Il resoconto di Gara 1 delle Semifinali

Sudtirolo Veneto 2-0. Questa in estrema sintesi il risultato numerico delle due gare di semifinale che hanno visto impegnate le quattro formazioni rimaste in gara per contendersi la vittoria finale del Campionato Elite A Itas Cup. Stasera, nella gara 1, vincono entrambe le squadre di casa: Il Val Pusteria regola per 4-1 il Cortina mentre il Renon supera l’Asiago con un perentorio 5-0. Le due formazioni ospiti lamentano, una grave assenza per parte e queste carenze possono, in un certo senso, giustificare le débâcle di questa sera. Tra le linee del Cortina manca infatti l’attaccante Ryan Dingle mentre l’Asiago, anche per questa sera, deve fare a meno del goalie titolare Vincenzo Marozzi.

Brunico: H.C.  Fiat Professional Val Pusteria – Hafro S.G. Cortina 3-0 (1-0, 2-0, 1-1)

Il Val Pusteria vince gara uno nei confronti di un Cortina gravemente penalizzato dall’assenza di Ryan Dingle, bloccato da un improvviso attacco influenzale. Il risultato finale della gara, sinceramente, non è mai stato in discussione. Il Val Pusteria, fresco vincitore della Coppa di Lega, recupera Armin Helfer e Kiel Mc Leod e sin dalle prime battute di gioco pone pressione al terzo difensivo degli scoiattoli. Anthony Borelli, che sarà a fine gara uno dei protagonisti dell’incontro, para prima una conclusione di Danny McCauley e poi una di David Ling ma nulla può, sulla conclusione di Max Oberrauch che segna, praticamente, a porta vuota dopo che goalie ospite aveva già fatto un miracolo sulla conclusione di Giulio Scandella. Il vantaggio raggiunto, dà ulteriore vigore agli assalti dei Lupi Pusteresi che sfiorano il raddoppio con Kiel McLeod. Ad inizio di secondo tempo Ryan OMarra saggia subito i riflessi di Borelli poi il buon momento della terza linea giallonera si concretizza nella segnatura di McLeod. L’azione più bella è però, quella che porta al terzo goal di Max Oberrauch, ottenuta con un power play, l’unico della gara a favore del Val Pusteria, durato appena dieci secondi. Sul 3-0 il Cortina si scuote; c’è lavoro per Aubin e capitan Helfer salva un goal già fatto togliendo il puck dalla linea di porta. Il terzo drittel è in gran parte meno interessante dei due precedenti e gli ospiti, per gran parte dei venti minuti, danno l’impressione di giocare più pensando alla prossima gara due, che per cercare una improbabile rimonta. La gara, però, si riaccende a meno di centoottanta secondi dalla fine con il goal di Michele Zanatta. A questo punto Clayton Beddoes mostra di crederci e toglie il portiere per inserire un uomo in più di movimento. Purtroppo, con questa scelta ardimentosa gli Scoiattoli offrono il fianco alle ripartenze dei padroni di casa che, poco dopo, ottengono il punto del definitivo 4-1 con Dennis McCauley lesto a realizzare a porta vuota, sfruttando un passaggio di Rob Sirianni. La serie si trasferisce sabato prossimo all’Olimpico di Cortina d’Ampezzo, per la disputa di gara due con l’opportunità per i veneti di recuperare lo svantaggio maturato questa sera.

Formazione Val Pusteria. Portieri: 1 Aubin Jean Sebastien, (30 Kosta Philipp) Difensori: 9 Hofer Armin, 20 Althuber Ivan, 21 Glira Daniel, 22 Elliscasis Danny, 27 Campbell Darcy, 50 Borgatello Christian, 62 Helfer Armin, 81 Mair Christian; Attaccanti: 6 Oberrauch Max, 7 Crepaz Lukas, 10 Scandella Giulio, 13 Bona Patrick, 15 Schweitzer Viktor, 18 Erlacher Thomas, 23 OMarra Ryan, 33 Ling David, 71 McLeod Kiel, 73 Sirianni Robert; 90 Tauber Lukas, 91 McCauley Dennis. Allenatore Mario Richer, Assistente Allenatore: Chris Oly Hicks;

Formazione Cortina. Portieri: 33 Anthony Borelli (35 Renè Baur); Difensori: 17Jakub Grof, 41 Paul Albers, 23 Michele Zanatta, 55 Luca Zanatta, 18 Federico Lacedelli, 87 René Vallazza; Attaccanti: 8 Ronny De Zanna, 9 Giorgio De Bettin, 15 Luca Felicetti, 21 Riccardo Lacedelli, 27 Kevin Doell, 63 Baldo Andrea, 67 Damiano Bravin, 80 Christian Menardi, 87 Francesco Adami, 88 Andrea Moser, 90 Alex Talamini, 97 Stanislav Gron.  Allenatore: Clayton Beddoes;

MARCATORI: 12:14 (1-0) Max Oberrauch (Giulio Scandella, Armin Hofer); 22:31 (2-0) Kiel McLeod (Christian Mair, Patrick Bona); 36:42 (3-0) Max Oberrauch (superiorità numerica) (Robert Sirianni, Giulio Scandella); (3-1) 57:08 Michele Zanatta (Giorgio De Bettin, Jakub Grof); 58:18 (4-1) Dennis McCauley (porta vuota) (Robert Sirianni, Armin Helfer).  Arbitro: Karel Metelka, Arbitro 2: Gregory Loreggia, Primo Giudice di linea: Christian Gamper, Secondo Giudice di linea: Claus Unterweger, Marcatore ufficiale: Alois Cimadom. Superiorità numeriche: Fiat Professional Val Pusteria 1 – 1: Hafro SG Cortina 0 – 4. Tiri in Porta: Fiat Professional Val Pusteria- Hafro SG Cortina 38-41 (13-11, 13-17, 12-13); Durata incontro: 2:07, Spettatori: 1,650.

Collalbo: Ritten Sport Renault Trucks – Supermercati Migross Asiago 5-0 (1-0, 3-0, 1-0)

La vittoria dei Rittner Buam è larga e non dà adito a nessun dubbio. Dopo la doppia parentesi negativa degli scontri diretti, persi contro “i cugini” della Val Pusteria, il Renon torna al successo contro un Asiago ancora provato dall’assenza di Marozzi. La prestazione dei ragazzi di Rob Wilson è stata, stasera, veramente sopra le righe e, più di altre volte, ha impressionato la solidità dell’estremo difensore (ex NHL) Chris Mason. In casa asiaghese, si potrebbe obiettare che il punto del vantaggio è nato da un tiro, dalla blue, di Dan Tudin che ha incocciato il corpo di un difensore ed ha ingannato Tura e che il 2-0 nasce in azione di ripartenza nel bel mezzo del forcing asiaghese. Giustificazioni a parte, la lezione è stata, comunque, pesante anche perché i Lyons non sono di certo adusi, ad essere sbattuti così, a mo’ di tappeto ed anche per questo motivo si prevede, sin d’ora, un match infuocato per la prossima gara due, in programma sabato sera sul ghiaccio dell’Odegar.

Formazione Ritten Sport Renault Trucks. Portieri: Chris Mason (Josef Niederstätter); Difensori: Ingemar Gruber, Travis Ramsey, David Urquhart, Gabe Guentzel, Alex Tauferer, Ruben Rampazzo, Maxime Moisand; Attaccanti: Dan Tudin, Matt Siddall, Lorenz Daccordo, Luca Ansoldi, Eric Johansson, Emanuel Scelfo, Levi Nelson, Patrick Rissmiller, Thomas Spinell, Alexander Eisath, Julian Kostner; Allenatore: Rob Wilson;

Formazione Supermercati Migross Asiago. Portieri: Alessandro Tura (Gianfilippo Pavone); Difensori: Dan Sullivan, Nicholas Ross, Stefano Marchetti, Lorenzo Casetti, Andrea Strazzabosco, Federico Benetti; Attaccanti: Sean Bentivoglio, Marc Zanette, David Borrelli, Paul Zanette, Layne Umer, Nicola Tessari, Matteo Tessari Luca Rigoni, Mirko Presti, Kevin Devergilio; Allenatore: J.Parco;

MARCATORI: 12:45 (1-0) Daniel Tudin (Patrick Rissmiller, Emanuel Scelfo); 28:10 (2-0) Emanuel Scelfo (Lorenz Daccordo); 36:13 (3-0) Matt Siddall (superiorità numerica) (Levi Nelson, Travis Ramsey); 39:04 (4-0) Patrick Rissmiller (superiorità numerica) (nessun assist); 52:21 Lorenz Daccordo (Thomas Spinell, Emanuel Scelfo). Arbitro: Luca Cassol, Arbitro 2: Andrea Moschen, Primo Giudice di linea: Cristiano Biacoli, Secondo Giudice di linea: Ulrich Pardatscher, Marcatore ufficiale: Birgit Prast. Superiorità numeriche: Ritten Sport Renault Trucks  2 – 4 : HC Asiago Migross 0 – 6. Tiri in Porta: Ritten Sport Renault Trucks – Supermercati Migross Asiago 28-38 (10-11, 12-9, 6-18). Durata incontro: 2:15. Spettatori: 869.

Tags: