Il resoconto della settima giornata di campionato

Serie A – Itas Cup – 7° giornata, stagione regolare, prima fase. Sabato 11 ottobre 2014.

L’Asiago, sconfiggendo largamente il Caldaro sul ghiaccio dell’Odegar, conquista la testa della classifica, approfittando degli scivoloni casalinghi di Renon e Val Pusteria sconfitte entrambe, ai tiri di rigore, rispettivamente, da Gherdeina e Cortina.
Vincono, largamente, Milano, Valpellice e Vipiteno mentre proseguono i problemi di classifica per Appiano, Egna, Caldaro e Fassa.

Hockey Milano Rossoblu – H.C. Appiano Roi Team Consultant 6:2 (3:0, 1:0, 2:2)
Stadio Agorà di Milano – ore 18:30
Il Milano conferma il suo buon momento e dopo la vittoria in rimonta di Selva di Val Gardena, coglie il primo successo della stagione, davanti pubblico amico. Dopo un inizio a fasi alterne, la gara sorride alla formazione lombarda che chiude la prima frazione di gioco sul largo vantaggio di tre a zero. Gli altri due tempi non cambiano il senso della gara che si conclude sul 6 a 2 finale. Tra i padroni di casa particolari festeggiamenti per l’Hat-trick di David Vallorani. Gli ospiti debbono registrare meglio la fase difensiva visto che nelle ultime tre gare hanno subito ben venti segnature.

Marcatori: 1:0 Matthew Campanale (David Vallorani, Edoardo Caletti) (10.44), 2:0 Alexander Petrov (David Vallorani, Matthew Campanale) (15.45), 3:0 David Vallorani (superiorità numerica 2) (Tyler Gron, Christhopher Murray) (17.49), 4:0 David Vallorani (superiorità numerica) (Christhopher Murray, Tyler Gron) (37.32), 4:1 Jonathan Hazen (nessun assist) 0:38 (40.38), 4:2 Jonathan Hazen (inferiorità numerica) (Simon Lacroix) (43.41), 5:2 Andreas Lutz (superiorità numerica) (Nicola Fontanive) (44.21), 6:2 David Vallorani (inferiorità numerica) (porta vuota) (nessun assist) (57.32).
Arbitri: Andrea Benvegnù, Davide Deidda; Willy Vinicio Volcan, Stefano Terragni Spettatori 1.703.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – S.H.C. Fassa 4-1 (1-0/2-0/1-1).
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 19:30
Facile vittoria del Vipiteno su un Fassa incompleto per l’assenza di Per Bjork che sconta stasera la prima delle due giornate di squalifica inflittegli dal Giudice Sportivo. I Broncos che dovevano vendicare la sconfitta casalinga di giovedì sera col Renon, sono partiti forte e dopo quattro minuti hanno raggiunto il vantaggio. La superiorità della formazione di casa si è poi ripetuta e concretizzata nel secondo drittel nel quale la pattuglia di Axel Kammerer ha preso decisamente il largo. Nella terza frazione la segnatura di Vidgren sembrava poter riaprire la gara ma il Fassa è risultato in definita troppo sterile in fase offensiva ed i Broncos hanno quindi arrotondato il loro vantaggio con l’empty net goal di R. Jordan Sayers Owen.
Marcatori: 04:14 (1-0) M.Naatanen (J.Owen/D.Erlacher) in sup.num.; 24:41 (2-0) J.Owen (C.St.Jacques/M.Naatanen) in inf.num.; 30:47 (3-0) T.Kofler (F.Wieser/C.Sottsas) in sup.num.; 43:23 (3-1) T.Vidgren; 59:08 (4-1) J.Owen (C.St.Jacques/D.Maffia) a porta vuota;
Arbitri: Claudio Ferrini e Luca Marri; Giudici di linea: Marco Bettarini e Federico Stefenelli. Spettatori 487.

Rittner Buam – H.C. Gherdeina valgardena.it 1-2 d.t.r. (0-0/0-0/1-1/0-0/0-1).
Ritten Arena di Collalbo – ore 19:30
Il Gherdeina sbanca Collalbo dove i Rittner Buam, quest’anno, non sono ancora riusciti a vincere. La maledizione della Rittner Arena, iniziata con la sconfitta casalinga in Super Coppa ad opera del Val Pusteria, e proseguita in campionato con quelle con l’Asiago e Vipiteno (alla seconda ed alla quarta giornata) ha così vissuto, stasera, un nuovo capito, con la vittoria ai tiri di rigore delle Furie Rosse Gardenesi. La gara è stata assai equilibrata e povera di goal (1-1 al termine dei tempi regolamentari) e si è decisa solo al settimo rigore trasformato per gli ospiti dal “sempre verde” Daniele Veggiato.
Marcatori: 40:33 (0-1) M.Fauster (D.Veggiato/I.Demetz); 50:14 (1-1) D.Tudin (T.Ramsey/P.Rissmiller); 65:00
Arbitri: Gregory Loreggia e Karel Metelka; Giudici di linea: Matthias Cristeli e Simone Mischiatti. Spettatori 1.076.

H.C. Val Pusteria Lupi – Hafro S.G. Cortina 2-3 d.t.r. (1-0/1-2/0-0/0-0/0-1).
Leitner Solar Arena di Brunico – ore 19:30
Vittoria in rimonta del Cortina sul ghiaccio della Leitner Solar Arena dove, dove, dopo il passo falso interno contro l’Asiago, gli Scoiattoli hanno colto una importante successo ai tiri di rigore. I padroni di casa erano, peraltro, riusciti ad andare sul doppio vantaggio grazie alle realizzazioni di Armin Hofer e Philip-Michael Devos, ma si erano fatti raggiungere nell’arco dei tempi regolamentari da un gagliardo Cortina asserragliato intorno al suo portiere autore di una grande prestazione. 46 tiri scagliati contro la sua gabbia contro i 26 effettuati dagli ospiti, infatti, la dicono lunga sul predominio che i Lupi hanno esercitato durante tutto l’arco della gara. Di contro il Cortina ha l’enorme merito di non aver mai mollato ed i ragazzi di coach Christopher «Oly» Hicks, (ex trainer brunicense) hanno colto ai rigori il premio più grande.
Marcatori: 19:24 (1-0) Armin Hofer (P-M.Devos/A.Helfer); 24:07 (2-0) P.M. Devos (A.Helfer/A.Hofer) in sup.num.; 25:12 (2-1) F.Adami (C.Menardi/De Zanna); 28:51 (2-2) R.Dingle (P.Albers/A.Gellert) in sup.num.; 65:00 (2-3) Rigore decisivo P.Wunderer;
Arbitri: Andrea Moschen e Karl Pichler; Giudici di linea: Christian Cristeli e P. Gruber. Spettatori 1.295

Supermercati Migross Asiago – S.V. Caldaro Rothoblaas 7-3 (3-2/2-1/2-0).
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
I ragazzi di John Parco festeggiano stasera la vittoria contro il Caldaro ed il conseguente primato in classifica generale. Per i Giallo-Rossi i tre punti sono arrivati al temine di una gara che è rimasta in bilico almeno fino alla fine della seconda frazione di gioco. Nel terzo tempo le conclusive segnature, di Sean Bentivoglio ed Enrico Miglioranzi, hanno ulteriormente dilatato il punteggio finale a favore dei Leoni dell’Altopiano. Per il Caldaro quella dell’Odegar era una gara dal pronostico decisamente chiuso eppure “I Lucci” non hanno demeritato e sono rimasti in partita fino al 35 minuto di gioco, sul parziale (4-3).
Marcatori: 04:49 (1-0) K.Devergilio (M.Tessari/S.Olivero); 07.27 (1-1) D.Deanesi (L.Franza/P.Tarasuk); 08:54 (2-1) K.Devergilio (D.Borrelli/M.Strazzabosco) in sup.num.; 17:51 (3-1) S.Hotham (K.Devergilio/D.Borrelli) in sup.num.; 18:38 (3-2) D.Deanesi (L.Franza/S.Tarasuk); 21:39 (4-2) D.Iori (S.Bentivoglio/D.Sullivan); 34:47 (4-3) P.Widmann (A.Frei/R.Andergassen); 38:58 (5-3) D.Borrelli (S.Bentivoglio/K.Devergilio); 54:00 (6-3) S.Bentivoglio (M.Tessari/S.Hotham); 58:38 (7-3) E.Miglioranzi (F.Benetti/M.Presti);
Arbitri: Marco Bagozza ed Alex Lazzeri; Giudici di linea: Nicola Basso e Tommaso Facchin. Spettatori: 900.

H.C. Valpellice Bodino Engineering – H.C. Egna Riwega 7-4 (2-2/3-0/2-2).
Stadio Cotta Morandini di Torre Pellice – ore 20:30
La Valpe “batte il quarto colpo consecutivo” e dopo l’incerto avvio di campionato, raggiunge la terza posizione di classifica, proprio a ridosso di Asiago e Renon. La partita è stata in realtà più combattuta dui quanto dica il risultato finale. Il primo drittel si era chiuso sul risultato di parità (2-2 con doppietta del bellunese Paolo Bustreo) ma nel secondo tempo i Torresi hanno preso il largo approfittando delle fatali indecisioni difensive delle “Wild Goose”.
Marcatori: 00:15 (1-0) T.Johnson (S.Campbell/A.Silva); 08:43 (1-1) P.Bustreo (R.Locatin/S.Pellettier); 10:10 (1-2) P.Bustreo (R.Locatin/S.Pellettier); 15:55 (2-2) M.Pope (S.Campbell/V.Kumala); 20:41 (3-2) T.Johnson (L.Frigo/M.Pope) in sup.num.; 21:31 (4-2) L.Frigo (M.Pope/T.Johnson) in sup.num.; 46:21 (5-2) P.Nicolao (N.Di Casmirro/T.Johnson) in sup.num.; 44:33 (5-3) S.Pellettier (C.Willeit/R.Locatin) in inf.num.; 49:37 (5-4) M.Peiti (S.Pellettier/C.Willeit); 50:06 (6-4) L.Frigo (P.Canale/P.Nicolao); 56:53 (7-4) S.Campbell (S.Ilic/M.Pope);
Arbitri: Luca Cassol e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Fabrizio De Toni e Simone Lega Spettatori 1.197.

La classifica:

1. HC Asiago 17 punti
2. Rittner Buam 16 punti (+1 gara)
3. HC Valpellice Bodino 14
4. SG Hafro Cortina 13
5. HC Val Pusteria 13
6. HC Gherdeina valgardena.it 12
7. SSI Vipiteno Weihenstephan 12 (+1 gara)
8. Milano Rossoblu 10
9. HC Appiano 8
10. HC Egna Riwega 7
11. SV Caldaro Rothoblaas 4
12. SHC Fassa 3

Tags: