L’Alleghe perde 4-3 e si va alla bella

(dal sito dell’Alleghe) – Pubblico delle grandi occasioni alla Würth Arena di Egna, circa mille tifosi sulle tribune, per la seconda partita di finale tra Alleghe e Ora. La maggior parte è giunta dall’agordino e dal bellunese per sostenere la propria squadra, ma non solo, presente anche una nutrita compagine degli amici della Curva del Milano! Le Civette si presentano sul ghiaccio al completo e molto determinate, al 2.04 vanno subito in rete con Manuel De Toni che tira una staffilata all’incrocio dei pali e mette a sedere Fabris. Agordini concentrati che non concedono nulla agli avversari, ma non fanno i conti con la caparbietà degli altoatesini che vogliono la vittoria in casa propria, premono sull’acceleratore e pareggiano con Florian. Un giocatore biancorosso si accomoda in panca puniti e a due minuti dalla fine ed i Frogs calano il gol del sorpasso con Pircher.

Si ritorna sul ghiaccio per il secondo tempo, panico nei primi minuti con Ganz e Cadorin in panca puniti. L’Alleghe supportato dai cori dei propri tifosi, riesce a superare il momento difficile e a non subire nessuna marcatura. Intorno al 5° minuto la musica cambia, momento positivo per le Civette, 2 goal sfiorati da Testori e De Val, si alza il coro Alleghe Alleghe che copre il tifo dei supporter locali, l’arbitro fischia ed è powerplay per i biancorossi, Loris De Val al 12:56 dimostrando tutta la sua classe mette a sedere Fabris e pareggia i conti: 2-2. L’Alleghe è rivitalizzato dal pareggio, ritorna a guidare la partita come nei primi 10 minuti, la terna arbitrale non fischia falli netti contro gli ospiti ma al 18:28 Monferone porta in vantaggio le Civette facendo esplodere l’emozione de i tifosi biancorossi. Suona la sirena e si va all’ultimo risposo sul parziale di 2-3.

Ultimo drittel, il capo arbitro spedisce Soppera tra i cattivi e Diego Fontanive si supera, davvero una gran bella prestazione quella di stasera per “Duz”. In campo sale il nervosismo, i falli contro gli agordini si sprecano, ma la terna arbitrale non vede e lascia giocare. Cadorin invece viene invitato ad accomodarsi sul pancone e in inferiorità numerica le Civette subiscono il pareggio al 44.26 con Decarli in sospetto fuorigioco. L’Alleghe ritrova coraggio e bersaglia la porta avversaria. Al 43.45 arriva una doccia fredda, gli altoatesini ritornano in vantaggio con Vill. Alleghe frastornato, Ora che si chiude in difesa. Episodio da segnalare, un giocatore delle ranocchie scambia un gesto molto amichevole con l’arbitro. Finalmente arriva una penalità a favore dei biancorossi. I tifosi biancorossi incitano fortemente le Civette . Coach Fontanive toglie il portiere ma i secondi scorrono velocemente, suona la sirena, niente da fare si va a gara tre ad Alleghe venerdì 28 marzo alle 20:30.


Grandissima prestazione in una gara al cardiopalmo
davanti a oltre 1000 spettatori

(dal sito dell’Ora Frogs) – Un match veramente degno di una finale di Campionato, con goal, vantaggi e rimonte altalenanti, Hockey su ghiaccio sofferto, combattuto e giocato col cuore, una squadra quella stasera dei Frogs, che ha combattuto con tutto il cuore e ha dato tutto, 110% di sé.
Minuto di silenzio per Tobias Kaufmann, il presidente dell’Hockey scomparso prematuramente lo scorso 26 marzo in occasione delle finalissime.
Come nel girone di andata, il risultato che quest’anno “perseguita” Coach Robert Chizzali, sia in Campionato che in Nazionale Under18. Sicuramente questo è uno che gli farà più piacere di tutti.

L’Alleghe va subito in vantaggio con Manuel De Toni dopo 2.04, choc per i nostri, Simon Fabris superato da un tiro violento e preciso all’incrocio dei pali. I Frogs rispondo soltanto al minuto 13.16 in situazione di pari penalità (4-4) con il cannoniere David Florian, assistito da Captain Zelger e Zanotti. A circa due minuti dalla prima pausa segna in Powerplay Martin Pircher, assistito ancora dal nostro valoroso Capitano Andi “Z” Zelger. 2:1.

Il secondo Drittel sarà tutto a favore degli ospiti agordini che realizzano due reti in superiorità numerica. Al 32.56 è Loris Deval, al 39.28 firma il risultato intermedio di 2:3 Jari Monferone. Non rientra più in partita il nostro abbonato agli infortuni Matteo Rasom, stavolta ferito alla spalla.

Nel terzo tempo i Frogs sanno che non solo devono dare tutto, ma anche andare in goal. Ci pensa uno dei più forti giovani dell’Ora, Andreas “Deco” Decarli, sempre grintoso ed efficiente davanti alla porta. La POWERLINE in quest’occasione che ha assistito “Deco” è composta ancora da Zelger e Zanotti, micidiali e precisi per l’ennesima volta. (Andi “Z” tre assist su quattro reti). Abbiamo riagguantato gli ospiti ed è pareggio 3:3. “DECO” verrà eletto “Man of the Day” a fine partita, premio messo in palio per un giocatore di ogni squadra. Si ringrazia la Ditta PRIFA di Ortisei/Bolzano ed in particolare il signor Günther Eder per aver dato questo contributo.

Al minuto 52.28 gli arbitri mandano in panca puniti un giocatore per squadra e si gioca 4 contro 4. Una situazione che ci sembra giovare di più che un 5 contro 3 che ultimamente non da i frutti desiderati. È il nostro capocannoniere Stefan Vill che supera Davide Fontanive e sarà il Game Winning Goal della serata. Stefan Vill insieme a tutti i compagni rende possibile gara tre, gara che si disputerà ad Alleghe venerdì 28 marzo alle ore 20.30.

Ovvio che organizzeremo tanti pullman quanti serviranno per portare tantissimi tifosi allo Stadio di Alleghe. Nella serie “Best-of-three” ne uscirà il vincitore di questo Campionato di Serie “B”.
PULLMAN per i tifosi: partenza ore 18.30 dal parcheggio Schwarzenbach
Prenotazione presso il numero di cellulare 338 3936073

Finale Ora (2) – Alleghe (1) 4-3 (2-1, 0-2, 2-0)
Serie 1-1 (2-4, 4-3)
Precedenti: 4-3, 2-7
Gara 3 (ev.), giovedì 27 marzo 2014

freccia Finale gara 1
freccia semifinale gara 1freccia Semifinale gara 2 (freccia giudice sport.)
freccia quarti di finale, gara 1freccia quarti di finale, gara 2freccia quarti di finale, gara 3
freccia reguar season, calendario e risultatifreccia classifica finalefreccia formazioni
freccia La presentazione di HTfreccia Stagione 2012/13 e Albo d’oro

Tags: ,