Mondiali Femminili Asiago 2014. l’Italia debutta con una vittoria

iihf_women-_world_championship_asiago028day1_Parte con il piede giusto l’Italia ai mondiali femminili di II Divisione gruppo A iniziati quest’oggi ad Asiago, azzurre subito in vantaggio dopo poco più di un minuto con Federica Zandegiacomo che finalizza al meglio un’azione combinata dalle compagne di linea le azzurre appaiono spigliate e ben messe in campo, prima di metà frazione arriva il raddoppio firmato da Beatrix Larger e quattro minuti più tardi l’Italia porta  tre le proprie reti grazie a Eleonora Dalprà, la reazione della Polonia non è consistente ma grazie ad una superiorità numerica le polacche realizzano la prima rete con Sylvia Bielas, anche l’Italia ha un power play che sfrutta a dovere al 19.10 con Anna de la Forest che trasforma in rete un passaggio di Eleonora Dalprà, le squadre vanno quindi alla prima pausa con l’Italia avanti 4-1.

Nel secondo periodo la Polonia è più concentrata e lascia pochi spazi alla nazionale italiana che dal canto suo controlla la partita senza scoprirsi per gli attacchi delle avversarie, poco oltre la boa di metà partita vengono comminate due penalità quasi simultanee alle azzurre, in situazione di doppia superiorità arriva la seconda rete delle polacche con Izabela Malinowska, l’Italia va un po in affanno ma la porta difesa da Giulia Mazzocchi non corre altri pericoli e le squadre terminano la seconda frazione sul punteggio di 4-2 in favore dell’Italia.
Nella frazione conclusiva l’Italia parte bene e dopo aver impensierito in un paio di occasioni la gabbia delle polacche si conquista una penalità che l’Italia riesce a trasformare nel migliore dei modi con Valentina Bettarini il cui tiro batte per la quinta volta la goalie polacca Agata Kosinska, dopo la rete l’Italai abbassa il ritmo cercando di controllare senza affanni le offensive delle polacche che però si schiantano contro la difesa italiana, non arrivano altre reti e la partita termina con la vittoria dell’Italia con il punteggio di 5-2. L’Italia ritornerà sul ghiaccio lunedi sera contro l’Australia già sconfitta lo scorso anno nei mondiali disputati in Nuova Zelanda.

 

ITALIA – POLONIA 5-2 (4-1; 0-1; 1-0)

Italia: Giulia Mazzocchi (Daniela Klotz); Elena Ballardini, Linda De Rocco; Anneke Orlandini, Valentina Bettarini; Franziska Stocker, Valentina Ricca; Michelle Masperi, Nadine Zaccherini; Carola Saletta, Eleonora Dalprà, Anna de la Forest; Samantha Gius, Beatrix Larger; Federica Zandegiacomo; Hanna Elliscasis, Eleonora Bonafini, Diana da Rugna; Giorgia Battisti, Mia Campo Bagatin, Heidi Caldart. Coach: Marco Liberatore

Polonia: Agata Kosinska (Malgorzata Burda); Klaudia Chrapek, Patrycia Sfora; Joanna Strzlecka, Izabela Malinowska; Sandra Kosakoska, Paulina Kulas; Anna Kierc, Renata Tokarska; Magdalena Czaplik, Agniezka Pioro, Karolina Pozniewska; Katarzjina Frackowiak, Kamila Wieczorek, Sylwia Bielas; Aneta Cygan, Marta Bigos, Ewelina Czarnecka; Karolina Szewczyk, Aleksandra Berecka, Katarzyna Bykczkowska. Coach: Grzegorz Klich

Reti: 01.17 (1-0) Federica Zandegiacomo (Beatrix Larger, Samantha Gius); 09.43 (2-0) Beatrix Larger (Linda De Rocco); 13.07 (3-0) Eleonora Dalprà (Carola Saletta); 15.20 (3-1 PP1) Sylvia Bielas (Joahanna Strzlecka, Izabela Malinowska); 19.10 (4-1 PP) Anna de la Forest (Eleonora Dalprà); 31.03 (4-2 PP2) Izabela Malinowska; 46.30 (5-2 PP1) Valentina Bettarini (Anna de la Forest).

Tiri: Italia 27  (9,9,9)  Polonia 23 (3,10,10)
Penalità:  Italia 8 (2,6,0)  Polonia  14 (4,4,6)
Spettatori: 400

 

Classifica: 
Italia e Gran Bretagna punti 3; Corea del Sud punti 2; Nuova Zelanda punti 1; Australia e Polonia punti 0.

Calendario:
Corea – Nuova Zelanda 2-1 dtr (0-1; 1-0; 0-0; 0-0; 1-0)
Australia – Gran Bretagna 2-6 (1-2; 0-2; 1-2)
ITALIA – Polonia  5-2 (4-1; 0-1; 1-0)
lunedi 07 aprile
Gran Bretagna – Nuova Zelanda
Polonia – Corea
ITALIA – Australia
mercoledi 09 aprile
Gran Bretagna – Polonia
Australia – Nuova Zelanda
ITALIA – Corea
giovedi 10 aprile
Polonia – Australia
Corea – Gran Bretagna
Nuova Zelanda – Italia
sabato 12 aprile
Australia – Corea
Nuova Zelanda – Polonia
Gran Bretagna – Italia

 

(comunicato stampa Comitato organizzatore Mondiali Asiago 2014)

Prima giornata di gare

Taglio del nastro ufficiale per il Campionato mondiale di hockey femminile.

A “rompere il ghiaccio” alle 13.15 sono state la Corea del Sud e la Nuova Zelanda.

La partita si conclude con la vittoria delle asiatiche per 2-1 dopo i tiri di rigore; decisivo per le neopromosse è stato il gol di Yun Park.

A seguire, alle 16.45, è stata la volta dell’Australia che ha perso contro la Gran Bretagna per 2-6. Infine, dopo la cerimonia d’inaugurazione ufficiale, è scesa nell’Ice arena di Asiago anche l’Italia, nel difficile match contro la Polonia, poi vinto per 5-2.

Primo gol azzurro siglato al 1’17’’ del primo tempo da Federica Zandegiacomo; il raddoppio arriva al minuto 9’43’’ con Beatrix Larger assistita dalla capitana azzurra Linda de Rocco. Nemmeno il tempo di finire di esultare che l’Italia cala il tris con Eleonora Dalprà al 13’07’’. La Polonia non ci sta e tenta di rifarsi sotto con una rete di Sylwia Bielas al 15’20’’. Ribatte al 19’10’’per il 4-1 l’Italia con Anna de la Forest. Finisce così il primo tempo e si apre una seconda frazione dove la Polonia di coach Klick accorcia le distanze al 11’03’’ con il gol di Izabela Malinowska: 4-2. Nel terzo tempo, al 6’30’’, è l’azzurra Valentina Bettarini a far esultare gli spalti con una bella rete che spiazza il portiere polacco Malgorzata. Finisce così con un bel successo la prima prova del team italiano. Premiate come migliori giocatrici Beatrix Larger per l’Italia e Izabela Malinowska per la Polonia.

“Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare alla nostra attaccante Chelsea Marie Furlani, classe 1988, per problemi burocratici legati al tesseramento – spiega il coach azzurro Marco Liberatore -. Averla a questo Mondiale sarebbe stata la ciliegina su una torta che resta comunque buonissima; ma il gruppo è forte, uno dei migliori che abbia mai avuto, e saprà sicuramente sopperire alla mancanza di un buon giocatore come Furlani. Per quanto riguarda gli avversari, ad impressionarmi è stata proprio la Polonia, un team forte, che ha confermato le mie aspettative. Poi, ovviamente, un occhio di riguardo va alla Gran Bretagna, che è appena retrocessa dalla serie maggiore; ho visto che ha cambiato qualche pedina, vedremo. Per ora sono felice di aver incontrato due allenatori che conosco da anni e che stimo: Brown Lee dell’Australia e Down Corey della Nuova Zelanda. Ad entrambi ho offerto un bel cappuccino italiano”.

Buona presenza di pubblico anche durante la cerimonia ufficiale di apertura di questo Campionato Mondiale. Schierati attorno alle squadre i giovani dall’under 8 all’under 20 dell’Asiago Hockey, i ragazzi dell’istituto superiore di Asiago coinvolti nel progetto scuola-lavoro e i volontari che ruotano attorno all’organizzazione.

“L’hockey è uno sport che abbiamo nel cuore – ha dichiarato l’assessore allo Sport di Asiago, Franco Sella -. Per questo siamo felici di ospitare nella nostra città questi Mondiali”.

A portare i saluti della Federazione Nazionale Sport Ghiaccio è stato il responsabile del settore hockey, Karl Linter, mentre per il Coni era presente Sergio Anesi.

“Grazie per la fiducia riconosciuta e confermata nell’affidare al Comitato l’organizzazione del sesto mondiale in dieci anni – sono le parole di Mario Lievore, presidente del Comitato organizzatore -. Ribadisco che le buone idee hanno le gambe e camminano, e che possono fare tanta strada se le divulghiamo con generosità e partecipazione. Questa edizione, inoltre, vede coinvolti quasi una cinquantina di studenti delle classi III e IV dell’istituto superiore cittadino. Un fiore all’occhiello che ha donato una sferzata di energia e di novità”.

Dopo il benvenuto del chairman IIHF, Mr. Kalervo Kummola, i Campionati Mondiali hanno preso ufficialmente il via.

 

Programma di domani, lunedì 7 aprile:

ore 13.15 Gran Bretagna-Nuova Zelanda

ore 16.45 Polonia-Corea del Sud

ore 20.30 Italia-Australia

 

Le gare potranno essere seguite in diretta web in tutto il mondo: www.idealweb.tv.