Un anno all’Odegar di Asiago

Con l’assenza della propria squadra dalla finale del campionato di EliteA targato 2013/2014, lo stadio Odegar di Asiago sta salutando un’annata che l’ha visto protagonista grazie ad un’infinità di hockey giocato. Mettendo su carta un ipotetico calendario annuale dall’Aprile del 2013 all’Aprile del 2014, lo stadio principe dell’Altopiano dei 7 Comuni è stato protagonista con molti eventi : dal mondiale U18 di 1a Divisione maschile al mondiale U18 di 2a Divisione femminile, dalla Supercoppa italiana tra Asiago e Valpellice al girone di semifinale di Continental Cup. Un insieme di eventi gestiti egregiamente dalla società e dal corposo staff presente.

Italia_U18WC_Asiago

IIHF Ice Hockey Men’s World Championship U18, Division I, Gruppo A (7-13 Aprile 2013)

Appena una settimana dopo la vittoria del campionato di Serie A da parte dell’Asiago Supermercati Migross, l’Odegar si è ripresentato per ospitare il gruppo A di First Division del mondiale dedicato agli Under 18 di sesso maschile. Un girone che ha sorriso alla compagine italiana, visto il terzo posto raggiunto dopo un torneo disputato tra alti e bassi. Alti arrivati contro Bielorussia, vista la vittoria per 4-1, Slovacchia, sul filo del rasoio per 3-2, e Francia, dove nonostante la sconfitta ai rigori il punto guadagnato aveva permesso al roster guidato da Robert Chizzali di addentare la medaglia di bronzo; bassi arrivati contro Norvegia e Danimarca, due nazionali di livello superiore che hanno regolato il blue team rispettivamente per 12-1 e per 5-0. A capitanare la squadra c’era Giovanni Morini, che ha appena terminato una stagione nell’U20 del Lugano, con gli alternate Riccardo Lacedelli, 38 presenze con il Cortina, e Philipp Bachlechner, dell’U20 del Val Pusteria che ha raggiunto la finale persa contro l’Asiago.

Nonostante le 31 reti segnate in 5 gare, la Norvegia ha dovuto lasciare la medaglia alla Danimarca, che nello scontro pomeridiano dell’ultima giornata è riuscita a sconfiggere la corazzata norvegese per 6 reti a 3.

milano-asiago-349

Un Asiago (Supermercati Migross) praticamente invariato (Settembre 2013

Forte anche del successo arrivato nella stagione 2012/2013, la società asiaghese si presenta alla rinominata Serie A, ora Elite A, con un roster a grandi linee invariato.
Portieri : a difesa della gabbia viene data fiducia al classe 1990 Vincenzo Marozzi, proveniente da una stagione in A2 con il Merano ma già visto ad Asiago in alcune occasioni, mentre Tyler Plante saluta da eroe l’Altopiano. Come back-up, confermati : Alessandro Tura e Gianfilippo Pavone.
Difesa : non ritorna Jeremy Rebeck, vero jolly a gettone della post-season 2012/2013, e il giovane Enrico Miglioranzi viene ceduto in prestito al Bolzano, forte del passaggio in EBEL. I buchi vengono coperti dai giovani Adam Sedlak, scartato successivamente già a Novembre, e Luca Mattivi, proveniente da Pergine come Casetti nella stagione precedente. Con il passare della stagione, la difesa viene rinforzata con gli innesti di Andrè Signoretti, veterano convinto da Parco a tornare sul ghiaccio, e Nick Ross, giovane e intelligente creatore di gioco dal terzo difensivo proveniente dall’ Olimpija Ljubjana.
Attacco : tutti confermati e con un Kevin DeVergilio, già visto a Pontebba, in più. Dopo mille peripezie, viene confermata pure la lucente stella di Chris DiDomenico. A stagione in corso arriva Mark Zanette, fratello del più vecchio Paul.

Supercoppa Italiana (17 Ottobre 2013)

Asiago Supermercati Migross, detentrice dello scudetto, contro Hc Valpellice Bodino Engineering, detentrice della Coppa Italia.
In una gara priva di spettacolo e abbastanza soporifera, è una rete del nuovo arrivato Kevin DeVergilio, inserito in seconda linea con Matteo Tessari e capitan David Borrelli, a regalare alla compagine veneta la seconda Supercoppa della propria storia. Una coppa che arriva dieci anni esatti dopo la prima, conquistata nel 2003 ai danni del Milano grazie ad una rete di Vitalijs Galuzo a 3’03” dalla sirena finale.
E’ risultata una bella vittoria per gli asiaghesi, che nelle prime partite di regular season dell’Elite A avevano effettuato un pò troppi alti e bassi. Onore al roster piemontese, riuscito a tenere testa ad una squadra che poco più di 2 settimane prima l’aveva regolata per 6 reti a 0.

2013-11-24AsiagoNottingham1

Continental Cup, Semifinale, Girone D (22-24 Novembre 2013

Il roster guidato da coach John Parco si presenta all’appuntamento più importante della stagione in ottima forma, occupando pure la prima posizione nel campionato nazionale. Con un restyling completo della divisa, ora verde-bianca e sponsorizzata Gran Moravia, la stupenda forma fisica la si vede subito nella prima uscita contro lo Yertis, la compagine kazaka che coach Parco temeva di più. Una vittoria per 3-1, con un DeVergilio ed una difesa in spolvero, che mette le basi per la stupenda vittoria per 6-2 nella seconda uscita contro il Toros, squadra russa militante in VHL. Una serie di risultati sfavorevoli, fanno sì che la partita finale contro gli inglesi del Nottingham Panthers risulti fondamentale per l’approdo in SuperFinal, e nonostante un calo fisico evidente Borrelli & Co. riescono a portarla a casa per 3-2.
Un rotondo successo quasi inaspettato, che ha fatto ben sperare i tifosi per la SuperFinal di Rouen, andata in scena nel mese di Gennaio. Dopo un’eclatante vittoria per 6-0 contro i padroni di casa francesi, i passi falsi i superiori Donbass Donetsk (5-1) e Stavanger Oilers (7-2) hanno comunque consentivo alla squadra italiana di raggiungere il gradino più basso del podio.
Un risultato che ha sorriso a tutti, dai tifosi alla dirigenza, oltre ai giocatori.

Asiago Supermercati Migross : un cammino italiano non terminato (Settembre 2013 – Marzo 2014

Se abbiamo parlato di un periodo iniziale tra alti e bassi, dopo la Supercoppa la compagine asiaghese riesce a mettere in fila una striscia di sei vittorie consecutive terminata l’8 di Novembre, con nel mezzo anche il raggiungimento della Final Four di Coppa Italia ai danni del Vipiteno. Nella settimana successiva, dunque nel periodo pre-semifinale di Continental Cup, arrivano due sconfitte ed una vittoria.
Tre punti anche al ritorno, sempre contro il Milano, prima di una Final Four di Coppa Italia che non ha sorriso a coach Parco e soci : sconfitta contro il Val Pusteria in semifinale e ritorno dall’Arena Ritten all’Odegar senza trofeo. Una botta che si sente, viste le successive tre sconfitte in campionato, prima di ritrovare il gioco ed una serie di quattro vittorie riportano la compagine in testa alla classifica, proprio pochi giorni prima della SuperFinal di Continental Cup.

2014-01-10 Rouen-Asiago(2) Con il sorriso per il bronzo raggiunto in terra francese, Ulmer & Co. viaggiano nelle montagne russe per un mese : 4 vittorie e 3 sconfitte. E’ il 15 Febbraio quando viene ufficializzata la partenza di Chris DiDomenico, indiscussa gemma della squadra e del campionato italiano, verso Langnau. La squadra, dopo una sconfitta, risponde proiettandosi con una serie di sette W consecutive verso la post-season.
Playoff che non sorridono ai campioni in carica : cadono per 3-1 nel primo turno contro il Val Pusteria, dopo una gara 1 giocata a livelli egregi; riescono a regolare il Vipiteno nel secondo turno, per 2-0; nella semifinale vengono piegati per 4-1 dal Renon, nonostante una serie di partite combattute fino alla sirena finale. Stagione, quindi, che si chiude il 5 Aprile 2014 per l’Asiago Supermercati Migross.
Il 16 Aprile viene ufficializzato il passaggio di Nick Ross all’Hc Innsbruck, quindi il giovane difensore canadese torna ad indossare una jersey di una compagine della EBEL.

iihf_women-_world_championship_asiago028day1_

IIHF Ice Hockey Women’s World Championship , Division II, Gruppo A (6-12 Aprile 2014)

Domenica 6 Aprile, a tre giorni dall’ultima partita ospitata tra Asiago e Renon, l’Odegar torna protagonista per la cavalcata delle giovani italiane verso la conquista della qualificazione in Prima Divisione. Un cammino perfetto per la squadra guidata da coach Marco Liberatore, conclusasi con 5 vittorie, di cui una oltre i tempi regolamentari, ed un totale di 20 reti siglate e 5 subite.
A cadere sotto i colpi della formazione guidata dalla “C” Linda de Rocco, in ordine : Polonia, per 5-2, Australia, per 6-2, Corea, per 3-1, Nuova Zelanda, per 5-0, e Gran Bretagna, per 1-0 dopo gli SO.
Per le ragazze italiane si tratta di un gradito ritorno in Prima Divisione.


Raduno della nazionale senior maschile (15 Aprile – 4 Maggio 2014)

Passano 3 giorni dal mondiale della azzurrine e ad Asiago si presentano i colossi della nazionale senior maschile. Un roster ancora in fase di ultimazione, a causa della finale di Elite A e alla cavalcata vincente del Bolzano in EBEL, che Tom Pokel vuole far brillare in Top Division come la sua armata biancorossa in suolo austriaco. Un raduno lungo, quasi di un mese, per preparare il ritorno nella massima manifestazione mondiale dove spiccano i due test amichevoli contro il Kazakhistan, che andranno in scena il 29 e il 30 Aprile. Il mondiale inizierà fra poco meno di 19 giorni e si svolgerà a Minsk, in Bielorussia.
Di seguito alcuni link per avere una visione generale di questa nazionale : Roster, Calendario del girone della nazionale italiana a Minsk (10-19 Aprile)