Mondiali Femminili Asiago 2014: Missione compiuta! l’Italia torna in I Divisione

Ultima partita del Mondiale femminile di II Divisione ad Asiago, sul ghiaccio per quest’ultimo match, decisivo ai fini della promozione in I divisione Italia e Gran Bretagna. La partita ha subito un avvio in salita per l’Italia che si ritrova dopo pochi secondi in inferiorità numerica, ma la difesa italiana ben diretta dalla goalie Giulia Mazzocchi sventa ogni pericolo, al quarto minuto seconda penalità contro la difesa italiana e un minuto più tardi l’Italia si ritrova in tre giocatrici, l’Italia annaspa  ma  riesce a reggere l’offensiva delle britanniche, una volta riaquisita la parità numerica sul ghiaccio l’Italia inizia a macinare gioco e va a sua volta vicina alla rete ma senza successo, il tempo termina senza reti e quindi le squadre vanno alla prima pausa sul punteggio di 0-0.

italia-oro01

Anche nella seconda frazione dopo un avvio equilibrato l’Italia incappa in una penalità, superato il pericolo l’Italia cerca di rendersi pericolosa in attacco, arriva poco dopo l’ennesimo fischio contro le azzurre, pochi istanti dopo anche la Gran Bretagna rimane in quattro l’Italia è pericolosa ma non riesce a superare la goalie inglese Nicole Jackson, subito dopo altra penalità contro l’Italia, finalmente al trentaquattresimo minuto anche l’Italia gode di due minuti pieni di superiorità, le azzurre si fanno pericolose ma questa sera Nicole Jackson e Giulia Mazzocchi, le due goalie stanno sfoderando pregevoli interventi per cui il punteggio rimane inchiodato sullo 0-0.
Il terzo periodo è tanto intenso quanto spezzettato, la posta in palio è la promozione e la tensione si taglia con un coltello, si arriva al cinquantesimo minuto e persiste la parità sullo 0-0. Nei dieci minuti finali entrambe le squadre hanno un power play a favore ma il risultato rimane inchiodato sullo 0-0, arriva anche la sirena finale del sessantesimo minuto a dichiarare lo 0-0 con cui l’Italia conquista il punto della matematica promozione, tra l’euforia e il giubilo di giocatrici e pubblico. Vengono successivamente giocati i tempi supplementari, l’Italia gioca meglio sulle ali dell’entusiasmo anche se subisce l’ennesima penalità contro, anche l’overtime finisce sullo 0-0 e si procede con i tiri di rigore, nessuna giocatrice britannica riesce a superare l’azzurra Giulia Mazzocchi nella gabbia italiana, mentre Beatrix Larger ed Eleonora Dalprà (nominata miglior giocatrice italiana del torneo) superano la goalie inglese Nicole Jackson.
L’Italia vincendo il torneo conquista la promozione in I Divisione gruppo B per la prossima stagione dove troverà come avversarie le seguenti nazionali: Cina, Ungheria, Olanda, Corea del Nord e Slovacchia (retrocessa dal gruppo A di I Divisione, mentre a sostituire l’Italia nel gruppo A di II Divisione in quanto retrocessa sarà la nazionale del Kazakistan. La nazionale dell’Australia terminata all’ultimo posto nel torneo di Asiago viene invece retrocessa nel gruppo B di II Divisione

italia-oro15

GRAN BRETAGNA – ITALIA 0-1 dtr (0-0; 0-0; 0-0; 0-0; 0-1)

Gran Bretagna: Nicole Jackson (Laura Saunders); Jodie-Leigh Bloom, Bethany Scoon; Amanda Handsides, Helene Emerson; Lauren Halliwell, Alice Lamb; Jessica Curtis, Helen Moss; Lauren Summers, Louise Adams, Leanne Ganney; Louisa Durnell, Natalie Aldridge, Georgina Farman; Sophie Herbert, Katherine Gale, Saffron Allen; Kate Rigby, Olivia Mason. Coach: Paul Burton

Italia: Giulia Mazzocchi (Daniela Klotz); Elena Ballardini, Linda De Rocco; Anneke Orlandini, Valentina Bettarini; Franziska Stocker, Valentina Ricca; Michelle Masperi, Nadine Zaccherini; Carola Saletta, Eleonora Dalprà, Anna de la Forest; Samantha Gius, Beatrix Larger; Federica Zandegiacomo; Hanna Elliscasis, Eleonora Bonafini, Diana da Rugna; Giorgia Battisti, Mia Campo Bagatin, Heidi Caldart. Coach: Marco Liberatore

Reti: 65.00 (0-1) Tiro di rigore Beatrix larger

Tiri: Gran Bretagna26  (10,7,4,5,0) Italia 43  (11,11,17,3,1)
Penalità: Gran Bretagna 12 (0,4,8,0,0)  Italia 20 (8,6,4,2,0)
Spettatori: 1700

Classifica Finale:
Italia punti 14;  Gran Bretagna punti 10; Corea del Sud punti 7; Polonia punti 7;   Nuova Zelanda punti 4; Australia  punti 3 .

Risultati del torneo:
Corea – Nuova Zelanda 2-1 dtr (0-1; 1-0; 0-0; 0-0; 1-0)
Australia – Gran Bretagna 2-6 (1-2; 0-2; 1-2)
ITALIA – Polonia 5-2 (4-1; 0-1; 1-0)
Gran Bretagna – Nuova Zelanda 2-0 (0-0; 1-0; 1-0)
Polonia – Corea 2-3 dtr (1-1; 1-0; 0-1; 0-0; 0-1)
ITALIA – Australia 6-2 (3-1; 1-1; 2-0)
Gran Bretagna – Polonia 1-4 (1-3; 0-0; 0-1)
Australia – Nuova Zelanda 3-2 (0-1; 2-0; 1-1)
ITALIA – Corea 3-1 (2-1; 1-0; 0-0)
Polonia – Australia 7-5 (3-1; 1-2; 3-2)
Corea – Gran Bretagna 1-3 (0-0; 0-0; 1-3)
Nuova Zelanda – ITALIA 0-5  (0-2; 0-2; 0-1)
Australia – Corea 1-2 (1-0; 0-0; 0-2)
Nuova Zelanda – Polonia 4-3 (0-1; 1-1; 3-1)
Gran Bretagna – ITALIA 0-1 dtr (0-0; 0-0; 0-0; 0-0; 0-1)