Preview – 3ª giornata Regular Season

Terza giornata di Regular Season e le 12 squadre di Serie A si apprestano a tornare in pista due giorni dopo la seconda giornata. L’inedita coppia di testa Cortina-Gherdeina difende il primo posto, Caldaro, Fassa e Vipiteno ancora alla ricerca dei primi punti.

vipiteno-cortinaS.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Hafro S.G Cortina
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 19:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Karel Metelka; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi
Che il Cortina fosse una squadra preparata e collaudata lo si sapeva già, ma forse in pochi avrebbero scommesso sul suo primato dopo due giornate, soprattutto ricordando il Cortina di Beddoes che prima di ingranare le marce impiegava qualche giornata. Invece, gli Scoiattoli di Hicks hanno già fatto due su due, superando le altoatesina Appiano e Egna, ed oggi tenteranno di ripetersi alla Weihenstephan Arena, contro un Vipiteno tornato ridimensionato dalla trasferta di Torre Pellice. Nonostante il lungo precampionato gli uomini di Kammarere sono ancora alla ricerca di un’identità di gioco. Le due sconfitte non devono allarmare, ma fanno capire che in riva all’Isarco bisogna migliorare, prendendo quanto di buono creato nelle prime due uscite. Il ritorno sulla pista amica è l’occasione per fare uno sgambetto alla capolista e prendersi i primi punti della stagione. Nessuna defezione particolare nei due roster, nè squalifiche.

pusteria-renonH.C. Val Pusteria Lupi – Rittner Buam
Stadio Lungo Rienza di Brunico – ore 19:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Fabrizio De Toni
Si ripete la finale dello scorso anno, si ripete la Supercoppa di settimana scorsa, tornano a incrociare le stecche Val Pusteria e Rittner Buam “Renon”, due squadre ambiziose e chiaramente pretendenti al titolo, che però non hanno avuto vita facile nell’ultimo turno. Il Val Pusteria ha faticato molto contro il Milano, portando a casa la vittoria solo all’overtime e recuperando cinicamente e con la forza fisica un match che si era messo male dopo il secondo drittel. Per i Buam l’overtime è stato fatale in quanto ha regalato loro il colpo del k.o nella sfida contro l’Asiago. Per il Renon due sconfitte nelle prime due uscite ufficiali alla Ritten Arena. I due roster sono comunque fra i più competitivi del campionato, e il ritorno al Lungo Rienza potrebbe far tornare agli uomini di Richer la forte voglia d’imporsi come nel primo match casalingo contro la Valpe. Inoltre per i Lupi c’è un successo in Supercoppa da bissare e, per contro, i Buam vorranno rimediare a quella sconfitta. Assente Scandella nei gialloneri e Ramsey più probabilmente Ansoldi nel Renon.

caldaro-egnaS.V. Caldaro Rothoblaas – H.C. Egna Riwega
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 19:30
Arbitri: Marco Bagozza Andrea Moschen; Christian Cristeli e Marco Mori
Il Caldaro torna alla Raffaisen Arena per cercare i primi punti contro le vicine Oche selvagge di Egna, che nelle prime due uscite hanno maturato una vittoria e una sconfitta. Per i Lucci due k.o. di misura nelle prime giornate, e una squadra dimostratasi capace di dar fastidio a chiunque e che potrebbe togliersi qualche soddisfazione dopo aver familiarizzato con la sua leggerezza che forse le costa qualche gol subito in più. L’Egna è invece una compagine tosta, con un roster di livello, determinata a dimenticare il k.o casalingo contro il Cortina, patito dopo un’ottima gara. Questo incontro rappresenta inoltre uno dei tre derby della Strada del Vino, ed è molto sentito nella bassa atesina. Si preannuncia quindi un match interessante, con l’Egna favorito e il Caldaro pronto a insidiare gli attacchi delle Wild Goose di coach Flanagan. Assente Dorigatti e Massar nell’Egna.

appiano-fassaH.C. Appiano – S.H.C. Fassa
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Michele Gastaldelli, Max Rebeschin; Nicola Basso, Simone Mischiatti
Face-off iniziale alle 19:30 anche ad Appiano, pochi kilometri a nord di Caldaro, dove i Pirati ospitano il Fassa, sconfitto nelle prime due giornate. Per i ladini è la seconda trasferta di fila, e dimenticare il k.o contro il Gherdeina è l’imperativo. Ciò che sembra emergere che è il blocco di finlandesi acquistati per arricchire il roster debba ancora prendere confidenza col campionato italiano, e il loro apporto non riesce ancora a fare la differenza durante i tre tempi di gioco. L’Appiano sul ghiaccio amico giocherà per ritrovare i 3 punti, sapendo che ha le carte in regola per superare il Fassa in rodaggio, ma serve concentrazione, poichè tutto è è possibile e le difficoltà di inizio campionato non demotiveranno gli uomini di coach Kostner, alla ricerca dei primi punti della stagione. Non si registrano particolari assenze nei due roster.

valpellice-milanoH.C. Valpellice Bodino Engineering – Hockey Milano Rossoblu
Stadio Cotta Morandini di Torre Pellice – ore 20:30
Arbitri: Alex Lazzeri, Leandro Soraperra; Federico Stefenelli, Alex Waldthaler
Comincerà alle 20:30 la sfida del Cotta Morandini tra Valpellice e Milano, seconda gara in casa per i Bulldogs dopo la vittoria contro i Broncos. Il Milano si è preso con merito il primo punto della stagione, cedendo solo nell’overtime al Val Pusteria, sulla carta superiore ma messo sotto per diverso tempo nella gara di giovedì sera all’Agorà. La Valpe sorride per i primi tre punti, e per gli uomini di Pyle è tempo di conferme e l’obettivo è fare uno sgambetto ad un Milano apparso trasformato dopo il primo k.o contro l’Asiago. La gara è incerta, tra due squadre coraggiose, con i padroni di casa che possono far affidamento su un roster più ampio, ma dovranno fronteggiarsi col cuore del Milano, che porta i ragazzi di Pat Curcio a dare il massimo sul ghiaccio, come si è visto contro i Lupi pusteresi. Confermare la buona prova di due giorni fa è il risultato migliore che il Milano può raggiungere in questa insidiosa trasferta dove tutto è possibile. Nei Rossoblu sempre assenti Terzago e Gron, nella Valpe nessuna assenza eccetto quella di Nicoletti, e stranieri tutti a roster, compresi i due finlandesi in try-out.

asiago-gherdeinaSupermercati Migross Asiago – H.C. Gherdeina
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Gregory Loreggia, Karl Pichler; Matthias Cristeli e Tommaso Facchin
Altra sfida interessante all’Odegar di Asiago, dove la capolista (a sorpresa) Gherdeina fa visita ai Leoni dell’altopiano, vittoriosi in quel di Collalbo grazie al gol partita di Benetti. Il Gherdeina si è già dimostrato un osso duro e spera di poter mantenere quest’ottimo andamento iniziale, ma la sfida di stasera è ostica per gli uomini di Mensonen, poichè l’Asiago non concede niente e sul ghiaccio amico ha una stretta familiarità col gol. Per gli ospiti è il primo test contro un avversario ben più forte sulla carta, ma le vittorie contro Caldaro e Fassa devono servire come slancio contro un roster al completo, arricchito dall’arrivo in difesa di Hotham, che ha già esordito giovedì, oltre che di molti talentuosi giovani. Asiago ha i favori del pronostico, la capolista cercherà di mantenere la striscia positiva.

Classifica: Cortina e Gherdeina 6, Valpsuteria e Asiago 5, Renon 4, Appiano, Egna e Valpellice 3, Milano 1, Caldaro, Vipiteno e Fassa 0 punti.