I risultati dalla prima giornata di Campionato

Serie A – ITAS Cup – Risultati – 1a Giornata – Stagione regolare – Prima Fase

Sabato 20 settembre 2014

Parte stasera l’ottantunesima edizione del Campionato di serie A che vede quest’anno 12 formazioni ai nastri di partenza. Nelle sei gare in programma si registrano tre vittorie casalinghe, (Asiago Cortina e Val Pusteria) ed altrettante vittorie esterne (Renon, Egna e Val Gardena).

Spiccano, su tutte, le larghe vittorie di Asiago e Val Pusteria le quali sommergono con una valanga di segnature le rispettive avversarie.

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – H.C. Egna Riwega 1-2 (1-0/0-1/0-1)
L’Egna si conferma matricola terribile ed, alla Weihenstephan Arena, fa suo, meritatamente, il primo dei tanti derby altoatesini di questa stagione agonistica. I padroni di casa, nel corso della prima frazione di gioco, sono passati in vantaggio con Tobias Kofler, in situazione di power play, ma le Wild Goose non si sono perse di coraggio e, nel secondo tempo, in analoga situazione di uomo in più, hanno pareggiato i conti con Paolo Bustreo, ben imbeccato da Christian Willeit. Nell’ultimo drittel, sempre su passaggio dell’ex terzino pusterese, gli ospiti hanno poi trovato il punto della vittoria con il ventunenne bolzanino Michael Sullmann.

Marcatori: 07:49 (1-0) T.Kofler (S.Baur/C.Sottsas) in sup.num.; 35:27 (1-1) P.Bustreo (C.Willeit/E.Lampe) in sup.num.; 42.49 (1-2) M.Sullmann (C.Willeit/S.Pellettier);
Arbitri: Alex Lazzeri e Gregory Loreggia; Giudici di linea: Matthias Cristeli e Simone Mischiatti. Spettatori 520.


H.C. Val Pusteria Lupi – H.C. Valpellice Bodino Engineering 6-0 (2-0/4-0/0-0)
Gara a senso unico alla Leitner Solar Arena dove i padroni di casa hanno festeggiato la recente conquista della Super Coppa ai danni del Renon, con una larga affermazione sul Valpellice. La formazione allenata da Mario Richer ha trovato il goal, dopo appena ventisei secondi dal face-off e da quel momento non ha più mollato il risultato: Due doppiette di Scandella ed Oberrauch unitamente alle segnature di Schweitzer e Crepaz hanno dato al punteggio finale un contorno di tipo tennistico. Da notare che, anche in conformità con le nuove regole Federali, tutte le segnature dei Lupi Pusteresi portano la firma di giocatori “autoctoni”.
Marcatori: 00.26 (1-0) G.Scandella (P.M. Devos/M.Oberrauch); 06:22 (2-0) M.Oberrauch (G.Scandella/P.M.Devos) in sup.num.; 21:24 (3-0) V.Schweitzer (T.Erlacher) in inf.num.; 26:34 (4-0) G.Scandella (A.Hofer/A.Helfer) in sup.num.; 37:04 (5-0) M.Oberrauch (G.Scandella/P.M. Devos) in sup.num.; 39:51 (6-0) L.Crepaz (D.Glira/T.Erlacher) in sup.num.;
Arbitri: Thomas Gasser e Andrea Moschen; Giudici di linea: Marco Mori ed Alexander Wiest; Spettatori 1.200.


S.V. Caldaro Rothoblaas – H.C. Gherdeina Valgardena.it 1-2 (0-1/0-1/1-0)
Grazie al notevole apporto dell’ex Broncos Derek Thomas Eastman, autore della prima segnatura e dell’assist sul secondo e decisivo goal, il Valgardena fa suo, meritatamente, il derby altoatesino tra formazioni ex INl (la seconda divisione austriaca). Il goal della bandiera per i padroni di casa lo signa l’attaccante ceco, ex Fassa, Jakub Sindel.
Marcatori: 06:11 (0-1) D.Eastman (J.Maylan/A.Nigro) in sup.num.; 39:24 (0-2) A.Nigro (D.Eastman/R.Stampfer); 59:48 (1-2) J.Sindel (L.Franza/S.Tarasuk) in sup.num.
Arbitri: Luca Marri e Davide Deidda; Giudici di linea: Maurizio Lorengo e Federico Stefenelli; spettatori 211.


S.H.C. Fassa – Rittner Buam 0-3 (0-0/0-1/0-2)
I neo Campioni d’Italia del Renon faticano più del previsto e solo nei minuti finali riescono a mettere in ghiaccio la vittoria da tre punti, nella sfida dell’Ettore Scola. Il Fassa stringe i denti e fino ad oltre il trentesimo preserva intonsa la porta del confermato portiere finnico Kai Tillanen. A quella di Luca Ansoldi si aggiungono, ma solo nel finale, le altre segnature di Ingmar Gruber e Lorenz D’accordo che danno un aspetto decisamente più rassicurante alla vittoria dei Rittner Buam.
Marcatori: 32:20 (0-1) L.Ansoldi (I.Tauferer/L.Felicetti) in inf.num.; 51:46 (0-2) I.Gruber (P.Rissmiller/L.Felicetti); 53:18 (0-3) L.Daccordo (T.Spinell/E.Scelfo);
Arbitri: Claudio Ferrini e Karl Pichler; Giudici di linea: Marco Bettarini ed Alexander Waldthaler; Spettatori 367.


Supermercati Migross Asiago – Hockey Milano Rossoblu 7-1 (3-0/3-1/1-0)
Non c’è partita all’Odegar tra i giallo rossi locali ed il Milano ed i vicentini strapazzano pesantemente la formazione di Alex Caffi. Sette ad uno è il risultato finale con doppiette dell’ex Diego Iori e di Kevin Devergilio e goal di Matteo Tessari, Dave Borrelli e Sean Bentivoglio. Per i meneghini, apparsi lungamente in balia del gioco avversario, segna Tommaso Migliori in power play.
Marcatori: 03:26 (1-0) K.Devergilio (S.Bentivoglio/K.Devergilio) in sup.num.; 05:05 (2-0) M.Tessari (D.Borrelli/K.Devergilio); 19:20 (3-0) D.Borrelli (K.Devergilio/M.Tessari); 21.30 (4-0) K.Devergilio (M.Tessari/D.Borrelli); 23:58 (5-0) D.Iori (L.Ulmer); 28:38 (5-1) T. Migliore (F.Colombo) in sup.num.; 33:36 (6-1) D.Iori (D.Sullivan/S.Marchetti); 46:56 (7-1) S.Bentivoglio (L.Ulmer/D.Sullivan) in sup.num.
Arbitri: Karel Metelka e Nadir Ceschini; Giudici di linea: Patrick Gruber e Claus Unterweger; Spettatori 1.200.


Hafro S.G. Cortina – H.C. Appiano 5-3 (0-2/5-1/0-0)
L’Appiano getta alle ortiche la possibilità di violare l’Olimpico di Cortina e vanifica con un secondo drittel da incubo, la possibilità di riportare a casa i tre punti mantenendo il triplo vantaggio, meritamente ottenuto dopo 23 minuti di gara. Grande protagonista della partita, Giorgio De Bettin, un Campione, per il quale oramai abbiamo utilizzato tutti gli aggettivi meritori. Il quarantaduenne attaccante di Pieve di Cadore, sigla infatti il punto del pareggio (3:3) e quello del vantaggio (4:3) della sua formazione mentre il sigillo sul risultato lo mette Stanislav Gron, “il Gigante di Bratislava”.
Marcatori: 03:53 (0-1) T.Ebner (A.Jaitner/M.Guren); 19:10 (0-2) M.O. Vallerand (J.Hazen/M.Guren); 23:34 (0-3) F.Ebner (J.Hazen/M-O. Vallerand); 23:43 (1-3) R.De Zanna (C.Menardi); 26:33 (2-3) C.Menardi (R.de Zanna/R.Dingle); 33:25 (3-3) G.De Bettin (A.Gellert/R.Dingle) in sup.num. 37:05 (4-3) G.De Bettin (A.Gellert/R.Dingle); 38:29 (5-3) S.Gron (R.Dingle/G.De Bettin)
Arbitri: Luca Cassol e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Luca De Toni e Omar Piniè; Spettatori 600.

Classifica:
Val Pusteria, Asiago, Renon, Cortina, Egna, Gherdeina 3 punti
Caldaro, Vipiteno, Fassa, Appiano, Milano e Valpellice 0 punti

Tags: