionato delle Oche selvagge. L’Egna di Flanagan infatti ha non poche difficoltà, soprattutto sottoporta ma manca di lucidità anche in difesa. Queste carenze le costano il terz’ultimo posto. C’è da dire però che sul ghiaccio amico sono arrivate due vittorie negli ultimi due incontri. Ancora indisponibile Berry nell’Egna, oltre ai lungodegenti Dorigatti e Massar, nel Renon potrebbe e dovrebbe tornare tra i pali Holt, con Treibenreif come suo back-up.

fassa-pusteriaSHC Fassa – HC Val Pusteria Lupi
Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 19:30
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Matthias Cristeli, Fabrizio De Toni
Il Val Pusteria, dopo un altro sgambetto all’Asiago, ha raggiunto il secondo posto ed è sua intenzione difenderlo. Il Fassa è reduce da due sconfitte pesanti, l’ultima a Torino contro la Valpe, ed ora si trova all’ultimo posto. I Lupi si dimostrano molto solidi in attacco, i due shutout consecutivi di Kuhn parlano da soli, ma il Val Pusteria è cresciuto in ogni reparto e ora punta ad insidiare il primo posto del Renon, dopo aver superato i due confronti con un avversario dello stesso spessore: l’Asiago. Per il Fassa sono di nuovo tempi duri, le ultime due partite hanno cancellato quanto di buono era stato raccolto nelle uscite precedenti, dove gli uomini di Kostner hanno dato battaglia su ogni disco. Serve ritrovare quello spirito per non restare risicati sul fondo classifica, che non sorride ai ladini. Nel Val Pusteria non si registrano assenze, nel Fassa incerto ma possibile il rientro di Tillanen, fermi ai box Chelodi e Casagranda.

appiano-gherdeinaHC Appiano Roi Team Consultant – Hc Gherdeina valgardena.it
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Thomas Gasser, Karl Pichler; Christian Cristeli, Alex Wiest
L’Appiano in crescita ospita il Gherdeina in una sfida interessante e dal risultato incerto. Per i padroni di casa è un periodo di sfida contro squadre altoatesine, e questo sarà il sesto confronto consecutivo, e vista la crescita mostrata nelle ultime gare, sarà volere dei Pirati cercare i tre punti contro un Gherdeina che, come detto più volte, è la sorpresa fra le squadre provenienti dalla INL. Espugnare il ghiaccio di Appiano è impresa difficile, poichè su sette sfide giocate, i Pirati hanno vinto cinque volte, rendendo un fortino il proprio palazzetto, proprio come il Pranives per i gardenesi. Difficile fare un pronostico, si preannuncia una bella gara. Appiano al completo, senza Guren che non fa più parte del roster; Gherdeina senza Maylan.

caldaro-valpelliceSv Caldaro Rothoblaas – HC Valpellice Bodino Engineering
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 19:30
Arbitri: Alex Lazzeri, Fabio Lottaroli; Simone Lega, Federico Stefenelli
Il Caldaro torna alla Raiffeisen Arena dopo aver espugnato Milano, fermandolo nella sua striscia positiva, raggiunto la seconda vittoria stagionale, ma soprattutto, abbandonato l’ultimo posto in classifica. Il cinismo mostrato sul ghiaccio nelle ultime gare ha portato i suoi frutti, così come l’esperienza di Doug Janik in difesa, al primo timbro nella sfida dell’Agorà. Ora serve proseguire su queste motivazioni, con una crescita costante che va tenuta sotto controllo ma che può giovare al collettivo di Don MacAdam. La sfida però è molto insidiosa, perchè il Valpellice, reduce dalla vittoria in maglia rosa al PalaTazzoli di Torino, è una delle compagini più temibili di questo inizio di campionato, cominciato in sordina ma proseguito in crescendo fino all’imminente pausa. Bulldogs favoriti e Lucci motivati. Nel Caldaro assente Piva, nella Valpe assente Nicoletti.

cortina-milanoHafro Sg Cortina – Hockey Milano Rossoblu
Stadio Olimpico di Cortina – ore 19:45
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Luca Zatta
Nella sfida tra Cortina e Milano, face-off alle 19:45 all’Olimpico di Cortina  per andare incontro alle esigenze degli spettatori ampezzani. I padroni di casa sono reduci da un periodo di alti e bassi, condizionato dagli infortuni, uno su tutti, quello di Stanislav Gron, ma nel match contro la capolista hanno venduto cara la pelle, mettendo in mostra tutta la volontà di fare bene e tornare in forma come nelle prime partite del campionato. Serve il gruppo intero per vedere quel Cortina ben collaudato, ma le assenze, cui si aggiunge quella di Fabris (squalificato), pesano sul roster di Oly Hicks. Il Milano ha ceduto in casa al Caldaro dopo un serie di otto vittorie consecutive. La sconfitta, arrivata nel terzo drittel a causa di due inferiorità numeriche, non deve bruciare e deve servire agli uomini di Curcio per ritrovare la retta via che per ora li ha portati nelle zone alte della classifica, seppur la squadra è comprensibilmente stanca vista anche la gara in più giocata contro il Renon settimana scorsa. Nel Milano ancora assente Terzago.

asiago-vipitenoSupermercati Migross Asiago – SSI Vipiteno Weihenstephan
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Nicola Basso, Manuel Manfroi
Asiago e Vipiteno si sfidano nella sfida con inizio alle 20:30, che chiude la giornata di hockey prima della pausa. I vicentini sono reduci dal bruciante ko di Brunico, mentre il Vipiteno ha raccolto risultati positivi e negativi nell’ultimo periodo. L’Asiago è danneggiato dagli infortuni di M. Strazzabosco, A. Strazzabosco, Tessari e Mattivi, mentre nel Vipiteno sono assenti Maffia, Hackhofer e Sottsas, cui si aggiungono Seeber e Kofler. Queste defezioni hanno influito sul rendimento degli uomini di coach Parco, che restano però consapevoli di essere fra le candidate ad un lungo percorso in questo campionato. Bisogna però non abbassare la guardia, anche davanti ad un avversario sulla carta inferiore come il Vipiteno, anch’esso privo di alcuni uomini ma capace di rendersi insidioso, soprattutto nelle fasi finali del match, come quando inanellò una serie di vittorie dopo l’overtime, espugnando, ad esempio, Ritten Arena e Agorà. Sul ghiaccio dell’Odegar sarà di scena una sfida interessante.

Classifica: Renon 34**; Val Pusteria 28; Milano 26*; Valpellice, Asiago 25; Gherdeina 24; Vipiteno*, Cortina 18; Appiano 15; Egna 14; Caldaro 7; Fassa 6

**due partite in più
*una partita in più

Tags: