Il resoconto della dodicesima giornata di campionato

Serie A – Itas Cup 12° giornata – Stagione Regolare – martedì 28 ottobre.

Scoppiettanti conferme di Renon e Milano che stravincono, entrambe, in trasferta, umiliando le ultime due della classe. Nelle altre quattro gare vittorie con il “suspense” per: Val Pusteria (2-0), Asiago (5-4) Egna (6-5) e Cortina (3-2) al termine di quattro partite che si decidono proprio con il fischio della sirena.
In classifica generale prosegue la fuga dei Rittner Buam seguiti dal sempre più sorprendente Milano. Alle spalle delle due capolista, seguono, nell’ordine: Val Pusteria, Asiago, Valpellice e Gherdëina. Più indietro ancora, il Cortina precede il gruppetto delle Altoatesine (Vipiteno, Egna ed Appiano), oramai tranquille anche perché è quasi certo che per la conquista delle ultime due poltrone di classifica generale, se la dovranno vedere Fassa e Caldaro.

SHC Fassa – Hockey Milano Rossoblu 1-9 (0-1, 0-5, 1-3)
Stadio G.Scola di Alba di Canazei – ore 19:30. Continua la cavalcata del Milano che con la vittoria di stasera mantiene, in solitario, la seconda posizione nella classifica generale. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato nel quale il Fassa limita i danni sul minimo svantaggio, il Milano è infatti poi dilagato nei quaranta minuti successivi, segnando a ripetizione nella gabbia ladina, difesa nell’occasione dal giovane Gianni Scola. L’unica sbavatura per i ragazzi di Pat Curcio, in una serata sportiva peraltro da incorniciare, è stato l’aver subito la segnatura di Ryhanen. Il goal fassano è infatti arrivato, in situazione di penalty killing, ad appena trentadue secondi dalla sirena, ed ha impedito al portierone meneghino, Alex Caffi, di festeggiare il meritato Shutout.

MARCATORI: 0-1 – Alexander Petrov (superiorità numerica) (David Vallorani) 10:52; 0-2 – Alexander Petrov (Tyler Gron, Tommaso Migliore) 20:46; 0-3 – Tyler Gron (Tommaso Migliore) 26:12; 0-4 – David Vallorani (Nicola Fontanive, Edoardo Caletti) 26:49; 0-5 – David Vallorani (Nicola Fontanive, Edoardo Caletti) 31:54; 0-6 – Tommaso Migliore (Tyler Gron, Alexander Petrov) 36:01; 0-7 – Tyler Gron (Alexander Petrov, Tommaso Migliore) 40:16; 0-8 – Alexander Petrov (Niccolo Lo Russo) 51:07; 0-9 – Tyler Gron (Tommaso Migliore, Niccolo Lo Russo) 57:01; 1-9 – Sami Juhani Ryhanen (inferiorità numerica) (Per Filip William Bjork, Martin Castlunger) 59:28
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Christian Cristeli, Marco Mori. Spettatori: 150.

Supermercati Migross Asiago – HC Valpellice Bodino Engineering 5-4 (3-2, 1-2, 1-0)
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30. Quella di stasera all’Odegar è stata, davvero, una partita scoppiettante. L’Asiago ha vinto, soffrendo oltre l’immaginabile e sfruttando al massimo un paio di erroracci in fase difensiva dei Torresi. Il goal della vittoria è infatti stato realizzato da Sean Bentivoglio che, con la sua squadra in inferiorità numerica, ha rubato un disco, sulla blu, al disattento Trevor Johnson, concludendo al meglio la successiva controfuga. Vittoria a parte l’Asiago è parso un po’ distratto ed anche il sempre impeccabile Marozzi non è certo esente da responsabilità in alcune delle segnature piemontesi.
MARCATORI: 0-1 – David Aaron Borrelli (inferiorità numerica) (Kevin Devergilio) 2:02; 2-0 – Kevin Devergilio (superiorità numerica) (nessun assist) 9:57; 3-0 – Jose Magnabosco (Nicola Tessari) 10:43; 3-1 – Federico Cordin (Stefan Ilic, Andrea Schina) 14:48; 3-2 – Trevor George Johnson (Nate Di Casmirro, Scott Nicolas Campbell) 15:22; 3-3 – Andrea Schina (Marco Pozzi) 27:36; 3-4 – Stefan Ilic (Scott Nicolas Campbell) 28:24; 4-4 – Enrico Miglioranzi (Kevin Devergilio, Stefano Marchetti) 32:38; 5-4 – Sean David Bentivoglio (inferiorità numerica) (nessun assist) 45:44;
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Nicola Basso, Tommaso Facchin. Spettatori: 800.

HC Val Pusteria Lupi – SSI Vipiteno Weihenstephan 2-0 (0-0, 0-0, 2-0)
Stadio Lungo Rienza di Brunico – ore 20:30. Un superbo Joni Puurula ha limitati i danni per la formazione dell’Alta val d’Isarco ed ha costretto il Val Pusteria a vincere la gara col massimo sforzo ottenendo, di contro, il minimo risultato. Il portierone Finlandese ha infatti salvato a più ripetizioni la sua gabbia dalle conclusioni dei Lupi gialloneri, aiutato anche da una certa imprecisione dei ragazzi di Mario Richer, i quali hanno sprecato qualche buona occasione. Il goal del primo, decisivo, vantaggio è arrivato nell’unico modo possibile: con una bomba dalla distanza del terzino Finlandese Tuuka Mäkelä. Nel, convulso, finale, i ragazzi di Axel Kammerer hanno tolto il portiere per inserire un uomo in più di movimento. Il tentativo non ha però raggiunto l’esito auspicato: prima Philip-Michael Devos ha fallito, su assist di Max Oberrauch, la più facile delle occasioni e successivamente Giulio Scandella ha concretizzato in goal un disco servitogli da “Amme” Helfer, chiudendo, in tal modo, e definitivamente, i conti.
MARCATORI: 1-0 – Mäkelä Tuukka (Philip-Michael Devos, Max Oberrauch) 49:13; Giulio Scandella (Armin Helfer, Tuukka Mäkelä) (empty net goal) 59:18.
Arbitri: Glauco Colcuc, Claudio Pianezze; Fabrizio De Toni, Omar Piniè. Spettatori: 1,250.

SV Caldaro Rothoblaas – Rittner Buam 2-5 (0-3, 1-1, 1-1)
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 20:30. I Rittner Buam mettono al sicuro la loro vittoria già nel primo tempo. I Campioni d’Italia mantengono comodamente la vetta della classifica generale e confermano la loro straordinaria forza, soprattutto, nelle gare esterne. Il Caldaro ha potuto far poco contro lo strapotere ospite. Ha accorciato le distanze con Alex Frei, l’ex di turno, ma poi ha subito il ritorno dei Buam con il solito, grandioso, Eric Johansson.
MARCATORI: 0-1 – Patrick Rissmiller (Ivan Tauferer) 6:12; 0-2 – Eric Johansson (Luca Ansoldi, Christian Borgatello) 6:59; 0-3 – Emanuel Scelfo (superiorità numerica) (Eric Johansson, Christian Borgatello) 18:57; 1-3 – Alex Frei (Thomas Waldthaler, Raphael Andergassen) 31:55; 1-4 – Eric Johansson (Christian Borgatello, Luca Ansoldi) 38:13; 2-4 – Tommi Roope Ranta (Thomas Waldthaler) 45:38; 2-5 Luca Ansoldi (Emanuel Scelfo, Luca Felicetti) 59:22.
Arbitri: Marco Bagozza Thomas Gasser; Maurizio Lorengo, Claus Unterweger. Spettatori: 161.

HC Egna Riwega – HC Appiano Roi Team Consultant 6-5 (3-4, 3-1, 0-0)
Würth Arena di Egna – ore 20:30. Partita molto aperta quella di Egna, con il risultato in bilico fino all’ultimo secondo. Vincono i padroni di casa che ritrovano il sorriso dopo le ultime sfortunate prestazioni. Le Oche Selvagge festeggiano anche la doppietta di Paolo Bustreo (due goal e tre assist per il trentunenne giocatore di Feltre) e, con i tre punti conquistati, agganciano proprio i Pirati a quota quattordici in classifica generale.
MARCATORI: 0-1 – Jan Waldner (Philipp Platter) 1:10; 1-1 – Eric Daniel Lampe (Michael Sullmann, Paolo Bustreo) 5:32; 2-1 – Manuel Lo Presti (Matteo Peiti, Rudi Locatin) 6:08; 3-1 – Michael Sullmann (Paolo Bustreo, Eric Daniel Lampe) 8:25; 2-3 – Marc-Oliver Vallerand (Tobias Ebner, Matthias Eisenstecken) 13:47; 3-3 – Fabian Ebner (Jan Waldner) 14:39; 3-4 – Simon Lacroix (superiorità numerica) (Marc-Oliver Vallerand, Jonathan Hazen) 15:54; 4-4 – Steve Pellettier (Eric Daniel Lampe, Paolo Bustreo) 26:45; 4-5 – Fabian Ebner (superiorità numerica) (Daniel Peruzzo, Matthias Eisenstecken) 28:24; 5-5 Paolo Bustreo (superiorità numerica 2) (Michael Sullmann, Steve Pellettier) 37:06; 6-5 Paolo Bustreo (Flavio Faggioni) 38:59;
Arbitri: Gregory Loreggia, Andrea Moschen; Marco Bettarini, Simone Mischiatti. Spettatori: 746.

Hafro SG Cortina – HC Gherdëina 3-2 (1-0, 0-1, 2-1)
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30. Giovandosi anche dei rientri di Ryan Dingle e di Lacedelli, il Cortina ritrova “la retta via” da tempo smarrita e fa suo il derby ladino col Gherdëina. I ragazzi allenati da Oly Hicks mettono in ghiaccio il risultato del match, solo nell’ultimo drittel. In questo periodo, infatti, i goal di Adami e Gellert, vengono parzialmente bilanciati dalla segnatura di Demetz a 40 secondi dalla fine, con la quale gli ospiti intravedono i fantasmi del tempo supplementare. Con i tre punti conquistati stasera, gli Scoiattoli risalgono al settimo posto in classifica generale, appena dietro, alla formazione allenata da Jarno Mensoner.
MARCATORI: 1-0 Christian Menardi (Ryan Haynes Dingle) 15:54; 1-1 Derek Thomas Eastman (Oliver Schenk, Ivan Demetz) 28:34; 2-1 – Francesco Adami (Christian Menardi, Giorgio De Bettin) 46:22; 3-1 Alexander Gellert (superiorità numerica 2) (Paul Albers, Marcello Ramallo) 56:15; 3-2 – Ivan Demetz (superiorità numerica) (nessun assist) 59:20.
Arbitri: Nadir Ceschini, Leandro Soraperra; Cristiano Biacoli, Luca Zatta. Spettatori: 472.

Classifica Generale:
1. Rittner Buam 32 punti **
2. Milano 26 punti *
3. Val Pusteria 25
4. Asiago 25 punti
5. Valpellice 22
6. Gherdëina 21 punti
7. Cortina 17 punti
8. Vipiteno 16 punti *
9. Appiano 14 punti
10. Egna 14 punti
11. Fassa 6 punti
12. Caldaro 4 punti.
** due partite in più
* una partita in più

Tags: