L’Hockey Club Pinerolo punta a coppa e titolo

(Comun. stampa HC Pinerolo) – E’ ripartita questa settimana al palaghiaccio di Pinerolo l’attività 2014-2015 per tutte le categorie dell’H.C. Pinerolo, mentre la scuola hockey per i principianti prenderà il via la prossima settimana, come pure le due squadre di curling che disputeranno la serie B.
La squadra senior disputerà la Serie C, per importanza il terzo campionato nazionale diviso, come lo scorso anno, in 2 gironi (Est e Ovest).
Importante e, vista la concorrenza, difficile da raggiungere l’obiettivo stagionale della società pinerolese per il suo 14° anno di attività: dopo aver vinto la stagione scorsa la Coppa Comitati ad aprile 2015 vuole festeggiare con il binomio Titolo e Coppa.
Inizia così a muoversi il mercato, Il primo colpo è un ritorno, quello di Federico Pratesi, portiere classe 89, che negli ultimi due anni è andato in prestito all’Hc Valpellice e ai Torino Bulls, dove ha disputato due ottime annate, cimentandosi anche nell’anno del prestito alla Valpellice in un campionato di categoria superiore, per lui si prospetta un futuro non solo da giocatore della prima squadra ma anche come allenatore dei nostri golie del futuro cosi pratesi sul suo ritorno:

“sono molto contento di tornare a Pinerolo dai miei compagni e spero di poter dare una mano e far bene in questa stagione. Sono curioso di veder crescere i giovani in squadra e entusiasta per la possibilità di allenare i giovani portieri della nostra società.”

Il secondo colpo è il ritorno a casa di Federico Tortone, classe 91, pinerolese doc (di Riva), cresciuto hockeysticamente prima a Torre e poi a Torino, possente difensore con esperienze in campionati superiori come l’A2 con la maglia del Real Torino e in questi ultimi 3 anni in serie B con il Como, cosi si esprime il giovane Tortone,

“sono felice di essere approdato a Pinerolo, è una piazza che mi ha colpito particolarmente per il progetto che punta sui giovani e sul settore giovanile, ritrovo qui molti amici da capitan Bianco a Pratesi a Rosso solo per citarne alcuni, ma sono anche molto felice di poter lavorare con Grossi, che stimo molto sia a livello tecnico che umano.”

Due ottimi innesti e probabilmente non gli unici messi a disposizione del riconfermato coach Dino Grossi.

Tags: