Mondiali 2014 Gruppo A: vittorie di rigore per Francia e Danimarca contro Norvegia e Rep. Ceca

di FVG

Francia – Norvegia 5-4 dtr (0-1; 3-1; 1-2; 0-0; 1-0)

Sfida avvincente tra Francia e Norvegia, divise da un solo punto lottano praticamente alla pari, la spunta ai rigori la Francia dopo un match ricco di emozioni fin dall’inizio.   È Da Costa Stephan che decide l’incontro ai tiri di rigore con la sua marcatura spettacolare che beffa il goalie avversario e regala ai suoi questa vittoria. 
Nel 1° tempo il gioco è per lo più fisico, la Norvegia vanta infatti 4 Power play, che tuttavia non riesce a sfruttare, la difesa francese è ben stretta e non lascia spazio all’attacco norvegese.Nonostante ciò cede all’ 11.28″ quando Mats Trigg buca la rete  assistito da Olimb Ken Andre e Olimb Mathis portando in vantaggio la nazionale scandinava. Nient altro di ecclatante da segnalare in questa prima frazione che termina 1-0 per la Norvegia. 
Il 2° drittel comincia con il raddoppio norvegese al 21.47″ segnato da Ask Morten anche lui servito dai medesimi compagni del precedente, Olimb Mathis e Olimb Ken Andre, dopo una bella serie di attenti passaggi. La Francia si fa vedere pian piano e giunge la marcatura di Roussel Antoine con la collaborazione di Manavian Antonin e  Bellemare Pierre Edouard. Immediatamente segue il pareggio di Treille Yorick imbeccato da Auvitu Johann e Desrosies Julien, impotente in questo caso Lars Haugen goalie norvegese. Incredibile spettacolo francese che realizza 3 reti in 4 minuti infatti ci pensa al 38.16 per la seconda volta Roussel Antoine servito da Da Costa Stephan e di nuovo Bellemare Pierre Edouard. Si va dunque in spogliatoio sul 3 a 2 per i transalpini dopo una grande rimonta.
Nel 3° periodo Norvegia che recuperala parità nel punteggio  al 41.30 senza perdere tempo con Sorvik Daniel assistito da Ask Morten ma i francesi non ci stanno e si trovano pronti al goal del nuovo vantaggio al 42.37 col tiro nell’angolino di Bellemare Pierre Edouard aiutato dal  compagno Roussel Antoine,  molto partecipe in questa gara. Le emozioni non finiscono qui, uno slap shot di Olimb Ken Andre con grande deviazione di Olimb Mathis regala un pareggio al 45.48″ direi più che meritano a una Norvegia che non smette di crederci.

Tre tempi infatti non bastano a determinare un vincitore si va dunque all’overtime.

In 5 minuti supplementari nulla di fatto e le due squadre sono ancora alla pari quindi i due team  se la vedranno ai tiri di rigore dove ha la meglio la Francia che per mano di  Da Costa Stephan  decide questo incontro davvero ricco di sorprese

——————-

Danimarca – Repubblica Ceca 4-3 dtr (1-2; 0-0; 2-1; 0-0; 1-0)

Alla Chizhovka Arena, la Danimarca, come l’Italia ha bisogno di una vittoria per non essere più in fondo alla classifica dove si trova attualmente con soli 3 punti. Se la gioca con la Repubblica Ceca che è data favorita da tutti, invece sorpresa e vince per 4 a 3 la squadra Danese dopo i tiri di rigore, dopo aver disputato un grandissimo terzo periodo che li ha portati in rimonta fino ai rigori.
Nel 1° periodo dominano i cechi con il risultato di 2 a 1, la prima rete avviene già all’avvio del match al 4.26″ con Klepis Jacub servito con precisione dal compagno Vladimir Sobota. Non si lascia sfuggire la 2° opportunità Jaromir Jagr (ex giocatore dei Foxes di Bolzano), che imbeccato dallo stesso Sobota Vladimir al 6.55″ mette a segno con un ottimo puck alle spalle di un incolpevole Simon. Al 9.56″ accorcia le distanze la Danimarca ,  dopo vari tentativi con Lassen Stefan assistito da Christensen Mads.  Gli ultimi 10 minuti si attacca da entrambe le parti, tuttavia nessuno riesce a cambiare il risultato. 
Il 2 ° drittel è piuttosto noioso privo di marcature e azioni che meritino di essere segnalate, gioco duro e molte penalità che in ogni caso non consentono a nessuna delle due formazioni  di segnare e sbloccare il parziale di 2 a 1 che rimane invariato dopo la seconda sirena.
Nel 3° tempo la Danimarca recupera le forze e comincia a farsi notare dalle parti di Salak, ma sono ancora i cechi ad andare  in goal andando sul punteggio di 3 a 1 per  merito di Hudler Jiri, al 45.04 aiutato da Klepis Jacub e Cervenka Roman, dopo una serie di bei passaggi davanti alla gabbia danese. Quando la partita appare ormai segnata in favore della Repubblica Ceca ecco la marcatura di Sevc Martin, che in superiorità numerica, al 55.31″ centra la porta su assist di Jensen Jesper e Hansen Jannik e riapre la gara per i danesi. Allo scadere del match il goalie danese Simon esce dalla propria gabbia per dare spazio al sesto uomo di movimento sul ghiaccio, ottima mossa Danese, incredibile pareggio quando mancano solamente 53 secondi alla sirena finale, marcatura firmata Bjorkstrand Patrick imbeccato da Hansen Jannik e Madsen Morten. Si va all’overtime che si chiudono con un nulla di fatto in questi 5 minuti supplementari, ai tiri di rigore ci pensa Boedker Mikkel a chiudere la partita  e regala alla Danimarca una vittoria, grazie a una rimonta  fenomenale e senz’altro due punti importanti per la classifica.