Preview – 11ª giornata Regular Season

Con l’undicesima giornata si conclude il girone di andata di Regular Season della Serie A Itas Cup, ultima chiamata per definire la griglia della final eight di Coppa Italia, con gli accoppiamenti che verranno definiti tramite draft. Una nota: a Vipiteno, Renon e Milano vanno sottratti i punti ottenuti negli anticipi, i giochi quindi sono ancora aperti, soprattutto per i Broncos. Milano e Fassa aprono la giornata alle 18:30,Il Renon difende il primato contro il Caldaro, derby tra Vipiteno e Val Pusteria, mentre l’Asiago assedia il primo posto sfidando la Valpe.

milano-fassaHockey Milano Rossoblu – SHC Fassa
Stadio Agorà di Milano – ore 18:30 
Arbitri: Alex Lazzeri, Fabio Lottaroli; Simone Lega, Stefano Terragni
La giornata hockeystica comincia all’Agorà, come da copione quando le squadre scendono in pista di sabato. Il Milano, grazie alla sesta vittoria consecutiva in casa del Caldaro, ha raggiunto un ottimo quarto posto, un piazzamento che il Milano non raggiungeva da tempo. L’ospite di giornata è il Fassa, che superando il Valpellice ha lasciato l’ultimo posto e ritrovato il sorriso, ma i miglioramenti si erano già visti nella sfida contro il Val Pusteria. Il Milano, come dimostra la serie positiva, è in ottimo stato di forma, nonostante il roster corto, ma la bolgia di casa è sempre un elemento a proprio favore. Ciononostante il Fassa cercherà di giocare la sua partita e creare grattacapi agli uomini di Pat Curcio, alla ricerca della settima vittoria di fila. Ospiti senza Chelodi e Casagranda, Nel Milano assenti Lutz per squalifica e Terzago, che tornerà sul ghiaccio dopo la pausa. Applausi per Caffi e Caletti, convocati nella nazionale azzurra.

renon-caldaroRittner Buam – Sv Caldaro Rothoblaas
Ritten Arena di Collalbo – ore 19:30
Arbitri: Nadir Ceschini, Leandro Soraperra; Christian Gamper, Alex Wiest
Dopo la convincente vittoria all’Olimpico di Cortina i Buam tornano alla Ritten Arena, dove il rapporto col ghiaccio rimane conflittuale e ostico. A far visita il Caldaro di Don MacAdam, forgiato dell’inclusione dell’ex NHL Doug Janik nel reparto difensivo, e uscito sconfitto a testa alta dalla sfida contro il Milano. Il problema per i Lucci è il feeling con il gol, che manca da due turni e giovedì scorso è mancato anche in occasione di un rigore. I Rittner Buam sono la solita squadra solida e capace di cambiare l’inerzia del match con la qualità dei propri uomini e la profondità di roster. L’infermeria è vuota fatta eccezione per Fink, operato d’urgenza settimana scorsa, e l’acciaccato Holt, ormai in forma ma probabilmente fuori dalla disputa per precauzione. MacAuley dovrebbe quindi essere in linea. Nel Caldaro in forse Deanesi. Buam favoriti.
vipiteno-pusteriaSSI Vipiteno Weihenstephan – HC Val Pusteria Lupi
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 19:30
Arbitri: Gregory Loreggia, Karl Pichler; Matthias Cristeli, Simone Mischiatti
Torna il derby altoatesino che l’anno scorso aprì il campionato per Broncos e Lupi, e caratterizzato dall’ “invasione” dei supporter gialloneri, che oggi si ripeteranno con l’esodo in treno, seppur in misura più ristretta. Il Vipiteno è reduce da gare difficili, e non vince da tre turni. I Lupi hanno espugnato l’Odegar in una battaglia sino all’ultimo secondo di gioco. Per i Broncos la gara è fondamentale in ottica Coppa Italia: per qualificarsi serve vincere nei tre tempi regolamentari e sperare che Egna e Appiano protraggano la gara fino all’overtime. Nessuna notizia dalle infermerie, Scandella è tornato ad allenarsi, Hackhofer dovrebbe essere presente nel Vipiteno. Visto il grande impatto dell’anno scorso, lo si può dire: anche se non è una vera e propria classica del nostro campionato, stasera alla Weihenstephan Arena, it’s derby time.
appiano-egnaHC Appiano Roi Team Consultant – HC Egna Riwega
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 19:30 
Arbitri: Glauco Colcuc, Andrea Moschen; Nicola Basso, Tommaso Facchin
Altro derby, tra compagini vicine, divise solo dallo scorrere dell’Adige e accomunate territorialmente dalla coltivazione della vite. Sul ghiaccio, Appiano ed Egna hanno ritrovato la vittoria uscendo da un tunnel che stava diventando infinito. I Pirati hanno regolato in casa il Vipiteno, le Oche selvagge ha rimontato il Gherdeina. Conquistati i 3 punti, è tempo di ripetere una sfida vista più volte anche l’anno scorso durante la INL. In palio punti fondamentali per agguantare il treno per la Coppa Italia, ma serve non finire all’overtime. Rialzata la testa, ora i due team non devono tornare a compiere passi falsi che peserebbero sulla classifica. Nell’Appiano tutti presenti agli ordini di coach Lefevbre, nell’Egna assenti i degenti Dorigatti, Massar e Berry.
valpellice-asiagoHC Valpellice Bodino Engineering – Supermercati Migross Asiago
Stadio Cotta Morandini di Torre Pellice – ore 20:30 
Arbitri: Andrea Benvegnù, Michele Gastaldelli; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi
Due sfide con ingaggio inziale alle 20:30, una di queste è Valpellice-Asiago, di scena al Cotta Morandini. Per i vicentini la maglia con innesti rosa dedicata alla LILT non ha portato fortuna, anzi, ha mandato Michele Strazzabosco all’ospedale in seguito ad una carica subita da Schweitzer. I traumi facciali subiti dal veterano dell’hockey tricolore lo terranno lontano dal gioco a tempo indeterminato, e il mondo hockeystico si è stretto attorno allo “Strazza” per augurargli una pronta guarigione. La Valpe torna sul ghiaccio amico per ritrovare la vittoria dopo il passo falso di Fassa, stesso discorso per l’Asiago, che cercherà il colpaccio lontano da casa. Due squadre temibili e insidiose, con l’Asiago che forse è stata sino ad ora la compagine più pericolosa. Nicoletti ancora out nella Valpe, mentre per l’Asiago è in forse Mattivi e assente, come detto, Michele Strazzabosco.
gherdeina-cortinaHc Gherdeina valgardena.it – Hafro Sg Cortina
Stadio Pranives di Selva di Val Gardena – ore 20:30 
Arbitri: Luca Cassol, Karel Metelka; Patrick Gruber, Claus Unterweger 
L’altra sfida con inizio alle 20:30 è quella tra Gherdeina e Cortina, nella cornice del Pranives. Le Furie Rosse cercano riscatto dopo la sconfitta in rimonta subìta alla Wurth Arena, mentre il Cortina è obbligato a ritrovare il feeling con la vittoria dopo le ultime due difficili settimane che l’hanno vista scendere in classifica. Per coach Oly Hicks c’è una giustificazione: le importanti assenze di Dingle e Gron, elementi fondamentali nel roster ampezzano, che danno quel supporto d’esperienza per la proverbiale amalgama che ha permesso più volte agli Scoiattoli di togliersi soddisfazioni. Il Gherdeina, come più volte detto, è la formazione più temibile di quelle arrivate dalla INL, e sino ad ora non ha subito gravi infortuni fatta eccezione per quello occorso recentemente allo scorer Justin Maylan, out per un mese. Con lui, assenti per questa sera anche Schenk e Fabrizio Senoner.
Classifica: Renon 26**; Asiago e Val Pusteria 22; Milano 20*; Valpellice 19; Gherdeina 18; Cortina 14; Vipiteno 13*; Egna e Appiano 11; Fassa 6; Caldaro 4
** due partite in più
*una partita in più
Classifica per la Coppa Italia: Renon 24, Asiago e Val Pusteria 22; Valpellice 19; Milano e Gherdeina 18; Cortina 14; Egna, Appiano, Vipiteno 11; Fassa 6; Caldaro 4

Tags: