Il resoconto della nona giornata di campionato

Serie A – ITAS Cup – 9a Giornata – Stagione regolare Sabato 18 ottobre 2014
La prima vittoria della stagione sul ghiaccio di Collalbo permette ai Rittner Buam di affiancare i giallo-rossi asiaghesi, costretti alla vittoria da due punti alla Weihenstephan Arena di Vipiteno, in testa alla classifica generale. Alle loro spalle, il Valpellice prosegue la lunga serie di vittorie, battendo il quinto colpo consecutivo ai danni del Caldaro, costretto, stasera, a fare la parte dello sparring partner. Al fianco dei Torrei, resta il Val Pusteria che, stringendo i denti, riesce, pur tra mille sofferenze, a superare il Fassa, proprio sul filo di lana. Al quinto posto si insedia il sempre più sorprendente Gherdeina che si sbarazza facilmente dell’Appiano, abbonato oramai a subire almeno sei segnature per gara. Sale in classifica anche il Milano, che grazie alla vittoria sugli ampezzani, scavalca lo stesso Cortina ed il Vipiteno. In coda perdono tutte. Restano a quota otto sia l’Egna che l’Appiano mentre Caldaro e Fassa rimangono inchiodate alle ultime due posizioni, rispettivamente, con quattro e tre punti.

Hockey Milano Rossoblu – Hafro SG Cortina 5-2 (2-0/1-0/2-2)
Stadio Agorà – Milano – ore 18.30. Quasi duemila supporters hanno festeggiato la bella e meritata vittoria del Milano sul Cortina nella classicissima dell’Hockey italiano. Gli scoiattoli, scesi sul ghiaccio con le pesantissime assenze di Dingle, Gron e Riccardo Lacedelli, hanno perso, a gara in corso, anche Capitan De Bettin (colpito duro da Lutz) e nulla hanno potuto contro lo strapotere dei meneghini. Da notare come le segnature ospiti portino la firma di due ex giocatori rossoblu: Gellert e Ranallo.
Marcatori: 07:35 (1-0) L.Piccinelli (A.Lutz/T.Gron); 08:57 (2-0) N.Fontanive (D.Vallorani/T.Gron) in sup.num.; 16:05 (3-0) T. Gron (D.Vallorani/N.Fontanive) in sup.num.; 38:54 (4-0) D.Vallorani (A.Re); 51:58 (4-1) A.Gellert (P.Albers) in sup.num.; 58:24 (4-2) M.Ranallo in sup.num.; 58:44 (5-2) T.Gron (T.Migliore/A.Re); Arbitri: Glauco Colcuc e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Alex Wiest e Alex Waldthaler. Spettatori: 1,905.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Supermercati Migross Asiago 5-6 d.t.s. (0-2/2-1/3-2/0-1)
Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 19:30. Bella e combattuta la partita di scena a Vipiteno, dove, al termine di 65 minuti di gioco equilibratissimi, la spunta l’Asiago che sa mettere sul ghiaccio un pizzico di esperienza e di determinazione in più rispetto ai padroni di casa. La gara è senza esclusione di colpi, di quelle sconsigliate ai deboli di cuore. Basti pensare che a 22 secondi dal suono della sirena, i padroni di casa conducevano ancora per 5-4. A quel punto arrivava la segnatura di Sean Bentivoglio che portava le due formazioni all’Overtime. In quei cinque minuti, i Broncos hanno vanificato, anche, una superiorità numerica (4 vs. 3) ed ad otto secondi dai tiri di rigore, sono stati inevitabilmente puniti da Daniel Sullivan, abile a trovare il varco libero nella gabbia di Puurula.
Marcatori: 15:15 (0-1) D.Borrelli (M.Tessari/K.Devergilio); 17:18 (0-2) K.Devergilio (M.Tessari/D.Sullivan); 22:56 (1-2) T.Kofler (S.Baur/F.Wieser) in sup.num.; 31:16 (2-2) M.Naatanen (J.Owens/F.Wieser) in doppia sup.num.; 38:57 (2-3) L.Ulmer (S.Bentivoglio/S.Hotham) in doppia sup.num.; 49:19 (3-3) M.Naatanen (J.Owens/J.Puurula); 55:21 (3-4) D.Iori (L.Ulmer/S.Hotham); 55:38 (4-4) J.Owens (C.St.Jacques/D.Maffia); 58:00 (5-4) J.Owens (C.St.Jacques); 59:38 (5-5) S.Bentivoglio (L.Ulmer/S.Hotham) con l’uomo in più; 64:52 (5-6) D.Sullivan (S.Bentivoglio/S.Hotham); Arbitri: Fabio Lottaroli e Michele Gastaldelli; Giudici di linea: Simone Lega e Stefano Terragni. Spettatori: 551.

HC Val Pusteria Lupi – SHC Fassa 3-2 (1-0/0-2/2-0)
Stadio Lungo Rienza – Brunico – ore 19:30. Il Val Pusteria soffre le proverbiali sette camicie per aver ragione di un Fassa volonteroso e volitivo. I Ladini scendono sul ghiaccio privi di Björk, Chelodi und Casagrande, mentre tra le file dei Lupi gialloneri manca solo il lungo degente Giulio Scandella mentre Philipp Kosta è scelto a guardia della gabbia al posto del titolare Gerald Kuhn. I padroni di casa hanno imposto il loro ritmo sia nella prima che nella seconda frazione di gioco, “bombardando” la porta fassana con circa quaranta tiri. Di fatto la serata di grazia di Tillanen ed una certa imprecisione dei suoi avanti ha impedito ai Pusteresi di incrementare il vantaggio iniziale legato alla prima segnatura stagionale di Rizzo. Il Fassa di fronte a tanta forza, ha avuto il merito di non mollare, si è chiuso davanti al suo goalie e, nel secondo tempo, approfittando di “un black-out” dei gialloneri ha saputo piazzare un uno-due micidiale che, in meno di quaranta secondi ha ribaltato il risultato della gara. Nel terzo drittel, nonostante non sia calata l’intensità della sua spinta offensiva, il Val Pusteria ha dovuto attendere oltre dieci minuti, ed un power-play, per giungere al pareggio mentre il goal della vittoria, propiziato del solito Devos, è arrivato a poco più di un minuto dal termine.
Marcatori: 10:05 (1-0) P.Rizzo (P.M. Devos/D.Elliscasis); 24:15 (1-1) M.Marchetti (S.Ryhanen/M.Castlunger); 24:51 (1-2) S.Ryhanen (T.Vidgren/M.Castlunger) in sup.num.; 50:43 (2-2) T.Makela (A.Hofer/M.Oberrauch) in sup.num.; 58:49 (3-2) P.M. Devos (M.Oberrauch/P.Rizzo); Arbitri: Marco Bagozza e Nadir Ceschini; Giudici di linea: Marco Bettarini e Federico Stefenelli. Spettatori: 1,030

Rittner Buam – HC Egna Riwega 7-2 (0-0/4-1/3-1)
Ritten Arena – Collalbo – ore 19:30. Prima vittoria stagionale dei Campioni d’Italia sul ghiaccio di casa. L’impresa di Tudin e compagni è invero agevolata dall’atteggiamento degli ospiti. La resistenza dell’Egna, infatti, dura appena un drittel mentre nei due successivi, i campioni d’Italia sommergono di goal il malcapitato Thomas Tragust. La vittoria dei Buam vale il primato (sia pure in coabitazione con Asiago) e tre punti che allontanano il pericolo di una ulteriore crisi dei risultati casalinghi.
Marcatori: 20:59 (1-0) D.Tudin (I.Tauferer/T.Ramsey); 22:56 (1-1) M.Lo Presti (M.Peiti/E.Lampe); 26:05 (2-1) S.Kostner (A.Eisath/M.Spinell); 36:42 (3-1) P.Rissmiller (A.Ambrosi); 37:42 (4-1) L.Daccordo (E.Johansson/T.Ramsey); 42:49 (5-1) L.Ansoldi (E.Johansson/I.Gruber); 43:56 (6-1) T.Ramsey (P.Rissmiller/A.Eisath); 54:37 (7-1) L.Felicetti (T.Spinell/I.Gruber); 55:09 (7-2) K.Zucal (P.Bustreo/M.Lo Presti); Arbitri: Luca Cassol e Davide Deidda; Giudici di linea: Cristiano Biacoli e Luca Zatta. Spettatori: 844.

HC Gherdeina valgardena.it – HC Appiano Roi Team 6-3 (2-3/1-0/3-0)
Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30. L’Appiano parte col botto e dopo meno di sette minuti è in vantaggio per 0-2. I Pirati chiudono sul minimo vantaggio la prima frazione e restano agganciati al pari fino al quarantesimo di gioco. Il goal del sorpasso arriva in doppia superiorità ma scardina i piani di gioco degli ospiti che subiscono altre due segnature.
Marcatori: 04:56 (0-1) J.Hazen (M-O.Vallerand/S.Lacroix); 06:47 (0-2) D.Ceresa (T.Ebner/M.O.Vallerand) in sup.num.; 14:34 (1-2) D. Veggiato (B,Kostner/J.Newton); 14:53 (1-3) P.Platter (S.Unterkofler/D.Ceresa); 16:29 (2-3) R.Stampfer (D.Veggiato/A.Nigro); 33:29 (3-3) J.Newton (J.Maylan/D.Eastman) in sup.num.; 42:46 (4-3) J.Newton (D.Eastman/A.Nigro) in doppia sup.num.; 56:55 (5-3) B.Bregenzer (I.Demetz/M.Fauster); 59:42 (6-3) A.Nigro (I.Demetz/M.Fauster); Arbitri: Andrea Moschen e Leandro Soraperra; Giudici di linea: Manuel Manfroi e Maurizio Lorengo. Spettatori: 850.

HC Valpellice Bodino Engineering – SV Caldaro Rothoblaas 5-0 (4-0/1-0/0-0)
Stadio Cotta Morandini – Torre Pellice – ore 20:30. Larghissima vittoria, la quinta consecutiva, per la Valpe, confermatasi anche stasera in forma smagliante. La gara è già definitivamente chiusa per i Lucci dopo la disputa del primo tempo che si chiude sul parziale di 4-0 a favore dei Bulldogs. Nei quaranta minuti successivi i torresi tolgono il piede dall’acceleratore e terminano il match sul risultato di 5-0 a loro favore.
Marcatori: 05:00 (1-0) T.Johnson (M.Pope); 06:17 (2-0) M.Pope (F.De Biasio); 09:10 (3-0) J.Uronen (L.Frigo); 11.25 (4-0) A.Signoretti (N.Di Casmirro/S.Nicolas) in sup.num; 22:02 (5-0) M.Pope (L.Frigo/J.Uronen); Arbitri: Claudio Ferrini e Luca Marri; Giudici di linea: Matthias Cristeli e Simone Mischiatti. Spettatori: 1,399.

Classifica Serie A – Itas Cup:
Asiago 22 e Rittner Buam * 22 punti;
Val Pusteria e Valpellice 19 punti;
Gherdeina 18 punti;
Milano 15 punti;
Cortina 14 punti;
Vipiteno* 13;
Egna e Appiano 8 punti;
Caldaro 4 punti;
Fassa 3 punti;
*una gara in più

Tags: