Augsburger Panther ancora campioni a Egna

(Comun. stampa Dolomiten Cup) – Serata di grande hockey, alla Würtharena di Egna, in occasione della finale di DolomitenCup 2014. Davanti a 1200 spettatori, gli Augsburger Panther hanno bissato il titolo conquistato un anno fa, superando per 3:1 gli Schwenninger Wild Wings di coach Stefan Mair.

La finale tutta tedesca non tradisce le attese e regala immediatamente emozioni. Dopo soli 35 secondi di gioco, infatti, si assiste alla prima realizzazione della serata, messa a segno dai campioni in carica della DolomitenCup: gli Augsburger Panther passano infatti alla prima sortita offensiva della serata, con Mike Connolly che conclude in maniera perfetta una veloce combinazione nel terzo d’attacco. I ragazzi di Stefan Mair, nonostante la doccia gelata, provano subito a rispondere, complici anche due superiorità consecutive a favore, che però non regalano la gioa del gol. Quando sono Bayda e compagni a giostrare con l’uomo in più, ecco che la realizzazione arriva puntuale: triangolazione fin troppo facile, che porta al palo di Caporusso, prima, e al tappin vincente di DaSilva, poi. I Panther sono talmente carichi che provano a dilagare, ma proprio in un eccesso di spinta offensiva vengono puniti dal contropiede di Philipp Schlager, il quale non perdona Kelly.

Schwenningen capisce di poter far male agli avversari e, in avvio di secondo tempo, produce molta pressione nel terzo d’attacco, che però non si tramuta in occasioni clamorose, tanto che Keller non ha particolari problemi a sventare le conclusioni verso la sua porta. Al giro di boa Augsburg abbozza una reazione, ma è proprio in questa fase che rischia maggiormente di subire il pareggio: è ancora Schlager ad avere sulla stecca il disco buono, ma, nella circostanza, il goalie dei Panther si supera, opponendosi al tocco ravvicinato. La risposta a questa occasione è affidata a capitan Bayda, murato al 35esimo da Pätzold, al termine di un veloce capovolgimento di fronte. Nel finale, complice un powerplay a favore, Augsburg è ancora pericoloso con Fabio Carciola, il quale scheggia il palo alla destra del portiere avversario.

Nella terza frazione i Wild Wings cercano di aumentare ancora di più la loro pressione e, in situazione di powerplay, al 44.30, vanno vicini al 2:2 con Greentree; l’atteggiamento dei ragazzi di Stefan Mair apre però spazi al contropiede di Augsburg, che, poco dopo, nonostante l’uomo in meno, sfiora l’allungo: Daniel Weiss si presenta tutto solo davanti a Pätzold, centrando la traversa. È sempre Schwenningen a provare a fare la partita, ma al 51.26, poco dopo un time-out chiamato da coach Mitchell, i Panther salgono a quota tre: altro scambio veloce in avanti e nuovo tocco vincente di Dan DaSilva. È la rete che di fatto chiude l’incontro, anche se Schwenningen avrebbe le occasioni per rientrare – due contropiedi solitari di Aston Rome e Daniel Hacker -, mancandole, però, clamorosamente.

Sono stati premiati migliori giocatori della finale di DolomitenCup 2014 Dan DaSilva (Augsburg) e Philipp Schlager (Schwenningen).

Schwenninger Wild Wings – Augsburger Panther 1:3 (1:2, 0:0, 0:1)
Reti: 0:1 Mike Connolly (0.35), 0:2 Dan DaSilva (10:30), 1:2 Philipp Schlager (13.45), 1:3 Dan DaSilva (51.26)
Schwenninger Wild Wings: Pätzold (Janka), Dinger, Dück, Goc, Granath, Sacher, Wilhelm, Ramsey, Danner, Green, Greentree, Hacker, Keil, Matsumoto, Pielmeier, Rome, Schlager, Schmidt, Sharp. Coach: Mair
Augsburger Panther: Keller (Mason), Reiss, Woywitka, Tölzer, Käfer, Seifert, Bettauer, Kurz, Uvira, Grygiel, Connolly, Ciernik, Bayda, Weiss, DaSilva, Trevelyan, Caporusso, Carciola, Schäffler, Breitkreuz. Coach: Mitchell

httpvh://www.youtube.com/watch?v=AADURtFCoyQ

I risultati

freccia presentazione

Mercoledì, 20 agosto (Brunico, ore 20:30)
Schwenninger Wild Wings (GER)- EHC Olten (SVI) 5:0 (2:0, 1:0, 2:0)

Giovedì, 21 agosto (Egna, ore 20:30)
Ishockeyklubb Lorenskog (NOR) – Schwenninger Wild Wings (GER) 2:4 (2:0, 0:2, 0:2)

Venerdì, 22 agosto (Egna, ore 20:30)
Augsburger Panther (GER) – HC Ambri Piotta (SUI) 4:3 (2:2, 0:0, 2:1)

Sabato, 23 agosto (Egna, ore 20:30)
EHC Olten (SVI) – Ishockeyklubb Lorenskog (NOR) 1:2 d.t.r. (0:0, 1:1, 0:0, 0:1)

Domenica, 24 agosto
FINALE TERZO POSTO (Egna, ore 16)
Ishockeyklubb Lorenskog (NOR) – HC Ambrì Piotta (SVI) 2:5 (0:2, 0:3, 2:0)
FINALE PRIMO POSTO (Egna, ore 20)
Schwenninger Wild Wings (GER) – Augsburger Panther (GER) 1:3 (1:2, 0:0, 0:1)

Albo d’oro Dolomiten Cup

  • 2014 Augsburger Panther
    (2. Schwenninger Wild Wings, 3. HC Ambrì Piotta, 4. Ishockeyklubb Lorenskog, 5. EHC Olten)
  • 2013 Augsburger Panther
    (2. EC Villach, 3. Val Pusteria, 4. SC Langnau Tigers, 5. Grizzly Adams Wolfsburg, 6. HC Innsbruck)
  • 2012 HC Lugano
    (2. Iserlohn Roosters, 3. Black Wings Linz, 4. IK Lorenskog, 5. HC Val Pusteria)
  • 2011 EHC München
    (2. Klagenfurter AC, 3. HC Val Pusteria, 4. Team Italy)
  • 2010 EV Zug
    (2. Ice Tigers Nürnberg)
  • 2009 Kölner Haie
    (2. EV Zug, 3. Black Wings Linz, 4. Team Italy)
  • 2008 Frankfurt Lions
    (2. SCL Tigers, 3. TWK Innsbruck, 4. Team Italy)
  • 2007 Frankfurt Lions
    (2. TWK Innsbruck, 3. ERC Ingolstadt, 4. Team Italy)
  • 2006 Frankfurt Lions
    (2. Servette Geneve, 3. Augsburg Panther, 4. HC Neumarkt Selection)