Mondiali Femminili Asiago 2014: vittorie per Polonia e Australia

Nella prima partita della terza giornata dei Mondiali Femminili in corso di svolgimento ad Asiago scendono in pista Gran Bretagna e Polonia , partono forte le inglesi che vanno a segno dopo 98 secondi grazie al “gioiellino” Katerine Gale che batte Agata Kosinska goalie della Polonia, la reazione delle polacche è veemente e nel giro di quattro minuti ribaltano il punteggio grazie alle reti di Karolina Pozniewska in contropiede essendo le polacche in inferiorità numerica  e Agniezka Pioro in situazione di doppio power play, le inglesi appaiono confuse, lo staff tecnico inglese decide per la sostituzione della goalie, ma al tredicesimo minuto arriva la terza rete della Polonia per mano di Magdalena Czaplik, le inglesi scosse caricano a testa bassa ma non riescono a trovare la via della rete. Il secondo parziale è ben gestito dalla Polonia che anche grazie a due situazioni di superiorità crea diversi pericoli davanti alla porta britannica, la terza frazione vede l’assedio della Gran Bretagna ma la difesa polacca riesce a difendersi con ordine  e con il duo Pozniewska (2 reti e 1 assist oggi) e Pioro (1 rete e 2 assist nella partita odierna) mette al sicuro il risultato grazie alla rete del 4-1 con cui si chiude il match.

GRAN BRETAGNA – POLONIA 1-4 (1-3; 0-0; 0-1)
Tiri: Gran Bretagna 40 (14,7,19)   Polonia 34 (8,14,12)
Penalità:  Gran Bretagna 8 (4,4,0)  Polonia 14 (6,2,6)
Spettatori: 120

Nella seconda partita si disputa il “derby d’Oceania”  tra Australia e Nuova Zelanda, le squadre iniziano la gara con una fase di studio, non sfruttando entrambe una situazione di superiorità numerica, poco oltre la metà del periodo passa in vantaggio la Nuova Zelanda con Tara Tissink, l’Australia prova a replicare ma trova l’attenta difesa neozelandese coadiuvata da Grace Harrison, il periodo termina quindi con il vantaggio della Nuova Zelanda.  Il secondo periodo inizia con l’Australia in avanti alla ricerca del pareggio, gli sforzi vengono premiati con la rete in inferiorità numerica di Kate Tihema, l’Australia sulle ali dell’entusiasmo trova due minuti più tardi la rete del vantaggio grazie all’australiana (di chiari origini italiane Alivia Dal Basso) la Nuova Zelanda cerca di rispondere ma Jodie Walker a difesa della gabbia australiana respinge ogni tentativo delle neozelandesi, il secondo periodo termina quindi sul punteggio di 2-1 per l’Australia. La terza frazione vede le australiane in attacco e dopo cinque minuti siglano la rete del 3-1 con Rylie Padjen, l’Australia sembra controllare agevolmente il gioco ma a tre minuti dal termine dopo un timeout chiesto dalla proprio staff tecnico la Nuova Zelanda accorcia le distanze con Caitlin Heale, è la volta della panchina australiana a chiamare il timeout per organizzare la propria difesa, la Nuova Zelanda tenta l’assalto finale ma senza riuscire ad agguantare il pareggio pertanto l’incontro si chiude con la vittoria dell’Australia per 3-2.

AUSTRALIA – NUOVA ZELANDA  3-2 (0-1; 2-0; 1-1)
Tiri: Australia 27 (12,6,9) Nuova Zelanda 23  (10,8,5)
Penalità:  Australia 12 (2,6,4) Nuova Zelanda 10 (6,0,4)
Spettatori: 150

 

blaiihf_women-_world_championship_asiago10day2_