La squadra di serie B dell’EV Bozen con un innesto importante

(dal sito del Bozen 84) – La serie B torna alle origini. La prima volta dall’invenzione della A2 torna ad essere la vera serie cadetta. Ai nastri di partenza anche la squadra fortemente ringiovanita dell’EV Bozen 84. Giovane si ma con un pezzo da novanta nel roster.

Va detto che la partecipazione dell’EVB 84 non era scontata fino al mese di agosto. Grazie all’impegno dell’azienda trentina Adige SpA e dell’ex presidentessa dell’HC Trento Sandra Vernaccini invece si sono create le condizioni per un progetto continuativo.

La scorsa stagione era altalenante per una squadra che sulla carta avrebbe potuto dire la sua anche ai piani alti della classifica. Perdere Lukas Martini già all’inizio della stagione e poter contare su Alex Rottensteiner appena alla fine ha scompigliato parecchio i piani.

La stagione al via il prossimo fine settimana sarà sotto molti aspetti molto diversa. Alcune pedine storiche e mitiche, come il capitano Roland Battisti hanno deciso di ritirarsi, la squadra si presenta quindi fortemente ringiovanita grazie ai ragazzi del 98, 97 e 96, ma più che mai motivata. Ciò è emerso fin dalle prime sessioni di allenamento sotto la direzione di Tuomo Harjula e Diego Tava. Soprattutto però lla squadra può ora contare su un innesto pesante. In porta ci sarà Gianluca Vallini che dopo qualche anno negli Stati Uniti e tra le fila del Fassa in serie A torna all’ovile per pettere sul piatto tutta la sua esperienza nonostante la giovane età. Per Johnny Vallini non servono presentazioni. Da anni è tra i migliori estremi nostrani. L’HC Appiano, farm team partner dell’EV Bozen ha appoggiato con convinzione l’operazione che ha riportato Vallini alla Sill assicurandosi così un’importante alternativa per la serie A. Squadra ringiovanita si diceva, ma l’esperienza comunque non manca. Manuel Basso e Alexander Pancheri investiranno il loro bagaglio per rafforzare la difesa, Simon Prudenziati, Hannes Hölzl, Markus Malfertheiner e Christian Ambach faranno pesare tutto il loro passato in A2 e B. Per la necessaria irruenza ci sono i giovani che già lo scorso anno si son fatti notare, in primis Gabriel Nibale e Alex Tava, gradito ritorno anche il suo.

Le cose si fanno serie già sabato, 27 settembre alle ore 20 quando alla Sill verrà l’SC Ora, finalista della scorsa stagione.